Cosa fareste al mio posto? Lascerete un indeterminato per un altro lavoro? ?

Ciao a tutti mi trovo a un bivio e ho bisogno del parere di terzi per capire meglio la situazione. Ho 28 anni e Lavoro da un anno a tempo indeterminato in ambito di idraulica, il mio é prettamente un lavoro manuale che richiede perlopiù prestanza fisica. Lo stipendio vi dico che  non é altissimo, considerando anche  che il mio cnl é con artigianato ed é solo un anno che ci lavoro (i miei 2 colleghi prendono poco più di quanto prendo io e lavorano lì da 20 anni). Il punto é che mi hanno proposto un altro  lavoro  in cui quasi sicuramente ci sarà possibilità di crescita nel tempo sia economica che non essendo un lavoro stimolante che non prevede esclusivamente  la prestanza fisica. Mi farebbero un contratto di apprendistato a 900 euro per 5 anni  (ora non prendo nemmeno  1200). Il datore di lavoro di questa azienda tuttavia mi ha promesso una carta aziendale in cui mi versa mensilmente i restanti soldi per arrivare su per giù allo stipendio che prendo ora a fare l'idraulico (gli ho spiegato che per venire via da un indeterminato vorrei prendere più o meno i soldi di adesso di stipendio ) . A breve dovrò andare a convivere con la mia ragazza. Ho delle spese da sostenere a lungo periodo ed ho paura di fare la scelta sbagliata e 5 anni siano troppi. Che dite? Ammetto che come lavoro é sicuramente meglio di dove sono adesso che vi garantisco é un lavoro pesante .. Però ho anche paura a lasciare un indeterminato (seppur non guadagni molto per i miei obiettivi ovviamente ). Grazie 

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    900€ in regola, come da contratto, e il resto in nero …..  mmmmhhhh

    ci hai pensato bene? 

    L'unico che di sicuro ne trae vantaggi è il tuo nuovo possibile datore di lavoro che potrà sfruttare per 5 anni le agevolazioni previste per chi fa contratti di apprendistato. Il mondo del lavoro è diventato una giungla e nella giungla non sopravvive il più bravo e il più onesto ma il più scaltro. 

    Se accetti queste condizioni fai un favore a lui, non a te stesso.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Violet
    Lv 7
    1 mese fa

    900 euro e il resto in nero, non mi convince molto... e se cambiase idea tra 3 mesi ti ritroveresti con solo 900 euro. Le promesse non valgono nulla nel mondo del lavoro... pensaci bene. 

    Ciao:-)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Dove sei sarà pesante ma è sicuro e in regola anche con inps e inail- No so dove tu stia, ma ti assicuro che gli idraulici bravi sono in via di estinzione. Imparare bene un lavoro ti darà la possibilità  di trovarne uno migliore e di essere tranquillo se vai a coabitare- L'altro , invece, ti mette in automatico in una situazione ambigua e fuori legge.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Scegli in base al lavoro che ti piace e che ti pesa meno.

    Perche alla lunga credimi un lavoro che non ami diventa un macigno .non guardare i soldi ma in primis la salute

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • exProf
    Lv 7
    1 mese fa

    NON CREDO CHE IL CAMBIO TI CONVENGA.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Scusami se sono così sincera, ma io al tuo posto me ne andrei e accetterei questo nuovo lavoro. Perché il lavoro da idraulico è un lavoro troppo pesante e a lungo andare ne resinteresti anche a livello fisico. Per non parlare di tutta una serie di rischi che occorri. Tu, mi dirai che stai a contratto a tempo indeterminato ma per me, qualsiasi altro lavoro è meglio. A meno che non hai proprio una passione per l'idraulica, ti direi, resta. Sei giovane, prova qualcosa di nuovo ;-)

    Questo è il mio consiglio, poi vedi tu ;-)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    neppure un anno a tempo indeterminato e prendere 1200 euro è una grande fortuna. 

    dipende da cosa vuoi fare nella vita, se lavori solo per portare la pagnotta a casa o se hai ambizioni lavorative. le promesse non contano nulla, ci vogliono parole scritte su un contratto che stabiliscano il tuo stipendio. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    ma che ne sappiamo, mica conosciamo quali sono i tuoi valori e obiettivi?. sono cose che devi sapere tu

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Apprendista per 5 anni? Ridicolo. Non accetterei.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Sembra che il nuovo lavoro ti dia comunque garanzie. In tal caso, avere già un contratto a tempo indeterminato conta poco. Se il futuro lavoro è migliore, scegli pure quello! Hai già parlato e trovato degli accordi, quindi non preoccuparti. Ovviamente molto diverso sarebbe dire "mi licenzio e poi provo a cercare qualcos'altro". Diciamo che 5 anni non sono troppi, anzi alla fine è come se fosse già un lavoro a tempo indeterminato, insomma basta non fare cavolate e comunque ti assumono, ti rinnovano il contratto. Se oltre ai 900 euro mensili ti versano un extra per arrivare a (circa) quanto prendi già ora, direi che non devi pensarci due volte! Prendi uguale ed è migliore. Quindi va già bene, poi tra 5 anni guadagnerai sicuramente di più, essendo terminato l'apprendistato. In definitiva, per le informazioni che hai scritto, ti consiglio certamente questo nuovo lavoro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.