wanial
Lv 7
wanial ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 2 sett fa

Secondo voi pensieri e parole vanno sempre di pari passo, in accordo, o a volte ciascuno per conto suo..grazie?

19 risposte

Classificazione
  • 1 sett fa
    Migliore risposta

    Ciao, di recente mi sto interessando a questo argomento e, posso confermarti che:

    .- Noi pensiamo attraverso la lingua e, anche quando non parliamo, dentro la nostra testa i nostri pensieri si servono della lingua per prendere forma. La lingua è il meccano !!! " La parola giusta permette di mettere a fuoco l'idea giusta e il comportamento pratico migliore." Quindi sono le parole che creano i nostri pensieri e più parole sai meglio è. Esempio: se io ti dico che elefante si dice anche pachiderma (e fingiamo che tu non lo sappia) ora, tu conosci una parola  in più e, nella tua mente assocerai la parola pachiderma all'elefante. Se leggi 1984 di Orwell ti renderai conto che la manipolazione è data dalle parole, i governi usano i loro slogan e le loro affermazioni, le quali , ripetute quotidianamente formano i pensieri del popolo rendendoli dei sudditi perfetti. Se ci pensi anche nella realtà è cosi ovunque c'è dittatura ti fanno il lavaggio del cervello attraverso le parole, ti dicono quello che devi dire e quello che non vogliono si senta viene censurato. Tu vivendo in questa bolla di parole manipolate creerai dei pensieri che ti porteranno a comportarti come vogliono loro.  Un altro esempio stupido se io dico a un bambino sei ignorante, lui magari si arrabbia e piange ma, se io glielo ripeto più volte e tutti i giorni lui ci crederà e crescerà complessato a causa di queste parole. Lo so, ho divagato molto e ho fatto un sermone ma fidati che quello che ho scritto è tutto vero. Ti consiglio di Leggere i libri di Edoardo Lombardo Vallauri professore universitario che insegna questo argomento e Paolo Borzacchiello scrittore best seller che ha creato il sito HCE university che ti consiglio di iscriverti per approfondire questo argomento.

  • 2 sett fa

    Prima che una qualsiasi frase possa essere pronunciata, nel nostro cervello attraversa almeno cinque passaggi, da quando viene concepita, ordinata in modo corretto e in fine espressa attraverso il linguaggio. Ciò dimostra scientificamente che quello che diciamo non può essere indipendente o disgiunto da quello che abbiamo pensato. Cosa succede quindi se ci "scappa" qualcosa che (successivamente) pensiamo che non avremmo dovuto dire? Capita che alcuni pensieri, che generalmente vanno "filtrati", perché sconvenienti, a causa di  una perdita di controllo escono, senza censura, e chi ne è responsabile quasi non vorrebbe riconoscersi come artefice...

  • Blu.
    Lv 7
    2 sett fa

    In linea di massima vanno in accordo...ma quando sono in disaccordo è un pasticcio!!! :))

    • wanial
      Lv 7
      1 sett faSegnala

      👍👍😊

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 sett fa

    Penso ciò che dico ma non dico tutto ciò che penso. 

    • wanial
      Lv 7
      1 sett faSegnala

      😂👍

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • wanial
    Lv 7
    2 sett fa

    a me sembra che qualche volta le parole siano a vanvera senza nesso alcuno, e'voluto o e' una cosa spontanea……...

  • 1 sett fa

    ciao, dipende dalla situazione, se uno si spaventa prima urla e poi pensa a come difendersi; quando si è in armonia viaggiano in simultanea

  • 1 sett fa

    Io nel mentre penso una cosa , ne dico un altra. Proprio a dire fai pace con il cervello!🤦🏻‍♂️

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 sett fa

    Per quanto mi riguarda i pensieri vanno d'accordo con le parole

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Elilù
    Lv 6
    1 sett fa

    Non sempre e questo causa crisi interiori profonde.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Buon giorno a Te....

    Lo penso e lo dico.

    Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    • wanial
      Lv 7
      1 sett faSegnala

      sempre sincero, ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Io scelgo le parole, attraverso i pensieri medito un'eventuale conversazione, un problema e che cosa potrei affermare in quei casi, rifletto su come manifestare empatia in quella situazione. :D

    È importante la tonalità, e l'espressioni, rifletto anche su quello che avrei potuto aggiungere :D creo delle immagini mentali, il mio pensiero riflette le mie parole.

    Ho sempre bisogno di tempo, perché io costruisco le parole da dire, perché mi prendo il tempo di capire l'effetto che hanno sugli altri :\

    Alcuni parlano senza pensare, e si vede dalle parole negative che affermano, e dalla cattiveria e violenza psicologica

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.