promotion image of download ymail app
Promoted
Androide ha chiesto in ViaggiEstremo OrienteGiappone · 5 mesi fa

Perché è proibito parlare male dei giapponesi?

(Prendo spunto da una domanda a cui ho risposto)

I giapponesi non si risparmiano certo con gli italiani, scommetto... 

7 risposte

Classificazione
  • 5 mesi fa
    Risposta preferita

    Ho esposto dettagliatamente la mia visione del Giappone come risposta alla domanda a cui ti riferisci. Detto ciò, non è affatto vietato parlarne male. Molti italiani, ma anche altri europei, potrebbero prendersela se parli male del Giappone perché lo vedono con un occhio di riguardo, e ne sono affascinati: talvolta conoscendolo davvero, talvolta solo per moda o per convinzioni errate. In effetti, negli ultimi 10 anni c'è stato un forte revival della popolarità del Giappone nel mondo, guidato da anime e manga principalmente. Comunque, rimane sacrosanto diritto avere una brutta opinione dei giapponesi, così come di qualsiasi altro popolo al mondo; non si è razzisti o criminali per questo.

    Sull'opinione che hanno i giapponesi di noi italiani... mah, direi che a parte dire "l'Italia è un Paese con tanta arte, bello" i giapponesi non ne sanno molto, e gli italiani finiscono in un unico grande calderone insieme agli altri occidentali, americani inclusi. Quindi, credo che la risposta tipica di un giapponese medio alla domanda "come sono gli italiani?" sarebbe "boh?". Inoltre, da mia impressione la Francia è attualmente più bella e popolare agli occhi dei giapponesi che non l'Italia.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    5 mesi fa

    Non è proibito; come non è proibito contestare gli italiani quando scrivono cazzate, nel senso inesattezze, idiozie ... e mi fermo qui. Lunga vita a Pintupi !

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 mesi fa

    Ma di quale clima parli?

    Visto che ho risposto anche io, posso dirti senza problemi che, personalmente, critico anche chi parla di voli aerei o di viaggi in generale se dice stupidate e se permetti fare affermazioni del tipo "la cultura Giapponese è un bluff" è una enorme stupidata. Uno è libero di amare o detestare quello che gli pare, ma se si prende la libertà di motivarlo con delle affermazione sciocche e assurde si deve prendere la responsabilità di quello che dice, o quantomeno aspettarsi le critiche da chi non è d’accordo.

    Lo sai il significato di bluff? Significa montatura, finzione. Una cultura non è mai una montatura è una cultura e basta. Dire che una cultura millenaria (o forse dubiti che sia una cultura millenaria?) è un bluff è un ossimoro sempre e comunque! Una cultura, proprio per il suo significato intrinseco di insieme di usi, costumi, credenze e conoscenze, non può essere considerata né una finzione né una montatura, è una cultura e basta. Le parole sono pietre, l’ hai mai sentita questa frase?

    Quell'utente non è stata capace neppure di riportare pari pari un proverbio, lo ha completamente stravolto e ne ha cambiato il significato: va bene che c’è gente che pensa di poter dire qualsiasi sciocchezza su Internet, ed essere autorizzata a creare fake news pensando di passarla liscia, ma siccome qui non siamo tutti stupidi, se uno dice cose inesatte e gli viene fatto notare, a far finta di non vedere e sentenziare che lui ha ragione come al solito perché nessuno lo ha smentito fa la figura del bambino dell’asilo.

    Allora, fammi capire, ti sembra che “neppure la morte può redimere uno scemo” è uguale a “ solo la morte cura uno stupido”? Ma soprattutto ti sembra che un proverbio del genere significhi augurare la morte di uno stupido? Perché se uno deve costruirsi i proverbi e anche il loro significato a suo uso e consumo, perdonami, non fa certo la figura dell’intelligente!

    Pensare poi che la cultura giapponese possa essere riportata semplicisticamente al livello dei fumetti è una delle più grosse cretinate mai sentite, tipiche di una quindicenne saputella che crede di sapere tutto senza mai avere messo piede in un Paese. Ripeto, uno è libero di amare o odiare (parola forte) un popolo, ma se dice un sacco di fregnacce non si deve lamentare se poi viene contestata.  

    Premesso questo, permettimi di sorridere nel vedere che la domanda è stata quiescente per un giorno, poi guarda caso, un’ora dopo che è arrivata l’ennesima risposta di un anonimo che gli dava contro, appari tu, angelo difensore a scendere dal cielo per prendere le sue parti!

    Guarda caso le risposte vengono notificate all’autore della domanda e dato che qui nessuno è fesso permetti anche al sottoscritto di dubitare, e di pensare che è quantomeno sospetto che tu appaia un’ora dopo che c’è stata una risposta arrivata dopo 24 ore che non rispondeva più nessuno! Nel vedere che ci tieni poi tanto a dire che tu non sei la stessa persona mi fa sospettare ancora di più!

    Sai cosa diceva Andreotti (italiano, non giapponese!!): a pensar male si fa peccato ma quasi sempre si ha ragione.

