Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 2 sett fa

Perché gli italiani dicono NO a tutto?

Prima hanno detto no al PD...poi hanno deciso di cambiare e votare i 5 stelle...poi si sono opposti anche ai 5 stelle e hanno dato ampi consensi a Salvini e alla lega...ora si oppongono anche alla lega e si sono inventati le sardine.

Ma possibile che in Italia si è contrari a tutto?

Possibile che in questo paese non si riesce a fare nulla di costruttivo? Ma si dice solo no e si è contro tutto?

24 risposte

Classificazione
  • 1 sett fa

    Che abbiano detto No Lega è un bene più che costruttivo.

  • Anonimo
    1 sett fa

    Questo se sei nato ieri, se fossi un po' più vecchio sapresti che PD e Lega & C, praticamente con gli stessi politici e dirigenti, hanno governato per 20 anni e nonostante tutti i danni e le ruberie sono ancora lì (in realtà senza tutte le depenalizzazioni a gravi reati da loro volute e votate sarebbero tutti in galera), quindi diciamo che gli italioti anche se amano lagnarsi e scaricare le proprie responsabilità sugli altri, dicono sempre sì ai politicanti corrotti e incapaci, gli unici in grado di rappresentare un popolo tanto ipocrita, ignorante e disonesto.

  • Anna
    Lv 7
    1 sett fa

    Perché ogni volta che provano a votare un cambiamento rimangono delusi. 

    La colpa è in parte degli elettori, perché far cambiare le cose richiede tempo e loro vorrebbero tutto subito. 

    Un'altra parte di colpa ce l'hanno i politici appena rimpiazzati, perché invece di rispettare le decisioni degli elettori si mettono a fare dell'ostruzionismo che danneggia tutti.

    Il resto della colpa ce l'hanno tutte quelle categorie che in ogni cambiamento in cui vedono toccato un loro interesse (a volte un loro privilegio ingiusto) si mettono a far chiasso come se fossero stati rapinati.

  • Marco
    Lv 6
    1 sett fa

    arriva berlusconi dopo i ladri della prima repubblica,l'uomo vincente che promette di dare al paese un'economia florida,nel 2011 per poco non falliamo.

    arriva la lega che promette autonomia,federalismo,lotta a roma ladrona e ci ritroviamo che per lombardia e veneto non è cambiato nulla e ad andare con roma ladrona succede come chi va con lo zoppo.

    arriva il pd che promette di difendere i lavoratori e le classi meno agiate e ci ritroviamo senza l'articolo 18,contratti precari e stipendi sempre più bassi.

    arriva il m5s che promette onestà,promette i ladri in galera,promette un sistema pulito ma alla fine ci troviamo un paese fermo e i ladri al loro posto che continuano a rubare indisturbati.

    non dire che diciamo sempre di no,se io dal menù ordino cioccolata e nel piatto mi trovo merxa è ovvio che non la mangio e la faccio portare indietro.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Civas
    Lv 7
    1 sett fa

    Non è che gli italiani dicano No a tutto;  per ogni persona che manifesta il proprio dissenso, ce ne sono almeno 10/20 che tacciono. Soltanto che chi decide di dire No si espone in qualche modo, quando la partecipazione è notevole, viene alla luce;  mentre tutti gli altri, quelli che tacciono (che sono la maggior parte dei cittadini) rimangono nell'ombra.

  • 1 sett fa

    Perché tutti fanno promesse che non sono in grado di mantenere, ma per ottenere consensi devi promettere più del predecessore. Ormai è un circolo vizioso.

  • Anonimo
    1 sett fa

    Perché siamo dei pecoroni.

  • 1 sett fa

    Succede ovunque. Non si è mai visto che un partito abbia mai avuto il 100% del consenso.

    • Bao Luo
      Lv 7
      1 sett faSegnala

      Ai tempi di Mussolini o si votava lui, o venivi fucilato

  • Anonimo
    2 sett fa

    gli italioti sono un popolo di lamentosi e di senza pallè 

  • 1 sett fa

    Beh, calcolando che ognuno dei partiti citati è composto da rotti in cùlo è comprensibile la cosa

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.