Ida ha chiesto in SaluteOculistica · 1 mese fa

Avete qualche consiglio?

Ad inizio dicembre l' oculista mi ha prescritto degli occhiali(-0.50 dx e - 0.50 sx) da usare solo all' università durante le lezioni, perché avevo spesso mal di testa e rendevo a strizzare gli occhi. Lui mi ha detto che per il resto non ci stava nessun problema. A me però quasti occhiali hanno sempre dato un po' fastidio, nel senso all' università potevo vedere le slide proiettate benissimo, ma nel momento in cui andavo per prendere qualche appunto gli occhi mi sembravo uscire dalle orbite, dovevo dare uno sforzo enorme, a volte se spostavo troppo velocemente lo sguardo mi veniva anche da vomitare.

Quando studio a casa non li metto, ma dopo un' oretta iniziano a farmi malissimo gli occhi e se passo lo sguardo dai fogli al PC inizio a non vedere più bene al PC. Se metto gli occhiali è peggio, vedo bene al PC, ma sui fogli mi sento come se gli occhi potessore esplodere. Cosa può essere? Stanchezza? Anche la mattina mi sveglio con gli occhi stanchi e doloranti, ma dopo mezz' ora mi passa e poi mi torna dopo lo studio. E questa cosa mi sta impedendo di studiare correttamente. 

Dovrei andare di nuovo dall' oculista? Ma lui mi ha detto che potevo fare un controllo tra 3 anni di nuovo. 

3 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Una cosa che sicuramente NON devi fare è quella di provare ad abituarti. Nulla di ciò che descrivi è sia pure lontanamente normale. Devi tornare dall'oculista (oppure andare da un altro) e fare una misurazione della vista in ciclopegia. Dai sintomi è estremamente probabile che tu non sia affatto miope ma che tu abbia una condizione chiamata pseudo-miopia che è dovuta ad uno spasmo del muscolo ciliare, ovvero di quel muscolo che regola la contrazione del cristallino e dunque la messa a fuoco. La pseudo-miopia  è comune soprattutto nei soggetti giovani durante gli anni dello studio, perché viene causata da un costante affaticamento della vista su brevi distanze, come libri e computer. La ciclopegia è quella condizione in cui viene temporaneamente inibita la funzione del muscolo ciliare e si effettua con un particolare collirio. Solitamente durante le visite oculistiche viene messo un collirio, ma serve principalmente per dilatare la pupilla. Può avere anche un parziale effetto ciclopegico ma non sufficiente ad escludere adeguatamente il ciliare, quindi bisogna agire in maniera più mirata.

    Data l'intensità dei tuoi sintomi le ipotesi sono due: 1)sei strutturalmente emmetrope, cioè non hai alcun difetto ad eccezione di questa contrattura da affaticamento che ti rende funzionalmente miope senza che tu in realtà lo sia; 2) sei lievemente ipermetrope. Quest'ultima condizione è l'esatto opposto della miopia e normalmente se ne avvertono le conseguenze più nella visione da vicino che in quella da lontano, tuttavia può causare anch'essa uno spasmo accomodativo il quale può essere scambiato per miopia in quanto viene compromessa la visione da lontano. In entrambe le ipotesi è necessario appunto misurare la vista in condizioni di ciclopegia il più completa possibile.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Nick
    Lv 7
    1 mese fa

    evidente che ti servono lenti graduate, visto che hai fuoco diverso tra vicino e lontano

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Lu
    Lv 6
    1 mese fa

    Possono essere due sole cose, occhiali fatti male, oppure l'occhio si deve ancora abituare, aspetta una settimana o 2 dopo aver fatto gli occhiali, ma dato che hai gia aspettato piu di un mese, vai dall'ottico.

    Fonte/i: sono miope da anni.
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.