Reclamo paypal?

Ciao a tutti. A luglio ho acquistato da un privato una figurina da collezione, proveniente dalla Russia, pagando con l'opzione amici&parenti di paypal. Per la spedizione ho pagato per l'equivalente di posta1. Tuttavia, non ho mai ricevuto l'oggetto acquistato e non ho potuto far altro che incolpare i postini e non il venditore che ha seguito correttamente le varie procedure, fornendomi informazioni ecc ecc. Perciò, in questo caso, come mi dovrei comportare? È indubbio che entrambi ci abbiamo rimesso, io ho perso dei soldi e il venditore ha perso l'oggetto venduto. So bene, inoltre, che avendo pagato tramite amici&parenti non mi spetterebbe nessun rimborso ed in ogni caso io non pretenderei mai che il venditore mi rimborsi di tasca propria, quindi non ho intenzione di aprire una contestazione. Sicuramente sono inconvenienti che possono capitare ma mi piacerebbe sapere se un modo, comunque, per recuperare i soldi persi, esiste? Consisterebbe in un reclamo richiesto a paypal, giusto? Qualcuno sa dirmi come avverrebbe esattamente? Grazie in anticipo 

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 mesi fa

    No, nessuno mai ti rimborserà un centesimo, Paypal ha le sue regole e dovresti conoscerle prima di usarlo.

  • Mi accodo a quanto detto dagli altri utenti: Ragazzi.. se usate i servizi finanziari come paypal (o postepay attraverso "ricarica postepay")  in modo improprio.. cavoli vostri se venite truffati.

    Se esiste un opzione "trasferimento fra amici e parenti" vuol dire che non è considerata una transazione commerciale e non è coperta da nessuna tutela.  Se un negoziante ti chiede di fare una cosa simile.. dovrebbe già accendersi una spia di segnale, suonare un campanellino che ti dice che ti vuole truffare.

    E' scontato. 

  • Un paio di cose che non capisco:

    1) entrambi ci abbiamo rimesso: no, il venditore ha avuto i suoi soldi;

    2) il venditore ha seguito correttamente le varie procedure: no, farsi pagare con “amici&parenti” non è corretto;

    3) incolpare i postini: forse è colpa delle poste, forse no.

    A parte questo, scrivi giustamente che non ti spetta alcun rimborso a causa del metodo di invio del denaro, ma poi parli di reclamo a paypal, la cui “protezione acquisti” presuppone appunto che tu “paghi” con paypal.

    In ogni caso, controlla al link se c'è qualcosa di utile:

    https://www.paypal.com/it/smarthelp/topic/CLAIMS_A...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.