Solo una riflessione?

Oggi ho speso delle ore a pensare. Dopo una comune discussione avvenuta su Whatsapp. 

A volte mi chiedo se veramente lo smartphone migliori la comunicazione. Il dialogo. Sembra, anzi, che lo renda inerte.O inerti siamo noi che scriviamo o “chattiamo”. Digitiamo i tasti di una tastiera del nostro smartphone generando parole dal potere troppo forte per poterle tenere sotto controllo. Almeno uno sguardo o un tono particolare della voce le mitigherebbe. L’aspetto peggiore è che si è inconsapevoli della ferita che sanno aprire nella persona che le legge.

E l’aspetto peggiore è che quelli credono di essere avanti.

Quelli che sentono, ma non ascoltano veramente. Quelli che ti guardano, ma non ti vedono. Quelli che mostrano interesse, ma fingono. Quelli che tergiversano e rispondono per chiudere il discorso. Quelli. Perché sei tu che ti disponi al dialogo a sbagliare. Le persone non hanno voglia di dialogare. Non possono perder tempo ad ascoltare il pensiero altrui. Tollerare lo sforzo di pensare perché fuoriescano delle parole dagli interieurs che si celano nel proprio intimo in una comunicazione che si ponga il fine del bene. È troppo impegnativo. Inutile. Sciocco. Tu sembri sciocco nel credere in uno strumento adoperato come arma e non come ausilio. Vince quello che per primo ferisce. Che si impone. È avanti. Eppure chissà. Chissà se avrà mai il coraggio di guardare indietro.

5 risposte

Classificazione
  • Tit
    Lv 6
    11 mesi fa

    Io ho una regola, con gli amici che posso incontrare faccia a faccia su whatsapp non ci parlo, lo uso solo per stabilire come incontrarci. Per il resto ho avuto due, e solo due, esperienze di cui una pari a come la descrivi tu e l'altra che è tutto l'opposto. Per me una persona nel virtuale è identica a come sarebbe nel reale.

  • 11 mesi fa

    Bella la tua riflessione, mi sembra superfluo aggiungere altro.

  • 11 mesi fa

    Ciao io ho letto i libri di Paramahansa Yogananda sono veramente stupendi parlano dell anima, quella sensazione di qualcosa di vero del nostro vero valore e Yogananda ha parlato dell uso delle parole 

    I suoi libri sono l Autobiografia di uno yogi, il Divino Romanzo, verso la realizzazione del Se l eterna ricerca dell uomo, dove splende la luce, i Sussurri dall eternità 

    Io sto leggendo le lezioni della self realization fellowship ora ci sono la nuova edizione di Mrinalini Mata 

    Io capisco la tua riflessione il nostro tempo sembra fuori ogni dimensione 

    Leggi qualche libro di Paramahansa Yogananda l eterna ricerca dell uomo per esempio parla anche di come usiamo i pensieri io amo molto questo libro parla di qualcosa di positivo

  • Anonimo
    11 mesi fa

    sono d'accordo con te. L'uso sconsiderato dello smartphone, senza dubbio, sta creando dei mostri. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 11 mesi fa

    Un confronto non può avvenire per messaggio, né per telefonata. Le persone non sanno ascoltare, non sanno recepire le informazioni, non possono elaborare tante informazioni velocemente avendo a disposizione la possibilità di raggirare e fuggire dal commento scomodo. 

    Un messaggio per quanto lungo non può esprimere la vastità di un concetto ed allo stesso tempo un messaggio breve non può trasmettere appieno il concetto. 

    Più sono le cose che vorresti dire e più lasci spazio all'altro di scegliere a cosa risponderti, a cosa fuggire e a cosa - a sua interpretazione - rigirarti contro, perdendo via via sempre più il filo del discorso e cominciando una guerra inutile... 

    Le persone sono prive di ascolto attivo e si aggrappano solo a spiragli di interi concetti espressi. 

    Poi, è proprio come dici tu: si impongono e questo mura la conversazione. 

    Dal vivo è molto più difficile che accada e soprattutto è più difficile che a qualcuno, guardandolo dritto negli occhi, venga il delirio di Onnipotenza e ti manchi di rispetto. 

    La comunicazione è così vasta che non può essere ridotta ad un messaggio di testo, a meno che quello che stai leggendo non sia proprio ciò che vuoi sentirti dire. 

    Mi è capitato di discutere per messaggio ed è davvero una delle cose più stupidi, inutili e fine a se stesse che io abbia mai fatto. 

    Cosciente di ciò, scambio l'opinione e se questo si tramuta in qualcosa di più che il semplice scambio, rimando la chiacchiera al caffè del giorno dopo, a prescindere dalla leggerezza o gravità della situazione. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.