Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 mesi fa

L'anticristo il suo regno imminente? Una riflessione sbagliata?

Questa domanda non vuole dire che sia cosi, oppure che cosi non sia.

Attenzione, quindi estranea dal concetto di affermare, ma si limita a supporre.

Assistendo al telegiornale ho avuto modo di vedere che è stato creato un CIP da mettere nella mano, questo CIP, molti cristiani lo identificano con il marchio della bestia.

Inoltre da quanto so e da quanto dedotto e credo sentito, l'umanità sta aspettando un politico con braccio di ferro che sia forte e quindi autoritario, che agisca concretamente per il bene delle persone, negli studi fatti da molti studiosi e teologi, questa figura da diversi viene identificato come l'anticristo, colui che quindi dominerà il mondo, prendendo il potere della Terra per un tempo e che perseguiterà i cristiani.

In aggiunto a ciò ci sono le apparizioni di Medjugorje in atto da tanti da tanti anni oramai ed è chiaro che prima o poi i segreti si avvereranno, con l'immoralità che oramai è in atto, dove la società vive di cattive abitudini, bestemmie e rinnega Dio e il Figlio, oltre alle praticare cose immorali, può essere che sia proprio questa generazione malvagia ad aver già fatto nascere l'anticristo? Oppure che scaturirà da essa questa figura escatologica? 

Pensate che il controllo globale avvenga inoltre un passo alla volta, con uno stato di sistema fiscale, che poi in futuro prossimo introdurrà un marchio come rimedio a molti reati e quindi questo Cip venga approvato, anche se poi secondo molti condurrà all'Inferno chi lo riceverà?

7 risposte

Classificazione
  • 8 mesi fa

    Viene fatta molta speculazione sull’identità dell’anticristo. Alcuni dicono che corrisponda a Vladimir Putin, Mahmoud Ahmadinejad e Papa Benedetto XVI. Negli Stati Uniti si dice che potrebbe essere il Presidente Trump Ma chi è quindi l’anticristo? Chi sarà in grado di riconoscerlo?

    La Bibbia non spiega da dove verrà. Molti studiosi ipotizzano che verrà da una confederazione di dieci nazioni o da una rinascita dell’impero Romano, (Daniele 7:24-25, Apocalisse 17:7). Altri credono che potrebbe essere un Giudeo che dichiarerà di essere il Messia. Ma queste sono sole ipotesi, in quanto la Bibbia non fornisce dettagli sul luogo dal quale verrà o di quale nazionalità sarà. Un giorno, l’anticristo si rivelerà. In seconda Tessalonicesi 2:3-4 vi è scritto come lo riconosceremo: “ Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l’apostasia e non sia stato manifestato l’uomo del peccato, il figlio della perdizione, l’avversario, colui che s’innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando sé stesso e proclamandosi Dio”. Probabilmente coloro che vedranno l’anticristo saranno molto sorpresi della sua identità. L’anticristo potrebbe già essere nato. Martin Lutero era convinto che l’anticristo fosse il papa della sua epoca. Nel 1940 molti credevano che Hitler fosse l’anticristo.

    Ma, al giorno d’oggi, possiamo affermare che tutte queste ipotesi erano false. Dovremmo mettere da parte le nostre ipotesi e speculazioni per concentrarci invece su ciò che la Bibbia ci dice a riguardo. Nell’Apocalisse, nel capitolo 13, ai versetti dal 5 all’8 vi è scritto: “ E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il Suo nome, il Suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua, nazione. L’adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato.”

  • Anonimo
    8 mesi fa

    Gesù rivela molte cose alla Valtorta sull'anticristo e dice, in particolare, che i suoi seguaci sono già tra noi e che il loro seme è 7 (mi pare) volte più potente del nostro. Ma poi ci dice anche di non essere troppo curiosi, di non cercare di sapere prima. (Anche agli apostoli dice che potrebbe rivelare molte cose, ma che essi non sarebbero in grado di portarne il peso.

