Socievole ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 10 mesi fa

Ho pianto in classe?

Oggi, in bagno della palestra ho pianto in classe. Sono quello che parla poco in classe e a volte preso in giro per scherzare ( solo oggi l'ho capito). Ho pianto perché non c'è la facevo più a trattenermi dopo due anni di medie ( 13 anni ho) ricevere insulti da M. Ho pianto cercando di trattenermi e se ne sono accorti, sono andato in bagno e mi hanno raggiunto due che fino a ieri ritenevo " nemici " perché mi insulatano. Mi hanno risposto che loro lo fanno per scherzare non solo con me, ma anche con altri ( lo so ma fino ad oggi non ci ho fatto caso). Hanno detto non lo fanno per cattiveria perché siamo una classe, una famiglia( apparte M che lo fa per cattiveria ) ora mi sento meglio e più aperto con il gruppo della classe, mi ha aiutato ad essere più socievole e non avere l'idea che se una persona non ti parla ti debba odiare. Nonostante le consolazioni dei miei due compagni di classe più quella di una compagna, domani ho vergogna a ritornare... Come la supero? Mi date dei consigli oppure ditemi qualcosa 

3 risposte

Classificazione
  • ept
    Lv 7
    10 mesi fa

    non ci si deve vergognare di essere sinceri, ci si deve vergognare a non esserlo.

    puoi andare fiero e convinto che ciò che hai fatto è stato fatto bene, anche se involontariamente...

  • 10 mesi fa

    Magari M. e' un tipaccio (avra' i suoi problemi, magari in famiglia e si sfoga cosi'...), la cosa bella e' che quei due ragazzi ti sono stati vicino...ricambiali con un pensierino, magari offrendo loro qualcosa in pausa pranzo od invitandoli a giocare insieme a pallone o fare un giro in bici...in fondo ti sono stati vicino...puo' darsi che loro facciano cosi' per non farsi prendere in giro da mister "M"...

  • 10 mesi fa

    Vai a scuola e prova a parlare con quelli che ti hanno consolato.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.