Perché il cristianesimo ha persistito per così tanti anni?

11 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Quando una "cosa" passa da dodici persone semplici in Palestina a qualche miliardo nel mondo, dire "persistito" è quanto meno riduttivo.

    Il Fondatore, a quei dodici ha assicurato "io saro' sempre con voi, fino alla fine del mondo".

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ci sono religioni che persistono da molto più tempo del cristianesimo

    esempio l'induismo

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    cristianesimo o cristianita'? Dopo la nascita del cristianesimo per opera di Gesù e degli apostoli, gli apostati contaminarono la verità della Bibbia introducendo “insegnamenti di demoni”, insegnamenti pagani, babilonici. Così fu creato il sistema religioso della cristianità. (1 Timoteo 4:1) Questa imitazione del cristianesimo è diventata la parte principale di “Babilonia la Grande”, che si estende fino ad abbracciare tutte le nazioni del genere umano in ogni parte della terra. Isaia la descrive come una ‘città di nazioni tiranniche’.IL CRISTIANESIMO sta morendo, o forse è completamente morto, come alcuni hanno concluso? Se consideriamo che le chiese della cristianità rappresentino il vero cristianesimo, uno sguardo sembrerebbe confermarlo. Samuel Calian, autore e professore di teologia presso l’Università di Dubuque, nell’Iowa, disse di recente dei ministri delle chiese della cristianità:

    “Chi è nella nostra società che fa significative e profetiche dichiarazioni sugli epici avvenimenti dei nostri tempi? . . . per lo più non sono di certo i ministri. . . . Frettolosi, stanchi e mal preparati, son divenuti una inarticolata voce di un mondo che cerca scopo e speranza”.

    E William L. Edelen Junior, ministro della Prima Chiesa Congregazionale di Tacoma, in Washington, ammise:

    “Oggi la chiesa è . . . quasi indistinguibile da una società commerciale o da una macchina politica media”.

    Ma questo suscita un’ottima domanda: Le chiese della cristianità rappresentano realmente il cristianesimo, o è un’etichetta falsa? Se guardate la storia della cristianità, ha essa promosso mai fra i suoi aderenti il vero cristianesimo?

    Or dunque, se le chiese non rappresentano il vero cristianesimo, forse dobbiamo cercare se è vivente altrove. Un giudice che non era lui stesso cristiano una volta consigliò i governanti di una nazione riguardo agli apostoli di Cristo e alla loro attività di predicazione: “(Se questo progetto e quest’opera è dagli uomini, sarà rovesciata; ma se è da Dio non li potrete rovesciare); altrimenti, potete trovarvi a combattere effettivamente contro Dio”. — Atti 5:38, 39.

    Il Fondatore del cristianesimo fece un’illustrazione profetica in cui mostrò che il vero cristianesimo è invero da Dio e che non si sarebbe estinto, ma, piuttosto, sarebbe fiorito, nel primo secolo, come effettivamente avvenne, e di nuovo al tempo della nostra generazione, a cui la Bibbia si riferisce come al “termine del sistema di cose”. — Matt. 24:3, 34; 13:40.

    • Ottima esposizione! Grazie

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Il buddismo ha una vita ancora più lunga. Induismo ancora di più

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Studia un po' di storia, e scoprirai il ruolo dell'imperatore Costantino sulla diffusione del cristianesimo: editto di Milano del 313 ti dice qualcosa?

    • Si mi dice che nell'mpero romano i cristiani  nel 300 dc erano circa 6 milioni;   dopo l'editto sono diventati 10 milioni su 50 milioni di abitanti dell'impero. Quindi comunque sempre una piccola percentuale. la diffusione del cristianesimo non si regge su Costantino.

      studia anche tu un po' meglio

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Non bisogna confondere cristianesimo con cattolicesimo. E' il cattolicesimo che ha resistito diversi secoli. Il vero cristianesimo è rimasto soffocato da una grande apostasia già sul finire del 1° Sec. d.C. per scomparire quasi del tutto durante i secoli bui del Medioevo. Ma sarebbe tornato prepotentemente alla ribalta verso la fine di questo 'sistema di cose' come avevano predetto le profezie bibliche, specie nel capitolo 12 del libro di Daniele.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    non solo il cristianesimo comunque

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    grffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Per la stupidità.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Il cristianesimo non esiste quasi più.  Il crisitianesimo NON è il cattolicesimo (che è semplicemente un'ideologia politica che si ammanta di religione, tanto che il suo capo è un capo di stato, ha una banca, lo IOR, e uno stato, il Vaticano);  ci sono poi tante altre confessioni religiose che si rifanno al cristianesimo, come la chiesa ortodossa, quella copta, quella anglicana, quella luterana, calvinista, ecc.  Non dimentichiamo che quello che adesso ci viene presentato come "crisitanesimo"  è una rielaborazione di Saul, un fariseo di Tarso, che si fece poi chiamare romanamente Paolo:  molto di quello che viene presentato come cristianesimo sono idee e frottole che Saul (detto san Paolo dalla chiesa cattolica) ha inserito di sua iniziativa.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.