  • 8 mesi fa

    Viviamo in tempi apocalittici ed escatologici, solo un cieco potrebbe negarlo. Stiamo assistendo a un intensificarsi di fenomeni ed eventi meteorologici, vulcanici, tellurici estremi, a un crescendo di tensioni internazionali, guerre, rivolte interne agli Stati del mondo, crisi economiche e finanziarie collegate fra loro grazie alla globalizzazione. Abbiamo già il falso profeta, Bergoglio, saldamente insediato in Vaticano con l'elezione invalida del 2013: egli ha il compito di fondere tutte le religioni in un solo culto umanitario universale e di introdurre e intronizzare l'Anticristo come imperatore o presidente del mondo. L'Anticristo vive già in mezzo a noi e ben presto si paleserà a tutta l'umanità come mediatore dopo l'ennesimo conflitto che sta per scoppiare in Medio Oriente fra Israele e l'Iran. Il controllo globale mediante il microchip RFID da impiantare nella mano destra verrà dapprima spacciato come una comodità del progresso e una misura necessaria per combattere i furti d'identità, l'evasione fiscale e altri crimini, ma si tramuterà in uno strumento di controllo e di sottomissione universale all'Anticristo e a Satana, perché senza di esso non si potrà né comprare né vendere. E sì, il marchio condurrà all'Inferno chiunque lo riceverà.  

  • 8 mesi fa

    Devo dire che le osservazioni fatte non sono così male, a mio parere sarebbe interessante parlarne (sopratutto generazione anticristo).

    Tuttavia la domanda sul chip penso sia fatta con molta superficialità.

    Parlando in modo quasi complottistico, il chip servirà per avere un maggiore controllo sulla massa e fare in modo tale che quasi la totalità pensi la stessa cosa o che creda nella stessa cosa.

    Viviamo una politica estremamente cattolica quindi il chip non farebbe che aumentare le persone che credono in questo credo.

    La mia critica riguarda il nesso "logico" tra il chip e la "bestia".

    Da quel che io conosco il mondo cristiano ti manda all'inferno se non rispondi alla sua morale e non rinneghi l'intero culto in punto di morte (da ricordare come è possibile finire nelle grazie divine pentendosi dei propri gesti compiuti in totale sincerità).

    Inoltre, a livello ipotetico, il chip non sarà provvisto di rituale di negazione dei propri credi ed altro.

    Non capisco come esso può essere considerato marchio della bestia se non ha le caratteristiche della bestia stessa (a livello teorico sapendo di essere monitorato H24, sei portato meno a fare certi reati o pensieri)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 mesi fa

    L'anticristo non esiste.

  • 8 mesi fa

    Si, siamo entrati in questo capitolo storico:

     

    http://antimassoneria.altervista.org/lanticristo-e...

  • 8 mesi fa

    L'anticristo non è un singolo uomo perché esisteva già alla fine del I° Secolo d.C., e l'apostolo Giovanni parla di diversi anticristi. Inoltre l'anticristo sarebbe ancora stato presente alla fine di questo sistema di cose. L'ispirato apostolo Paolo scrive: "Non fatevi sviare da nessuno, in nessun modo, perché esso (il giorno del Giudizio) non verrà se prima non viene l'apostasia e non è rivelato l'uomo dell'illegalità - o anticristo - il figlio della distruzione. Questi -. l'anticristo - si pone come nemico e si esalta al di sopra di chiunque sia definito dio o sia oggetto di adorazione; si insedia così nel tempio di Dio, mostrando pubblicamente di essere un dio". (2 Tessalonicesi 2:3, 4) Quindi l'anticristo è una sequenza di persone che si sono messe a sedere 'nel tempio di Dio' (a Roma?)  e mostrano pubblicamente 'di essere un dio'. Sono circa 2000 anni che l'anticristo domina su popoli e nazioni, e presto verrà la sua fine.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.