Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 2 mesi fa

Perché la mia famiglia non mi crede?!?

Sono una ragazza di 16 anni, e ho un problema molto frequente... svengo sempre, quindi a volte salto scuola e faccio molte assenze (parto dal presupposto che le devo fare per forza per non rischiare di svenire a scuola) ma la mia famiglia, soprattutto mia madre e mia sorella non mi credono. Infatti per farmi andare a scuola mi menano anche molto forte. Per questo problema sono andata in ospedale per fare dei controlli e le analisi sono molto preoccupanti... 

Il dottore mi ha spiegato che alla mia età è normale avere la pressione bassa, ma io ho la pressione alta. E mia madre dopo ciò non mi crede, mi tratta male, mi riempie di parole che fanno molto male. 

Vorrei cambiare famiglia o anche scappare di casa. Odio questa situazione, perché solo mia madre reagisce così, invece di preoccuparsi della mia salute, si preoccupa della scuola. 

16 risposte

Classificazione
  • Paolo
    Lv 7
    2 mesi fa

    SARA' MEGLIO CHE TUA MADRE E TUA SORELLA VADANO LORO DA UNO PSICHIATRA.................!!!!!!!!!!!!!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Sai io che ti consiglio? Vai a scuola anche se soffri di questi svenimenti o hai paura che succeda.

    Tanto se ti succede la chiameranno sicuramente l'ambulanza, verrà chiamata tua madre che ti hanno portata all'ospedale e non potrà più ignorare o sottovalutare la cosa. Tu assecondala poi saranno i fatti a farle rendere conto che tu non ti senti davvero bene e non fingi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Karmen
    Lv 7
    2 mesi fa

    Non è assolutamente normale, la tua famiglia deve farsi vedere da uno bravo... comunque puoi chiedere aiuto agli Assistenti Sociali oppure Telefono Azzurro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Ciao, mi dispiace un sacco per la tua situazione. Non sono un medico ma potresti essere narcolettica. Mi piacerebbe tanto parlare con te e conoscerti se ti va, io ti credo.

    Se posso darti un consiglio non prendere decisioni avventate per ora. Se ti va di scrivermi il mio numero te lo dico in privato se non hai Instagram, dove mi chiamo @pietrolucentin.i . Comunque il tuo é un problema più comune di quanto pensi, e con le giuste cure puoi conviverci.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Ero più o meno nella tua stessa situazione...ma un giorno mi sono stufata e tornando da scuola invece di andare a casa da mia madre sono andata da mio nonno raccontandogli quello che succedeva e lui ha chiamato gli assistenti sociali che mi hanno aiutato separandomi momentaneamente da mia madre....fidati sono solo due anni , sarai più tranquilla e dopo deciderai te da chi stare

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Anche io ho problemi di salute non capiti, e pensano che sia la testa, purtroppo i genitori contano piu' l'università o la scuola piuttosto che la salute dei figli, sottovalutano i segnali

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ti consiglio di non andare mai in giro con troppi soldi in contanti, metti uno svenimento e ti fregano portafogli e smartphone.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    E'  il caso di segnalare questo post alla polizia postale, loro sanno come rintracciare i tuoi dati anche se ti sei messa anonima, vengono lì e mettono a posto le cose.Capisco che tu non abbia il coraggio di rivolgerti ai carabinieri o agli insegnanti, ma se non hai nulla in contrario, sono disponibile io a segnalare la tua situazione, perché dal post che hai scritto è evidente che sei una minore  in grave pericolo.

    Fammi sapere se accetti o no, se non so niente tra qualche ora procedo da sola.

    Qualcuno quindi nonostante lo stucchevole coro di "Poveretta", è contrario alle denunce di maltrattamenti dei minori?O non ci crede poi così tanto? Oppure si deve pensare peggio...visto che le spolliciate sono per chi consiglia il ricorso alle autorità?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    mi dispiace molto per quello che stai soffrendo e per la scarsa considerazione che ha tua madre e la tua famiglia...cerca di non demoralizzarti e di reagire. certo che io e tutti quelli che ti abbiamo scritto ti crediamo e se ti va e ti serve scrivimi ne possiamo parlare tranquillamente io sono del campo medico e posso darti un aiuto se ti serve e se ti fa piacere …..ti lascio la mia mail scrivimi e ne parliamo con calma e quando arrivano questi attacchi possiamo valutarli assieme a puoi anchje farmi sapere come stanno le tue analisi. ecco la mia mail: manucastelli69@gmail.com

    fidati e scrivimi se vuoi e ti fa piacere….intanto senti anche il tuo medico che ti conosce e può visitarti di persona. ti aspetto se vorrai e NON SENTIRTI SOLA REAGISCI. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    chiedi aiuto ai servizi sociali.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.