È tutta colpa delle religioni e della societá che ci inculca le cose da piccoli!!?

E la società e la religione che ci insegna ad evitare i pericoli, gli sconosciuti, l'uomo nero e altre cazzàte... oltre all'" amore "per la patria, il rispetto per la comunità, il senso di appartenenza e minkjate varie... facendoci credere che la vita è come una specie di barra di caricamento che segue sempre la stessa andatura conformista: Nascere, studiare, lavorare, aprire il mutuo, sposarsi, fare figli, invecchiare, morire! Ma è tutto una menzogna di mèrda!!! 💩 Puoi essenzialmente fare il càzzo che vuoi nella vita entro i tuoi limiti fisici e fuori dai "vincoli morali"! Ci si sente più leggeri a non averne di questi ultimi! Puoi non andare a scuola, puoi vivere nella foresta se vuoi, puoi fare il tossico, puoi fare il ladro, puoi fare l'assassino, non hai nessunissimo obbligo del càzzo verso il tuo " Paese ", non sei obbligato ad onorare né il padre né la madre! Puoi abbandonare il tuo Paese per un 'altro, puoi mandare a fancùlo la tua famiglia! 👪 Puoi non spostarti, puoi addirittura non fare sesso se è ciò che vuoi! Sono poche le cose obbligatorie in questa vita e di certo non sono le minсhiate che ci insegnano, ma anche le regole de facto inviolabili come "non uccidere" in realtà possono essere infrante!!! Figurarsi "non desiderare la donna d'altri"! Tutte queste regolette cattol-strónze non sono altro che mèrda 💩 FUMANTE! Obsoleta ed anacronistica! 😬 W LA LIBERTÀ 🗽 W L'ANARCHIA!!! 

2 risposte

Classificazione
  • Se tu conoscessi l'aramaico antico, e potessi tradurre il vero significato della bibbia e dei vangeli, scopriresti che è Yahwhé a far paura, con la sua personalità ben altro che misericordiosa, ma fondata sulla guerra. 

    Quello che ti viene inculcato non è altro che una visione distorta dei testi "sacri", che in verità descrivono il patto tra un sovrano colonizzatore (Yhwh) ed il suo popolo. Dovresti sentirti in colpa perché c'è il peccato originale? Non esiste nell'antico testamento. É un concetto introdotto dalla teologia cristiana (Sant'Agostino) per contrastare la dottrina di un altro santo (San pelagio). Il frutto del male (la mela) non esiste nell'antico testamento, si tratta di un errore di traduzione dall'aramaico antico perché in latino malum significa anche melo.

    Gli esegeti ed i teologi negli anni hanno sempre adattato il significato delle sacre scritture per renderle adatte ad "addomesticare" il popolo di Dio con una visione spiritualista, di pace, amore e misericordia.

    Dio è anche morte e distruzione nella Bibbia, infatti sta scritto che Yahwhé è signore della guerra. Se poi prendiamo il Vangelo, non c'è scritto di farsi prendere in giro da chi perdoni, c'è scritto siate astuti come serpenti ma candidi come colombe. Questo significa mettere maschere per manipolare le persone che ritieni possano danneggiarti. Puoi perdonare tutti quanti, ma se ti fanno un danno li devi manipolare in modo che gli si ritorca contro, indossando la maschera della "buona fede".

  • Anonimo
    8 mesi fa

    Hai ragione. Ma immagina una società priva di leggi, di civilizzazione. Non esisterebbe, non esisteresti neanche tu, magari moriresti nel giro di due ore proprio perché sarebbe lecito ucciderti. Ci sono dei compromessi, vivere e godersi poche libertà concesse, che diventano libertà proprio perché esistenti all'interno di una comunità. Se così non fosse tutto ciò che hai elencato, per te e per chiunque altro, sarebbe normale e crerrebbe la necessità di civilizzarsi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.