promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Auto e trasportiRiparazione e manutenzione · 3 mesi fa

Ma è corretta questa cosa che faccio con i pedali?

Premetto che guido da 3 mesi, quindi non offendetemi. Il problema è scalare dalla terza alla seconda o dalla quarta alla seconda, es. in prossimità di una rotonda o di un segnale di precedenza (es. all'uscita dall'autostrada). Quando la macchina dovrebbe ripartire in seconda, si sente lo "strattone" del freno motore. L'istruttore mi dice che si sente questo strattone perchè rilascio troppo forte la frizione o perchè vado troppo veloce, ma giuro che ho provato in qualunque modo a rilasciarla "piano" e ad andare ai 20, e in misura più o meno grande, questo strattone si sente sempre. Come dire, non riesco a non fare percepire che l'auto è scesa di marcia. Da parte sua l'istruttore non mi dice niente perchè si vede che secondo lui lo strattone non è così grave, da parte mia, visto che sono già 3 mesi, vorrei avere una guida più fluida e confortevole sia per me sia per gli altri. Al che ho provato a cambiare modo di fare ed effettivamente lo strattone è scomparso. Quello che però non mi è chiaro è se sia corretto fare quello che faccio adesso o se sia pericoloso o dannoso per la macchina. Praticamente marcio in terza, premo il freno, giù tutta la frizione, scalo da terza a seconda, a quel punto porto il pedale della frizione poco prima del punto di innesco e do un po' di gas, come se fosse una piccola partenza in seconda. E' errato?

Aggiornamento:

Per quanto riguarda il passaggio da quarta a seconda me lo ha detto l'istruttore. Per es. se in quarta faccio i 40, freno, arrivo a 2, posso passare in seconda subito. Secondo lui è meno sicuro passare dalla terza e non necessario. Su questo sono sicuro, sul resto ho paura che mi stia insegnando male. Non mi dice niente, sono altre le cose per cui si lamenta. OMG cosa devo fare? l'esame è fra poco :(

Aggiornamento 2:

arrivo ai 20*

8 risposte

Classificazione
  • Acq
    Lv 7
    3 mesi fa

    E' correttissimo: col cambio ad H si possono tranquillamente scalare due marce in una volta!

    Si tratta solo di allenarsi un po' nel rilasciare la frizione con lentezza esasperante, magari tenendola ferma per un po' a metà strada in attesa che i giri del motore si accordino con quelli delle ruote.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Non è che si debba fare sempre allo stesso modo, dipende dalla velocità del motore e della macchina. Esempio:

    Sono a 50 km/h, in 4, a 2000 giri. Lascio l'acceleratore, la macchina rallenta, frenata dal motore. A 1500 rpm (circa 37 km/h) apro la frizione, inserisco la 3, ma non innesto la frizione. A questo punto, il motore, senza essere trascinato dalle ruote, è sceso al minimo, diciamo 800 giri. Se io adesso innestassi la frizione, il motore vorrebbe far viaggiare l'auto alla velocità corrispondente ad 800 giri in 3, che ovviamente è molto più bassa di quei 37 km/h a cui stiamo viaggiando. Se scali direttamente in 2 il salto è ancora più grande. 

    Puoi fare sostanzialmente tre cose arrivato a questo punto:

    1) Innesti la frizione piano piano, i giri del motore saliranno, si sentirà non uno strappo, ma un rallentamento della macchina. Lo strappo lo senti solo se hai innestato troppo alla svelta

    2) Tieni frenato col freno, quando la velocità si abbassa abbastanza per innestare la marcia inferiore, la innesti

    3) Dai gas per aumentare i giri e rendere più fluido il cambio di marcia

    A seconda della situazione ti verrà poi naturale scegliere una delle tre opzioni. Tieni presente che per ridurre consumi e spazio di frenata la prima soluzione è sempre la migliore, anche se non sempre è facile applicarla. Il mio consiglio è di ridurre al minimo le situazioni in cui si scalano due marce contemporaneamente, se non lo fai bene rischi di mandare su di giri il motore quando innesti la marcia più bassa. Tieni presente anche che tutto il tempo che passi con la frizione aperta è tempo in cui consumi carburante inutilmente (il motore gira al minimo alimentato dal carburante, e non viene fatto girare per inerzia) e in cui non sfrutti il freno motore, dovendoti accanire sui freni, con conseguente usura di dischi e pastiglie.

    • Julien2 mesi faSegnala

      Letto l'aggiornamento, no, fidati, meglio mettere in tre, poi in due. La tre ti da più freno motore della quattro, usi meno i freni e non rischi di mandarlo su di giri quando innesti la due

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    sbagli l'ultima parte il gas lo devi dare dopo che la frizione è rilasciata del tutto.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Maraminta
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      "a quel punto porto il pedale della frizione poco prima del punto di innesco e do un po' di gas, come se fosse una piccola partenza in seconda." Allora sai capire cosa c'è scritto?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    3 mesi fa

    Devi anche considerare la velocità a cui stai andando, sei tu che devi frenare col freno e poi adeguare le marce, non viceversa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    3 mesi fa

    Ma chi ti ha insegnato a ripartire in seconda? O.o si riparte sempre in prima, e non si passa dalla quarta alla seconda come dici tu, ma si passa dalla quarta alla terza e poi alla seconda. Cambia scuola guida che questi non sanno guidare. 

    • Julien2 mesi faSegnala

      Penso intendesse dire che se alla rotonda non si deve fermare rallenta mettendo in seconda e riaccelera dalla seconda invece che mettere in prima. Cosa correttissima 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    1)le marce vanno scalate sempre in ordine

    2)bisogna riuscire a lasciare la frizione delicatamente mentre si spinge l'acceleratore e ci vuole dimestichezza

    3)guidi anche in privato?

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Elias
      Lv 5
      3 mesi faSegnala

      se sei fortunato e ti va bene sull'asciutto, non voglio immaginare sul bagnato o su pavimento gelato. Follia

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    Guarda, quello che ti ha detto l'istruttore è vero: se lo fai con calma e con una automobile con una frizione "settata" bene, al giusto numero di giri del motore, questo non avviene. E in ogni caso un minimo lo sentirai, dal momento che freni, seppure facendolo col motore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Elias
    Lv 5
    3 mesi fa

    1) NON si passa dalla quarta alla seconda, di norma si scala in ordine graduale decrescente.

    2) Lo strattone che senti è semplicemente dovuto al fatto che, nel momento in cui scali e passi alla marcia inferiore, la macchina si trova ancora ad un numero di giri motore troppo elevato. Scali troppo presto. Devi aspettare di decelerare e abbassare il numero di giri motore, una volta fatto, scala la marcia gentilmente. Non sentirai più nessuno "strattone" dato dal freno motore.

    3) Il procedimento ultimo che hai descritto è errato. Così facendo sottoponi a usura la frizione. Di norma in corsa il pedale dell'acceleratore si rilascia nella fase di cambio della marcia e si può ripremere SOLO una volta che il pedale della frizione è già stato completamente rilasciato. Si può invece accelerare "leggermente" nella fase ultima di rilascio della frizione solo se si parte da fermi, specialmente se si tratta di partenza in salita.

    4) Da fermi non si parte in seconda marcia, si parte in prima.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Elias
      Lv 5
      2 mesi faSegnala

      ma non a frizione non ancora rilasciata, in corsa. Se parti da fermo ha senso, ma in corsa usuri. Non ha oltretutto senso accelerare, se sta scalando per decelerare e avverte freno motore

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.