    In 10 anni che rispondo in questa sezione non mi è mai capitato di vedere una “coincidenza “ del genere.

    Ma, ammesso che tu non sia la stessa persona, e abbia quindi un minimo di senso critico che prescinda da qualsivoglia giudizio sui giapponesi, converrai con me che quello che ha fatto la domanda ha detto un sacco di stupidate, e il fatto stesso che storpi un proverbio per fargli assumere il significato che vuole lui dimostra quanto poco intelligente sia stato. Ma vuoi vedere che adesso arriverà a difendersi in anonimo?

    Personalmente trovo che se volete venire qui ad attaccar briga con stupide provocazioni, forse dovreste cercare un’altra sezione, la sezione viaggi dovrebbe essere riservata a chi ha la mente aperta non a chi ha la mente chiusa ed ottenebrata, Italiano o Giapponese che sia.

    Ripeto, vale anche per un Giapponese. C’è la sezione antropologia per esempio, lì potete sparare a zero fin che volete, che ci fate qui tra i poveri ignoranti che amano viaggiare e apprezzano per questo tutte le culture, anche e soprattutto quelle diverse? Abbiate pazienza, noi non siamo al vostro livello intellettuale, non riusciamo a giudicare chi è diverso da noi, solo perché è diverso, e soprattutto senza aver mai messo piede in quel Paese.

    La cultura Giapponese può essere criticata o criticabile fin che si vuole, ma davvero io mi chiedo come ci sia gente che dopo magari 30 anni che li frequenta ancora ha difficoltà a capirli da quanto sono diversi, e ci va comunque piano a giudicarli, mentre qui arriva il moccioso di turno che sa tutto sui Giapponesi e sputa sentenze farneticando di cultura bluff associandola ai fumetti. Ma per favore, vediamo di non essere ridicoli

    Dunque puoi parlare male fin che vuoi dei giapponesi e pure degli indiani o dei mongoli , ma non puoi pretendere di non essere criticato da chi, semplicemente, non è d'accordo su determinate affermazioni. Se si lancia una provocazione, poi non ci si deve lamentare se si ricevono delle reazioni.  

    P.s. avrai notato che non ho risposto alla seconda rata di cretinate, che ha detto quell’anonima, in risposta alla mia domanda. Chiediti perché: per fare una discussione bisogna essere in due, ci vuole un minimo sindacale di propensione a discutere e capacità di controbattere gli argomenti che vengono proposti. Lì non c’è proprio, perché uno che risponde “bamboleena meea” e poi dice che nessuno lo ha smentito e dunque ha ragione come al solito, è un infante dell’asilo. Almeno spero lo sia, perché se ha più di 13 anni, è oltre l’età delle medie e parla così, vuol dire che ha seri problemi di comprensione nel leggere le risposte.

    Sentire una così che parla della profondità d’animo altrui fa cadere le braccia e ti fa passare pure la voglia di controbattere. Ha ragione quello che dice che lei ha la profondità di una pozzanghera. E forse dovrebbe porsi delle domande se glielo dicono in tanti qui dentro, a prescindere dall'argomento di cui sta parlando.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Pintupi
      Lv 7
      5 mesi faSegnala

      Va beh, allora converrai che tutti siamo liberi di amare o odiare qualcosa, ma se per farlo bisogna storpiare significati di proverbi o affermare che una cultura è un bluff poi bisogna aspettarsele le critiche...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 mesi fa

    E chi l'ha detto che è proibito?

    • Androide
      Lv 6
      5 mesi faSegnala

      Nessuno esplicitamente; però ho letto alcune risposte e sembravano tutte accanite col richiedente, (mi hanno pure scambiata per lui, e rifilato uno 'scema')... per il semplice fatto, appunto, che aveva parlato male del popolo giapponese.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    5 mesi fa

    Da quando è proibito parlarne male?

    • Androide
      Lv 6
      5 mesi faSegnala

      Visto il clima che si genera...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    5 mesi fa

    Uffa che noia, non capisci che la reazione negativa che c'è stata non è per le critiche ai giapponesi, che ci stanno benissimo, ma per la mostruosa stupidità della "domanda"? Sciocchezze e sciocchezze infilate una dietro l'altra

    E poi se uno si espone e fa delle critiche, non può mica pretendere di essere esente da critiche altrui.

    Sono anni che in questa sezione regolarmente arriva una stupidina di turno- che non sa il giapponese- che non ha mai viaggiato- che non ha mai parlato con un giapponese- che dal basso della sua puerile ignoranza, crede che qui sta qui siano tutti nippofili sfegatati di primo pelo senza esperienza e senza senso critico.Forte di questa ignoranza abissale, puntualmente la presuntuosa stupidina di turno comincia ad elencare i tutti i mali possibili e i difetti del Giappone e dei giapponesi come fossero un ente monoblocco e senza fatti a sostegno.E' proibito essere tanto idioti? No.Ma se uno si espone va messo di fronte alle sue scemenze, senza pietà.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 mesi fa

    Proibito? E da chi?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.