Geo
Lv 7
Geo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 2 mesi fa

Voi date a Cesare quel che è di Cesare o siete... manichei?

Una volta mi sono impicciato per colpa della mia natura "obiettiva". Mi spiego meglio: il mio nuovo capo mi dimostrò velocemente stima e si profuse in elogi pubblici. La cosa durò un bel po'. Poi una terza persona, con cui non ero in buoni rapporti, iniziò a calunniarmi. Caddi e fui osteggiato dal capo, che non volle chiarimenti e che alla fine mi fece pessime azioni.

Quando andò via (non avrei più avuto rapporti con lui) pubblicamente lo ringraziai per quel che di buono aveva fatto per me, attirandomi le ire di un altro capo: "Ma non hai capito cosa ha fatto? Quanto ti ha danneggiato?".

E così mi allontanò.

Io ero convinto che anche al "nemico" vanno riconosciuti i meriti.

Evidentemente mi sbagliavo?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Migliore risposta

    Sei sicuro di non averne elogiato i meriti (nonostante la rottura del vostro rapporto) soltanto per dimostrare a te stesso di essere una persona obiettiva e giusta? A volte si pretende da se stessi più di quanto si faccia verso gli altri. 

    Per la serie ‘ora gli faccio vedere come si sta al mondo’ 

    Allora sai qual è secondo me l’ago della bilancia in questo caso? Se proprio dobbiamo aprire bocca per ringraziare un ‘capo-nemico’ allora bisogna essere obiettivi fino alla fine, dirgli quello che ci ha insegnato ma anche quello di cui ci ha derubato, ovvero la serenità di quel rapporto. 

  • 2 mesi fa

    cesare è un mio vicino di casa

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Forse dovevi prendertela con la terza persona che ha iniziato a calunniarti tanto da persuadere il tuo ex-capo che fossi in malafede, così da umiliare pubblicamente questa terza persona in modo che tutti venissero a conoscenza della verità.

    Purtroppo sono eventi scomodi che capitano alle persone oneste e a chi non è abbastanza furbo da volere o sapere sempre prendere posizione al momento opportuno.

    -

    E col nuovo capo come va?

    • Geo
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      Chi mi era vicino sapeva la verità. Questa terza persona per altro era odiata da tutti e c'era poco da smascherare. Ma il capo non aveva "interessi" a capire. Capo e terza persona sono stretti da forti legami di amicizia e interesse. E va beh, ora mi sono sbarazzato di entrambi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.