Da quale artista.... sei affascinata/o 😉?

Raccontami.... 

Attachment image

20 risposte

Classificazione
  • 10 mesi fa
    Risposta preferita

    Mah... se conosci la storia di un artista, anche se può non essere seducente la sua opera al primo impatto, scopri che ha comunque un suo fascino.

    Succede con tutti.

    Magari conosci poco di Giotto, poi capiti a Padova, nella Cappella degli Scrovegni, e sei incuriosito dalle forme inedite, quasi alchemiche, di quegli affreschi.

    T'informi meglio e in men che non si dica sei già rapito dall'artista.

    Magari un giorno t'imbatti nel Grande Vetro di Duchamp, che apparentemente t'appare come lo studio di una qualche macchina industriale (e in parte lo è), anche qui t'informi meglio e scopri che dentro c'è la storia di un universo e che Duchamp è un genio.

    Voglio dire che la fascinazione non s'innesca necessariamente per una mera questione di affinità estetiche (ci vuole poco ad essere affascinati da un Caravaggio, un Donatello o un Klimt a caso) ma avviene, come sempre e come per tutto, dalle opere d'arte alle forme di vita protozoiche fino alle viti con la testa a croce e gli individui, quando 'le conosci meglio'.

  • 10 mesi fa

    Non riesco ad essere fedele a qualcuno, sono volubile.  e vado a periodi. Mi sono innamorato dei Preraffaelliti in particolare di Rossetti, poi c'è stato un periodo Dadaista, ma il mio cuore in fondo torna sempre  a Pablo Diego José Francisco de Paula Juan Nepomuceno Maria de los Remedios Cipriano de la Santísima Trinidad Ruiz y Picasso.

    L'amore sbocciò in una piccola mostra dei suoi schizzi sulle tauromachie. Un artista che con cinque segni  di penna ti dipinge un mondo non può  non farti innamorare. Poi sbocciò con la raccolta al Museo A.S. Puškin di Mosca dove trovi il meglio dei suoi periodi rosa , azzurro e post impressionista .I suoi saltimbanchi  dal vivo sono irriproducibili da una fotografia. Il nostro rapporto si raffreddò a Palazzo Salé a Parigi  , non era proprio l'artista che amavo  ma  vivadio vidi Guernica dal vivo

  • 10 mesi fa

    Mich, io ho una venerazione per Michelangelo. L’uomo e l’artista.

    La magnificenza della sua arte scultorea, che per me resterà sempre un mistero, le sue fatiche nella pittura che non era la sua arte ma nella quale ha saputo piegarsi - letteralmente - e regalarci quello spettacolo che è la Capella Sistina, la quale mi fa venire le vertigini ogni volta che m’imbatto in quel gesto (nel G.U.) che fa l’Onnipotente con la mano e la Madonna dallo sguardo basso, che si ritrae. E poi ci sono le Rime. E il suo animo travagliato. Nervi e fuoco, genio puro e irrequietezza. 

    Lo amo! 

    Abbasso quella donnetta di Raffaello , ahahah! Buuu! Tra i due non correva buon sangue, Raf gli faceva dispettucci isterici, ma davanti alla grandezza di Michelangelo avrebbe potuto soltanto dargli una spicciata a casa! 

  • 10 mesi fa

    Da Botticelli, mi basta vedere un suo dipinto per provare un senso di pace nel cuore. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 mesi fa

    Dai ritratti di Il'ja Repin. Penetranti ed impetuosi, da ogni opera trapela tutta la personalità del soggetto rappresentato ed i soggetti sono tanti e di ogni sorta, per non parlare degli sguardi e della loro espressività, mai trovata in altri artisti. Per me, è il Dostoevskij della pittura.

  • 10 mesi fa

    Michelangelo Buonarroti.

  • 10 mesi fa

    Indovina un po'.... Artemisia Gentileschi!

  • 10 mesi fa

    Essendo amante della scultura...scelgo una scultura di Kokocinski, un artista scomparso nel 2017 e che viveva nella provincia a nord di Roma: in particolare uno dei suoi grandi personaggi mitologici alati. 

  • wanial
    Lv 7
    10 mesi fa

    sono affascinata da tutti i grandi del 400 e 500 italiano, fiammingo, poi i francesi...sono una patita per la storia dell'Arte, anche qualche autore straniero...ma parlare di Michelangelo, della sua Cappella Sistina ci vorrebbero ore, o le sue sculture, del Donatello, e tantissimi altri sia pittori che scultori, ma chi mi ha sempre attratto e'  Caravaggio, con la luce che ha messo nei suoi quadri, ombre e luce  che si fondono a meraviglia con tutta la sua opera, dandoci immediatamente cosa volesse trasmetterci, i suoi quadri parlano con i colori, le ombre e la luce, quel contrasto  ci fa capire il suo stato d'animo

  • 10 mesi fa

    Per me come Michelangelo nessuno 😁 ciao mich 😊

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.