Cosa ne pensate del celibato imposto a preti e suore?

Aggiornamento:

Secondo voi...perché è stato imposto?

Nella Bibbia non esiste un simile comando ! Quindi?

Aggiornamento 2:

1 Corinto 9:5....LA MAGGIORANZA DEGLI APOSTOLI ERANO SPOSATI.

18 risposte

Classificazione
  • S.P.
    Lv 6
    1 mese fa
    Migliore risposta

    Una scelta sbagliata da parte del Magistero della religione organizzata che invece di regolarsi secondo gli insegnamenti di Cristo, ha voluto imporre sulle libere vocazioni sacerdotali  la sua scelta interna su regolamenti di obbligo basandosi  sulle congetture del fariseo Paolo di Tarso.....Ed eccone il risultato...... 

    La chiesa delle origini non si poneva questo problema, giacché ( il Magistero)  i vescovi sacerdoti/diaconi  seguivano e predicavano gli insegnamenti di Cristo, pur essendo normalmente sposati e con prole ....  Purtroppo ..con la chiesa dei Concili e dei Dogmi....la religione cattolica ha sentito il "fascino" del potere temporale , ed  ha seguito con più interesse le "congetture" del fariseo Paolo di Tarso.....in materia di sesso,  senso di colpa del peccato ... per culminare sul falso concetto involutivo della <ereditarietà del peccato originale>......

    Credenze sbagliate o false non fanno altro che diffondere comportamenti umani sbagliati o falsi......Non ci si dovrebbe meravigliare del pessimo esempio di comportamento, per così dire : <strettamente privato>  raggiunto da un buon numero di prelati- sacerdoti-seminaristi  nell' esercizio svolto  nel silenzio all' interno delle mura della chiesa....anche nella nostra epoca...  

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Che si tratta di una scelta: nessuno è obbligato a fare il prete o la suora, chi decide di intraprendere il percorso per diventarlo è consapevole delle rinunce che ciò comporta.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • E poi....non ti scandalizzare x cosi poco prima di ricevere la spiegazioni appropriate. È fuori luogo e madornale per una persona di mondo come te

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    "Celibato imposto" non esiste. È una libera scelta. Questo smonta tutto il ragionamento

  • 2 mesi fa

    Partiamo col dire che suore e frati fanno voto di castità mentre i preti cattolici di rito latino hanno l'obbligo del celibato, per i cattolici di rito orientale possono esserci dei preti sposati a patto che si siano sposati prima dell'ordinazione.

    Per le suore e i frati sono d'accordo con la castità. 

    Per i preti è una regola ma vedendo come va il mondo la manterrei: meglio pochi motivati che molto che li fanno per avere un lavoro e non si dedicano completamente

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Nessuno ha il diritto di imporre ad altri le scelte da fare nella vita, altrimenti non sarebbero più scelte ma imposizioni. Diverse confessioni religiose impongono alla sfera clericale il celibato obbligatorio, pena abbandonare la loro posizione di servizio. Sembra che in alcuni casi questo avvenga per una questione di eredità che deve rimanere alla loro Chiesa e non alla progenie del suo rappresentante. Comunque sia, la domanda è se questo sia scritturale, cioè è richiesto da Dio? 

    La Bibbia riconosce ad ogni uomo, qualsiasi grado religioso rivesta, di scegliere se avere una moglie. l'unica limitazione è che deve essere solo una. Vedi la prima lettera a Timoteo Cap. 3 verso 2:

    https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/bibbia/b...

    Un quadro più completo lo trovi in questo articolo:https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/riviste/...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Che è un'iposizione dei cattolici perchè la bibbia non parla di imporre ma di decidere da soli e poi dice che se uno non riesce a mantenere il celibato è libero di sposarsi con la persona della propria fede o credenza così non vanno in conflitto di pensiero.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    C'é una scrittura dove Paolo afferma che lo Spirito "disse apertamente" che nei tempi futuri sarebbero sorti insegnanenti anticristiani....tra i quali alcuni di questi prevedevano il "divieto" del matrimonio e di non mangiare determinati cibi (che sia la famosa carne "vietata" i venerdì di quaresima? O cmq il veganesimo in generale a cui la gente avrebbe iniziato a "dar retta" ?).  Cmq sicuramente esistevano prima del celibato cattolico dottrine contrarie al matrimonio e che vietavano determinati cibi, non é detto che  debbano riferirsi unicamente al cattolicesimo...a quanto pare dalla "profezia" questi insegnamenti anticristiani sono sparsi un pó ovunque ( non necessariamente in ambito religioso, ma che causerebbero comunque una certa "distrazione" a livello spirituale dalla fede cristiana pura) e non solo riguardanti eventualmente la chiesa cattolica. Peró sicuramente é un pó sorprendente il fatto che nel cattolicesimo ci sia contemporaneamente sia il divieto di sposarsi (per chi sceglie di farsi prete) che di non mangiare carne in determinati giorni dell'anno, anche se c'è da dire che dalla "portata" della profezia dovrebbe trattarsi di un divieto sistematico e assoluto e non solo un giorno a settimana di un determinato periodo dell'anno che è davvero troppo poco ( mi ritorna in mente quindi il veganesimo, che di per sè comunque non considererei come  "dottrina diabolica", se non per chi ne fa una "religione", impegnandosi anche in campagne propagandistiche in tal senso... per cui questa interpretazione potrebbe "incastrarsi" meglio, ma potrebbe benissimo riferirsi a più cose contemporaneamente in assenza di riferimenti precisi). Credo comunque si riferisca in primis ai falsi insegnamenti che circolavano in passato, non mi ossessionerei ad inserire il cattolicesimo ovunque nelle profezie, le quali possono benissimo essere applicate agli insegnamenti sbagliati presenti in ogni religione, ma che l'attaccamento eccessivo alla "nostra" religione ci impedisce di vedere. Ad ognuno sta la sapienza/saggezza nel riconoscere di essere eventualmente in errore riguardo  certi aspetti della propria religione alla luce delle scritture

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    In avvenire la Chiesa, per sopravvivere alla futura estrema carenza di preti,  dovrà per forza arrendersi ad abolire il celibato ecclesiastico

    .

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    E una vergogna, condannare alla castita i servitori di dio, la frustrazione sessuale non e la condizione migliore per servire DIO...

    • Maritin Lutero aveva ragione, I pastori sono molto piu credibili in quanto hanno una famiglia e non sono sesualmente frustrate, se la Chiesa vuole sopraviviere, e meglio che inizi a convertire il preti con i "pastori cattolici".

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Che è sbagliato, perché poi si sfogano in altri modi.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Grazie Daenerys. Le tue opinioni su tanti presunti "credenti" le condivido. Hanno una mente "impermeabile"... Dove la ragione non riesce a filtrare.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.