Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteOdontoiatria estetica · 9 mesi fa

Perché mai estrarre un dente che non provoca dolore?

Anche ammesso che il dente sia in cattive condizioni non vedo il perché rimuoverlo se non provoca dolore, inoltre nel suo piccolo svolge comunque un ruolo nella masticazione.

Voi che dite?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 mesi fa

    Dico che hai pienamente ragione, sei un saggio.

  • 9 mesi fa

    che non pregiudichi tutto

  • Luca
    Lv 7
    9 mesi fa

    In teoria è vero che un dente, indipendentemente dal dolore, non è detto che debba essere necessariamente estratto. 

    Il problema però è capire le condizioni del dente, se cioè è TECNICAMENTE salvabile oppure no. Inoltre, occorre vedere : (1) se il gioco vale la candela, se cioè quel dente è importante per la funzione delle arcate dentali o se è sacrificabile; (2) è amaro dirsi, ma certe cure costano parecchio, quindi bisogna vedere se il paziente accetta anche economicamente la terapia. (3) Talora infine, indipendentemente dalle questioni economiche, al paziente NON INTERESSA salvarlo perché non è in sintonia con il problema, cioè non è "culturalmente" interessato a farlo in quanto pensa che si possa stare bene anche con un dente in meno (tanto ne abbiamo 32 .......).

    Sul problema del "tecnicamente" il discorso sarebbe assai lungo,e tutto sommato ti annoierei in quanto sono questioni specialistiche. 

    L'unica cosa "sbagliata" della tua risposta è associare l'estrazione di un dente alla presenza del dolore. Sono due cose totalmente indipendenti. Come diceva più di 40 anni fa il mio professore di Clinica Medica, uno dei tre errori maggiori dei pazienti è quello di andare dal medico solo quando c'è dolore. Quindi viceversa è errore pensare che assenza di dolore = assenza di problemi.

    Sono invece contento che tu personalmente dica " ...nel suo piccolo svolge comunque un ruolo nella masticazione ....". E' proprio così. Anzi, dall'assenza di un solo dente talvolta possono derivare veri e propri disastri irrimediabili a tutta la bocca ed anche alla postura del corpo. 

  • Utente
    Lv 6
    9 mesi fa

    Hai detto una verità, ovvero non si toglie assolutamente un elemento dentario senza motivo e soprattutto senza rimpiazzo altrimenti con il tempo si formano problemi alla masticazione non indifferenti. D'altra parte, hai esordito con una stronzata intergalattica ed impronunciabile...il dolore in odontoiatria spesso e volentieri viene confuso come "campanello d'allarme": fesseria, è troppo tardi infatti il nervo è già stato compromesso e si deve procedere per gradi (prima si valuta un trattamento canalare, nei casi più gravi si arriva addirittura all'avulsione). Spero tu stia scherzando, anche perché se stai aspettando di sentire dolore per rivolgerti ad un dentista sei un caso senza speranza.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 mesi fa

    non deve impedire la "convivenza" con gli altri

  • Anonimo
    9 mesi fa

    Assolutamente esatto! Quando un dente è messo male, se non provoca dolore non va estratto nè tantomeno curato;  va lasciato dove si trova in modo che piano piano possa rovinare anche i denti contigui in modo che noi dentisti possiamo in seguito spillarti un bel po' di soldi per metterti degli impianti con denti in ceramica o, se proprio sei un poveraccio, due belle dentiere in plastica, di quelle che alla notte metti dentro il bicchiere, sul comodino!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.