Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 10 mesi fa

mi date una mano  fare un testo ?

testo comico con finale a sorpresa lungo più o meno 20 righe 

Aggiornamento:

urgentissimo

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 mesi fa
    Risposta preferita

    Titolo: "La barba del nonno di Gianni"

    Il nonno di Gianni ha una lunga barba bianca; un giorno Gianni gli chiese "nonno, ma tu quando vai a dormire infili la barba sotto le coperte o la lasci fuori?" il nonno rispose "mascalconcello, ma che domanda sciocca! Pensa a studiare piuttosto".

    La sera quando il nonno fece per coricarsi infilò dapprima la lunga barba sotto le coperte ma poi ebbe un dubbio "no, non è in questo modo che la tengo di solito", la mise allora sopra il lenzuolo ma anche quella soluzione non lo convinse e la rimise sotto, poi sopra, poi ancora sotto …. e da quella sera il nonno di Gianni non riuscì più a prendere sonno.

  • asso
    Lv 7
    10 mesi fa

    Tu mi inviti a nozze (è il titolo)

    Santo è un giovinastro senz’arte né parte. Il suo unico impegno è abbinare i colori di tutte le cose. Se Santo pensa che il giallo sposa col verde, allora Santo metterà la pianta da appartamento al sole. O passerà al semaforo solo quando il giallo ed il verde si sincronizzeranno nel medesimo secondo. Se Santo pensa che il grigio sposa col nero, allora chiuderà il criceto al buio, o forse a quel semaforo farà un po’ di fumo dalla marmitta per avvolgere Mohamed il lavavetri. 

    Santo vive abbinando i colori della sua vita. Un giorno gli fa visita il suo anziano nonno. 

    ‘Perbacco nonno, un gilet beige su baffi bianchi NO.’

    ‘Santo tu dovresti pensare ad altro. Tu devi diventare ciò che sei, ricorda Santo, diventa ciò che sei, sei immerso in un grigiore che nemmeno vedi!’ 

    Quella notte il giovinastro non chiuse occhio, ripensava al nonno. Baffi bianchi su gilet beige, era decisamente fuori da ogni logica. 

    Sarebbe diventato ciò che era: un risolutore cromatico, ecco cos’era. Avrebbe tagliato i baffi al nonno.

    L’indomani, di buon mattino uscì di casa e fu stupito da un particolare del tutto nuovo, inaspettato: c’era nebbia. Così tanta nebbia da essere tutto grigio dinanzi ai suoi occhi. 

    Doveva diventare ciò che era.

    Doveva diventare ciò che era.

    Aveva bisogno di risolvere.

    Un’idea.

    Ci vuole un’idea.

    Con cosa sposa tutto questo grigiore? 

    Oh sì! Con la sua vita, l’ha detto il nonno. 

    Santo era felicissimo. Era completamente immerso ed abbinato alla sua vita. 

    scusa non è un testo comico, m’ha messo un’angoscia unica ma quando scrivo col colore nero non riesco a pensare qualcosa di divertente. Forse la Befana mi ha portato un dolce Doc 😫

     

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.