Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 8 mesi fa

ma come funzionava la leva obbligatoria?

nel senso tutte i ragazzi arrivati a diciotto anni venivano arruolati per un anno o com'era? Come si faceva se lavoravano o studiavano? O se non volevano andarci

4 risposte

Classificazione
  • 8 mesi fa

    Arrivava una letteraverso i 18/19 anni

    Se studiavi rimandavano

    Io sono stato chiamato quando avevo 21 anni e lavoravo

    Dovevi recarti a fare la visita in marina o nell'esercito 

    Una volta preso dovevi fare 1 anno di leva

    Una bella esperienza

    Ti da la sensazione che sei parte di un qualcosa di più del tuo piccolo mondo

  • 8 mesi fa

    La leva era obbligatoria (per i maschi), chi si faceva "renitente" rischiava di finire in prigione o, in caso di guerra, perfino essere fucilato alle spalle.

    Si diventava maggiorenni a 21 anni non a 18 come oggi.

    Il lavorare non esimeva dalla leva e, anche per questo, era molto difficile trovare un posto di lavoro stabile se non si era fatto il servizio militare.

    Il servizio, la "naja", durava dodici mesi, ma per chi sceglieva di fare il corso AUC (Allievi Ufficiali di complemento), come feci io, durava diciotto mesi.

  • 8 mesi fa

    Arrivati a diciotto anni, venivano sottoposti a visita medica. Se erano adatti fisicamente, venivano arruolati, gli altri venivano scartati oppure venivano visitati nuovamente dopo un anno. Chi studiava poteva rinviare la partenza fino alla fine del ciclo di studi (circa 24 anni), poi partiva. Chi non voleva farlo, cercava di trovare una raccomandazione per farsi scartare, altrimenti ci andava lo stesso. Negli anni ‘80 è stato introdotto il servizio civile alternativo per gli obiettori di coscienza.

  • ept
    Lv 7
    8 mesi fa

    qui trovi tutta la storia, se Salvini vince forse torna obbligatoria?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.