Perché il Titanic non ha semplicemente invertito la rotta a tutta potenza quando i marinai avvistarono l'iceberg?

9 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Per correggere la rotta di una nave di quella stazza il tempo è assai lungo. Se anche inverti alla massima potenza essa procederà per centinaia di metri nella direzione precedente, è una questione fisica

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • giokko
    Lv 6
    2 mesi fa

    Giustissime le osservazioni sui tempi di manovra di una vave di quyelli demensioni.

    Mi pare di ricordare che il proposito di quel vieggio era anche battere il record di traversata più veloce....forse anche questo ha contribuito a complicare le cose.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Perché le navi non sono come le automobili, non puoi mica girare lo sterzo e via. Hanno provato ad evitalo ma non ci sono riusciti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Non era mica una moto d'acqua! Un bestione del genere non poteva " semplicemente" invertire la rotta, il peso e la velocità non lo permisero anche se il primo ufficiale tentò di far virare  a sinistra e insieme di mettere le macchine  indietro tutta.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Non ha avuto modo e tempo si sono accorti tardi, ma la dinamica non è ancora ben chiara.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Si dice che se avesse urtato l'iceberg frontalmente invece di cercare di evitarlo avrebbe riportato meno danni e ci sarebbe stato più tempo per l'evacuazione. Sono quelle decisioni prese in pochi secondi che riassumono l'esperienza di una vita di un comandante: come quella di andare a dormire invece di restare al comando.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Come ti hanno risposto già altri utenti, un piroscafo transatlantico con la stazza e il tonnellaggio del "Titanic" avrebbe comunque continuato a proseguire per inerzia nell'Oceano per centinaia di metri, anche ammesso che le vedette coi binocoli avessero avvistato per tempo l'iceberg e avessero potuto comunicare il pericolo al comandante e alla sala macchine. Il comandante diede l'ordine di invertire la spinta delle eliche a piena potenza ("indietro tutta"), ma non vi fu modo di attuare la manovra e si decise di virare di bordo per evitare l'impatto. Proprio questa decisione si rivelò fatale, in quanto la parte sommersa dell'iceberg squarciò lo scafo provocando crepe lunghe e sottili e l'allagamento di numerosi compartimenti stagni. Le paratie, inoltre, non isolavano perfettamente i compartimenti, quindi l'acqua traboccò da una sezione all'altra secondo il principio dei vasi comunicanti, mettendo ulteriormente sotto stress un acciaio già pessimo dal punto di vista qualitativo (l'acciaio inglese conteneva elevate percentuali di zolfo e fosforo): molti rivetti saltarono nell'impatto col ghiaccio e il peso della massa d'acqua imbarcata spezzò lo scafo in due tronconi.    

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    No potevano fare nulls putroppo

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Era troppo tardi quando vedi la punta del aisberg. ..Sotto c era già. .Perché è come una montagna sotto il mare...

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.