Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 1 mese fa

È una cosa bella secondo voi il multiculturalismo?

Secondo me no! Milano (per esempio) è una città dove tutte le tradizioni milanesi stanno sparendo e stanno venendo sostituite da quelle straniere. CHE SCHIFO! L'italia è destinata a perdere la sua identità culturale!

4 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Migliore risposta

    la scelta peggiore per la convivenza è proprio il multiculturalismo, che si crea con l'ammasso forzato, come bestie, di genti molto diverse, ignoranti e con culture contrapposte. il contrario delle cose fatte con razionalità. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Tradizioni Milanesi ? quali la Festa dello Smog ??

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    ovviamente no  

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Quella che chiami "identità culturale italiana" è il risultato di secoli e secoli di ibridazione degli antichi  popoli indigeni con culture di altre popolazioni e gruppi, dai quattro punti cardinali e anche al di là dell'oceano. L'Italia di oggi non è quella  del 1900 ,  quella del 1900 non era più quella del 1800 e così via. Andando indietro di più di due millenni, c'è stato un tempo in cui "Italia" era solo la parte finale di quella che oggi è la Calabria. Di quale identità italiana stai parlando, quella delle  20 regioni con le centinaia di sottoregioni, della lingua ufficiale sempre più malmenata , delle lingue di minoranza, degli idiomi  di origini miste  come il grecanico, degli innumerevoli dialetti con infinite varianti locali ? O della gastronomia che  ha  piatti dall'origine contesa fra le regioni o fra italia e stati stranieri?

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Tracom1 mese faSegnala

      Ah e comunque, è impossibile che le culture variano in 100 anni, è un tempo molto ridotto. Quindi evita di dire cazzate.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.