promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPartecipazione civica · 3 mesi fa

Un mio amico laureato è arrabbiato perchè sul mercato del lavoro non gli vengono riconosciuti gli anni di lotte sociali?

quand'era studente non si perdeva mai una manifestazione in piazza, un'occupazione e questo oggi non frega a nessun datore di lavoro. ma in che mondo siamo?

9 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa

    I glieli riconoscerei tutti, a suon di bastonate però

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • semmai si dovrebbe incazzare perchè riscattare gli anni di studio ai fini pensionistici è passato dai quattro soldi di pochi anni fa al botto attuale, cosa che, unita alla differenza quasi nulla tra il reddito mensile come dipendente di un diplomato della stessa età e quello di un laureato fa suonare un po' come "chi me l'ha fatto fare di studiare all'università visto che vado in pensione più tardi e con meno contributi versati?"

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anna
    Lv 7
    3 mesi fa

    Se al tuo amico la partecipazione alle manifestazioni avesse dato delle competenze utili sul mercato del lavoro, queste verrebbero riconosciute, anche se in modo indiretto, altrimenti no. 

    Il mercato del lavoro riconosce solo quello che è spendibile. Nel mio lavoro è spendibile l'aver studiato il greco e il latino al liceo, perché abbiamo molti clienti, soprattutto stranieri, che sono persone colte e riesco a ingraziarmi le loro simpatie con qualche citazione ben azzeccata. Se avessi cercato un altro tipo di lavoro non avrei potuto usare in nessun modo i miei studi liceali. 

    Se il tuo amico cercasse di fare carriera come sindacalista forse potrebbe far valere le sue esperienze, ma se vuol fare l'architetto o il chimico non gli servono proprio a nulla e rimangono solo esperienze personali.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Anna
      Lv 7
      3 mesi faSegnala

      Ti faccio inoltre notare che mi chiamo Anna e quindi non puoi chimarmi "mom cheri" ma eventualmente "ma chérie".

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • clara
    Lv 6
    3 mesi fa

    Invece di far casin.o in piazza, poteva fare del buon volontariato,così avrebbe fatto qualcosa di buono per altri, attirato l’attenzione dei datori di lavoro, ed ora non sarebbe di certo disoccupato.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 mesi fa

    Si e magari contiamo pure quanti figli ha fatto e deve mantenere mentre si trombaxava le comuniste...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • m
    Lv 7
    3 mesi fa

    Quello universitario del centro sociale non è più di tendenza a quanto pare

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    Strano, eh? Chissà come mai.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    Oggi è già difficile trovare un datore di lavoro, ci manca pure pretenderlo di proprio gusto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    Faccia domanda a Giuseppi bisConte. Il premier grillopdota che da soldi e stipendi anche a chi non ne ha titolo... 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.