promotion image of download ymail app
Promoted
fernanda ha chiesto in Politica e governoPolitici · 3 mesi fa

Mi considerate italiana o straniera? ?

Buongiorno 

Vi volevo chiedere la vostra opinione. Sono arrivata in Italia dall’Africa quando avevo 6/7 anni. Ho la cittadinanza. Ho fatto quasi tutti i miei e studi in Italia, ma ora sono a Parigi dove faccio l’università. 

Il fatto di aver cambiato paese ha rafforzato il mio amore per l’Italia. Cerco sempre di informarmi su quello che succede in Italia. 

Penso, rifletto in Italiano e voglio passare la mia vita in Italia. 

Una volta ho avuto un lapsus e ho detto “perché noi italiani” e una mia conoscente mi ha corretto dicendo che non sono italiana. 

Evidentemente dal punto di vista etnico non sono italiana, ma voi considerate che solo le persone etnicamente legate all’Italia possano essere considerate italiane o pensate che una persona cresciuta in Italia e con la cultura italiana possa essere considerata italiana? 

Le vostre opinioni mi interessano.

Vi auguro buona giornata 

16 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa

    Ma tu ti vergogni di essere una africana ?

    Se io fossi nato in Italia  ed all'età di 1 anno fossi emigrato in Africa, mi sentirei italiano e orgoglioso di esserlo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Chi ti risponde che sei italiana, parla per questioni ideologiche... non logiche.

    Non mi interessa essere o non essere considerato italiano, pur essendo nato in Italia, vivendo da sempre prevalentemente in Italia, avendo l'italiano come lingua madre e la cittadinanza italiana, infatti mio padre è inglese e mia mamma è francese.

    Buona giornata

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Sei e sempre sarai Africana anche se ti senti italiana.

    I miei sono italiani e se io fossi nato e cresciuto in Africa sarei italiano.

    Se Tizio è nato e cresciuto in Congo da genitori bianchi francesi è bianco e francese anche qualora avesse la cittadinanza congolese. Punto.

    Quelli che dicono che sei italiana non possono che essere sinistridioti... una continua conferma di idiozia funzionale.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Non sei italiana, inutile nasconderlo. Ma aspetta! Io vivo in Germania e non sarò mai tedesco! Però non bisogna essere estremisti, possiamo ambientarci bene, arricchire la cultura e fare del bene alla società nei nostri rispettivi paesi ospitanti. Io la vedo così. Inoltre essere straniero ha spesso dei grandi vantaggi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Un negro è un negro a prescindere dalla sua cittadinanza e consideralo italiano, o americano, o francese e quant'altro, come se fosse bianco, è un non-senso tipico dei beoti cristiani e sinistridioti assortiti. 

    A me piacerebbe tantissimo punire in modo esemplare la gente che porta qua i negri con le ong e i barconi perché sono quasi tutti spacciatori, eseguirei la flagellazione sui cattolici, sui pidioti, sui grullini e soprattutto sui Leu e la presidenta dovrebbe vergognarsi di esistere e non esiterei a passarla per le armi per alto tradimento. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Sei africana di origine ma cittadina italiana.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Con l'accettazione della cittadinanza e con la formazione culturale, sei italiano e basta. Se senti invece legami con la tua terra d'origine, non puoi esserlo. E' tutto chiaro e semplice: l'identità nazionale è una questione di sentimento, non è solo un documento. Per questo lo ius soli è un'idea stupida: perché se uno di origine straniera, cresce in Italia, ma non si sente italiano, sente ancora dei legami con la terra d'origine e preferisce quei legami, allora non è italiano e non deve per forza esserlo, se non sente di esserlo fino in fondo. Punto e fine

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Quasar
    Lv 6
    2 mesi fa

    Per me sei italiana a tutti gli effetti poi italiana o straniera ricordati dall'articolo 3 della costituzione italiana: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge senza distinzione di sesso razza lingua religione opinioni politiche condizioni personali e sociali quindi stai serena hai tutti diritti e doveri I'm ogni caso e per me sei italiana e se qualcuno ti rompe le scatole rivolgiti alle forze dell'ordine o chiama il 112 e se non basta alla procura della repubblica stai tranquilla e serena

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 mesi fa

    Se sei arrivata in Italia da così piccola, la tua formazione culturale e affettiva è avvenuta in Italia quindi è naturale che tu ti senta italiana a tutti gli effetti.

    Non così per quelli che arrivano qui da adulti, e per adulti intendo da 15 anni in poi.

    Per costoro, la formazione culturale e gli affetti si sono formati in Africa e costoro, per quanto si sforzino ad integrarsi, l'imprinting della loro infanzia prevarrà sempre su tutto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Tu sei italiana di origini africane ma sei pur sempre un italiana e ciò che fa di te un'italiana è l'amore per il nostro paese quindi vanne fiera!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.