Chi dice che l'omosessualità è anormale cosa intende affermare?

E quali conseguenze ne trae? Parte dal presupposto che normalità ed anormalità devono essere egualmente rispettate oppure ritiene che la anormalità debba essere nascosta? Perché in quest'ultimo caso mi sembra una discriminazione.

19 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 anno fa
    Risposta preferita

    La prendo un po’ alla larga.

    Cominciamo con il definire cos’è una patologia, è un qualcosa che non permette di vivere in salute, quindi da questo punto di vista l’omosessualità non è una patologia.

    Qualcuno dice che è contro natura perché non permette la procreazione, allora l’infertilità cos’è? Sicuramente una patologia. E l’impotenza psicologica? 

    Ora decidiamo cos’è la normalità, è normale essere la maggioranza, come scrive Giampietro? Allora gli anormali erano quelli che non erano comunisti in URSS, o i non nazisti nel Terzo Reich?

    L’omosessualità,e lo dico da eterosessuale, è una variante sessuale normale, nell’uomo e in molte specie animali.

    Chi dice che è anormale dovrebbe guardarsi allo specchio e probabilmente vedrebbe un idiota che non ha rispetto per gli altri.

    Cosa totalmente distante dall’insegnamento di Cristo e di qualsiasi ideologo politico con un minimo di intelletto funzionante.

    24Maurizio, l’omosessualità nella bibbia, e nei testi sacri del periodo e della zona, viene condannata per il semplice fatto che gli omosessuali non fanno figli, cioè soldati da mandare in guerra, il dio biblico dell'Antico Testamento è un dio guerriero, infatti sprona gli ebrei alla guerra.

    Se poi ti riferisci a come la penso io, sull’omosessualità, beh, non me ne può fregar di meno che cosa fa a letto uno/a, l’importante è che tutti i soggetti in ballo siano in grado di intendere e volere, non siano costretti.

    Quindi se 2 persone si amano saranno cavoli loro cosa fanno a letto, sia che siano 2 maschi, 2 femmine, un maschio e una femmina.

    Nel momento stesso che qualcuno denigra o peggio ancora discrimina in base ai gusti sessuali è un emerito C.OGLIONE.

    E la percentuale di omosessuali nella popolazione mondiale non è variata, si parla sempre di meno del 10% del totale, sembra che siano molti di più, nei paesi civili, perché hanno meno remore a dire pubblicamente che sono omosessuali.

    Antonio Scalzo ci sono varie ricerche che riportano il fatto che esistono animali omosessuali, fra questici sono pinguini, ( uccelli) , ma anche mammiferi come i delfini e perfino i nostri cugini Bonobo. 

    Fra alcune specie di topi l’omosessualità è diffusa e aumenta la percentuale in caso di aumento della popolazione rispetto al territorio.

    Vero che ci sono comportamenti omosessuali, fra gli animali, che non sono della sfera sessuale, ma per ribadire la gerarchia del branco, fra i cani selvatici ad esempio.

    Da Wikipedia puoi andare a controllare le fonti di qualche ricerca

    https://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0_n...

    «C’è una fondamentale differenza tra la religione - che è basata sull’AUTORITÀ - e la scienza … quest'ultima è basata sulla OSSERVAZIONE e sul RAGIONAMENTO!» (Stephen Hawking)

    Ed è appunto quello che fa l’etologia, osservazione e ragionamento.

    E l’osservazione dice che l’omosessualità esiste anche fra gli animali.

    Non so se ho la verità oggettiva in mano, ma uno che scrive che non ha mai visto due cani maschi i avere rapporti omosessuali vuol dire che vive nel mondo delle favole o che si inventa cose per voler aver ragione.

  • Anonimo
    1 anno fa

    Sarebbe strano se Dio da una parte creasse gli omosessuali e dall'altra li condannasse perché sono nati omosessuali

    Ma i religiosi ti citano i testi sacri laddove viene condannata l'omosessualità da parte di Dio

    Interroga la ragione e la ragione ti risponderà

    Chi ha torto e chi ha ragione tra la Natura e la Bibbia?

    Ha ragione la Natura che alcuni animali e alcuni esseri umani li fa nascere omosessuali, e ha torto la Bibbia che li definisce contronatura.

    Ergo la Bibbia è un libro sbagliato, è un libro contronatura.

  • 1 anno fa

    raccontali fra qualche annetto all'imam che li impalerà tutti in piazza.

  • Anonimo
    1 anno fa

    Sono le 20:11. Ti sto scrivendo l' orario per dirti che mi piace la risposta che ti ha dato l' anonimo che ti ha risposto 11 ore prima di me. Quello che inizia la sua risposta così.

    La prendo un po' alla larga.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • In senso statistico lo è... nel senso che riguarda una minoranza di individui. Per il resto, in psicologia, i concetti di normalità o anormalità non esistono ma esiste "sano" e "patologico" e se anche, come hai detto te, la sofferenza psichica va compresa, accolta e chi soffre va aiutato, resta il fatto che esistono dei criteri per parlare di patologia (nei vari gradi di sindrome, disturbo e malattia) che l'omosessualità non ha. Allo stato attuale delle conoscenze e delle definizioni (secondo la odierna scienza occidentale) possiamo solo definirla (come la definisce l'OMS) una delle varianti dell'orientamento sessuale (come bi ed eterosessualità per intenderci).

  • Anonimo
    1 anno fa

    Intende affermare una stupidità, allo stesso livello di chi afferma che non esiste omosessualità nel mondo animale.

    Se noti chi afferma ciò, in entrambi i casi, è un indottrinato che ha una cultura minima.

  • 12 mesi fa

    L'unica cosa che penso si possa dire è che il foro anale non sembra adatto per infilarci il pene, per il quale è invece adatto un altro foro, dotato di lubrificazione e di luce di passaggio adatta e adattabile.

  • Anonimo
    12 mesi fa

    Chi dice che l'omosessualità è anormale lo fa in quanto aderente a una ideologia che afferma che l'omosessualità è anormale.

  • Anonimo
    1 anno fa

    Diciamo che vuole denigrare altre persone.

    Non è vero che fra gli animali non esiste l’omosessualità, avendo varie calopsite posso dire senza ombra di dubbio che alcuni maschi copulano solo ed esclusivamente con altri maschi.

    Idem per altre specie animali.

    E non è neppure vero che l’omosessualità nasce dal fatto che i bambini sono divisi dalla bambine, dato che l’omosessualità esiste anche fra i membri delle tribù dove maschi d femmine giocano assieme in tenera età, finora non c’è prova che ci diamo fattori genetici, ma alcuni indizi di fattori epigenetici sembra ci siano.

  • Anonimo
    1 anno fa

    Chi dice che è anormale vuol dire che lui si reputa "normale". Il problema è che non esiste qualcosa di normale, il termine normale è solo un'invenzione dell'uomo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.