Ineguaglianza del desiderio..... perché 🤗?

La leggenda narra che la bella ninfa Dafne, amata dal dio, gli sfuggiva non appena questi le si avvicinava. Apollo la chiamava invano con i nomi più dolci, ma Dafne non si fermava ad ascoltarlo. Quando il dio riuscì a raggiungerla, la ragazza trafelata invocò l'aiuto del padre, il fiume Pèneo: “Salvami tu! '

Terrore e passione: due emozioni esplorate in questa opera di Gian Lorenzo Bernini. 

Il malizioso Cupido induce l' ignaro Apollo a innamorarsi della ninfa Dafne e nel ritrarre il momento in cui Apollo vede con i propri occhi Dafne trasformarsi in una pianta di alloro, Bernini coglie la ricchezza dell' esperienza umana, oltre a dominare la pietra fredda e inesorabile, rendendola quasi umana. 

Detto questo, una riflessione. 

L'ineguaglianza del desiderio : è sempre vero che si è attratti da ciò che ci sfugge?

Una domanda, con una piccola sfumatura :quella in cui Dafne non vuole essere conquistata e la disperazione di Apollo, che quando sente il cuore di Dafne battere mentre le sue dita diventano foglie, cede alla disperazione. 

Attachment image

15 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Migliore risposta

    Sei un perla Michelle*...Restiamo in contatto?

    Pensa che ieri quando ho visto che stiamo leggendo lo stesso libro ho pensato di coinvolgere qualcuno e fare un gruppo di lettura virtuale per leggerlo insieme, comunque ti seguirò QUI con le tue domande.

    Mi riesce molto difficile comprendere questa opera se non per l"effetto speciale" che Bernini riesce a rendere con il marmo, anche se percepisco che non è solo virtuosismo: se vedi l'opera sembra di sentire il rumore della carne mentre di trasforma in corteccia...

    Le persone tendono ad opporsi o al contrario desiderare ciò che non possono avere, non è questa la condizione per essere felici, altro per ora non mi viene in mente altro.

    :(

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Credo che il significato del mito sia molto chiaro: L'amore, la passione, per cui  anche il sesso, hanno bisogno di complicità, di reciprocità, di pari libertà di scelta, perciò niente imposizioni che non rispettino la dignità umana dell'amata/o. Nella storia mitologica, la mutazione in pianta di alloro simboleggia proprio la fine del rispetto, con  l'annullamento della dignità del/la partner,  costretta ad assume le sembianze di un  oggetto.

  • 1 mese fa

    Non sono attratta da ciò che fugge...trovo terribile forzare chiunque a fare qualcosa di sgradevole...tanto più ad amare e ad avere intimità quando non richiesta.

    E parimenti non cerco amicizie compagnie e nulla che sia forzato...e determino di non farlo io stessa...anche nelle piccole cose quotidiane.

    Qui si parla di divinità e di forti passioni, di mitologia e simbolismo...qualcosa di molto grande e d' inafferrabile al punto da portare ad una trasmutazione.

    E forse una trasmutazione...o forse mille trasmutazioni dovremmo operare noi per interagire in modo libero e rispettoso dei desideri e delle volontà dell' altra/altro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Si è attratti molto spesso da quello che è troppo per noi 

    Laleggenda, più che leggenda mi sembra cronaca di 2000 anni fa dove uno stalker persegita una donna che gli ha già detto che non lo vuol

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • wanial
    Lv 7
    1 mese fa

    perche' semplicemente non e' corrisposto, l'amore per non essere diseguale deve essere corrisposto altrimenti e' una forzatura , non basta amare, desiderare molto una persona se nn si e' ricambiati, diventa forzatura, ossessione e potrebbe  arrivare al peggio...il lavoro scultoreo rappresenta molto bene chi ama fino a desiderare la fine, e  lo spavento quasi terrore di chi subisce un sentimento che non le appartiene, anzi la spaventa enormemente

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Opera magnifica dove Bernini riesce a superare se stesso. A me ha sempre fatto venire in mente una donna che a seguito di una violenza rinnega la sua femminilità diventando un pezzo di legno. Tragico.

    • https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20200123085420AAX3DOs

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Gli amori impossibili

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Blu.
    Lv 7
    1 mese fa

    A me questo mito ha sempre fatto venire in mente la violenza,la bestialità di alcuni uomini che non sanno accettare un No

    (detto questo,l'opera è splendida)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Per me è abbastanza vero, nel senso che ciò che mi sfugge e che non riesco a capire esercita un'attrazione su di me. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • m
    Lv 7
    1 mese fa

    È sempre stato un finale dalgrande impatto scenico

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.