Il giorno della nostra morte è già stato stabilito?

18 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    E' certo che entro i prossimi cento anni sarò morto (!!!), ma dubito molto che "qualcuno" abbia prestabilito il giorno della morte del mio corpo.

    Penso che il Buon Dio abbia affidato la Terra e l'uomo alle dinamiche derivanti dalle Sue "leggi".

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Non ho detto che esiste perchè mi fa piacere che ci sia, anche se è vero, ho detto che esiste indipendentemente dall'opinione mia o tua.
      La logica e la matematica non sono le chiavi per capire e conoscere Dio Padre che non deve essere dimostrato, ma cercato con desiderio e sincerità.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Noi siamo venuti sulla terra per essere messi alla prova per vedere se avremmo seguito il Salvatore come avevamo già deciso prima di questa vita terrena.

    Dimentichiamo quel tempo spirituale pre.terreno o non eserciteremmo la fede ed il Libero Arbitrio che è la prima legge stabilita dal Padre nell'universo.

    E' l'uso della nostra facoltà di decidere che determima le benedizioni che riceviamo o i problemi che viviamo come conseguenze su cui non abbiamo controllo.

    Il Padre ci conosce personalmente, ci ha preordinati per alcune cose, ma poi siamo noi a determinarne il compimento, egli ci istruisce e poi ci lascia liberi di decidere se applicare o no i Suoi insegnamenti, consigli, comandamenti che ha stabilito per la nostra protezione e non come catene, tal quale un Padre terreno insegna ad un figlio a non attraversare con il semaforo rosso o potrà essere stirato.  

    L'esperienza di un padre è sempre maggiore di quella di un figlio, soprattutto se quel padre è perfetto, giusto, l'intelligenza più grande di tutte.   

    Se noi trattiamo male il corpo che ci è stato dato e che, come scrive Paolo ai Corinzi, è il tempio del nostro Spirito, lo Spirito Santo lo abbandonerà, ed anche lo Sprito che ci appartiene farà lo stesso, e questa è la morte. 

    Non è comunque qualcosa che dovremmo temere, è probabilmente più doloroso lasciare Dio Padre per nascere in questo mondo che ritornare nel mondo degli Spiriti in attesa della resurrezione.

    N.B.: So che i JW affermano non vi sia vita spirituale coscente tra la morte e la resurrezione e che tutti dormano..., ma è un'altra scorretta interpretazione delle scritture, basta leggere in modo ispirato Eclesiaste 9 e soprattutto 1Pietro 3:18-20 "Poichè anche Cristo ha sofferto una volta per i peccati, lui giusto per gli ingiusti, per condurci a Dio. Fu messo a morte quanto alla carne, ma reso vivente quanto allo spirito. 19 E in esso andò anche a predicare agli spiriti trattenuti in carcere, 20 alcuni dei quali una volta furono ribelli, quando la pazienza di Dio aspettava, al tempo di Noè, mentre si preparava l'arca, nella quale poche anime, cioè otto, furono salvate attraverso l'acqua."

    1Pietro 4:6 "Infatti per questo è stato annunciato il vangelo anche a coloro che sono morti; affinché, seppur essendo stati giudicati nella carne secondo gli uomini, potessero vivere nello Spirito secondo Dio."

    Se Gesù Cristo è andato a predicare ai morti, (nei tre giorni in cui il suo corpo era nel sepolcro) addirittura quelli periti nel diluvio perchè ricevessero il vangelo, questi non dormivano di certo!

    Siamo noi con le nostre scelte che possiamo anticipare o posticipare la durata della nostra vita. 

    Dio Padre sa' quando questo avverrà? si lo sa, non perchè lo ha stabilito, ma perchè per Lui il tempo come noi lo conosciamo non esiste, (e ciò l'aveva capito anche Albert Einstein) poichè tutto è presente davanti ai suoi occhi contemporaneamente.

      

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    No, non è già stato stabilito.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    L' importante è arrivarci vivi....

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    a posteriori, a fatto compiuto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    No. Tutta la nostra vita, e di conseguenza la fine di essa, ruota intorno alle scelte che facciamo o stili di vita che adottiamo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    quando muori è sempre una improvvisata

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Patroclo
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      qualunque idiota può segnalarti la domanda, se poi lo fa avendo molteplici account farlocchi è certo che te la cancellino anche perché non ci sono umani a controllare ma solo bot in java e/o penecefali madrelingua ungherese comunque disumani nel loro agire

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Sicuro e spero il prima possibile 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    è possibile     

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    No. Il giorno della nostra morte non è prestabilito. Invece di sostenere la credenza nel destino, la Bibbia spiega che la morte spesso è causata da un “avvenimento imprevisto” (Ecclesiaste 9:11).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.