Come si ottiene una tensione negativa da una positiva ad esempio +5v e soprattutto che senso ha avere Questa tensione continua negativa?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 sett fa

    Yaya + domenico alias pluripregiudicato e docente universitario abusivo di Planezio Pietro di Gioia Tauro (si è nascosto a Quinto, Ge, Antica Romana di Quinto 11-B per questioni di debiti coi Piromalli).

    Non si ottiene una tensione negativa da una tensione positiva.

    Non esiste una tensione negativa nè positiva.

    Per tensione negativa si intende la differenza di potenziale esistente tra il polo con minore potenziale rispetto a quello di maggiore potenziale (ovvero il polo deficitario di cariche elettroniche rispetto a quello con un sovrannumero di cariche elettroniche).

    Per  tensione positiva si intende la differenza di potenziale esistente tra il polo con un maggiore potenziale rispetto a quello di minore potenziale (ovvero il polo deficitario di cariche elettroniche rispetto a quello con un sovrannumero di cariche elettroniche).

    Se collego un voltmetro ai poli di una batteria di 1,5 volt con i puntali invertiti (negativo al polo positivo e positivo a quello negativo) leggo una tensione negativa di - 1.5 V.

    Se inverto i puntali il valore diventa positivo.

    Questo avveiene perche' i voltmetri sono costruiti per misurare valori positivi di tensione se la misurazione della ddp avviene col puntale + verso il polo + (il verso della corrente muove l'ago nel quadrante delle tensioni positive) e viceversa se il puntale negativo viene collegato al polo con un sovrannumero di cariche elettroniche.

    Tensione negativa = ddp misurata dal polo deficitario di cariche (elettroni), convenzionalmente di segno -

    Tensione positiva = ddp misurata dal polo deficitario di cariche (elettroni), convenzionalmente di segno +

    Planezio Pietro alias Yaya hai scritto una tonnellata di scemenze, come tuo solito.

    https://www.progettiarduino.com/multimetro-tutoria...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    La tensione è un valore positivo, la differenza di potenziale può essere positiva oppure negativa.

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...  

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...  

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

    Purtroppo vige l'usanza di chiamare entrambe le grandezze tensione infondendo non poca confusione.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Yaya
      Lv 7
      1 sett faSegnala

      http://digilander.libero.it/ipsia_dg/link-LARGHIsti.txt


      SOPRA è LA LISTA di CHI fa scomparire domande/risposte ....

      https://digilander.libero.it/ipsia_dg/QWERTY-PERCORSOhELP.txt

      e intasa i commenti con TURPILOQUIO SU PLANEZIO E A YAHOO


       è CLAUDIO LARGHI


      https://claudiolarghi.wordpress.com/ 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Yaya
    Lv 7
    1 mese fa

    domenico1 ora fa

    Ma perché gli integrati vogliono la tensione negativa a che scopo?

    ... come risponderti?Senza dover parlare di come son fatti?E' così! 

    Se non li conosci ... aspetta quando ne saprai di più!

    comunque...

    I CIRCUITI INTEGRATI utilizzano semicondutori e, in dipendenza della diversa tecnologia {MOS, CMOS } etc. hanno collegato a massa un substrato del chip di tipo N o P .

    In dipendenza di ciò il pin che alimenta i diversi circuiti che lo compongono sta SOPRA (quindi +5V...o + 12V ...) oppure SOTTO  (quindi -5V...o - 12V ...) a tale substrato (MASSA o 0V del chip  dell'integrato)

    domenico1 ora fa

    Cosa cambia tra avere un +5v e -5v

    .... dicevi di aver capito!

    purtroppo , pare che le tue conoscenze siano ancora limitate!

    ... rileggi quel che t'ho scritto

    comunque...

     ripeto è una questione di DIFFERENZE e basta!

    +5 sta sopra la massa ( 0V)  e -5 sta sotto tale valore, punto.

    se in teoria dovessi alimentare "solo un apparecchio" funzionante in dc a 5V {sull'involucro sono segnati il + e il -}

    sarebbe INDIFFERENTE, con riferimento alla foto, collegare il rosso al + e il nero al -,

    OPPURE

    collegare il nero {purchè non collegato ad altro punto connesso con l'apparecchio!} al + e il bianco al - dell'apparecchio in questione!

    AGGIUNGO 

    SUPPONI DI AVERE UN APPARECCHIO CHE FUNZIONI A 10V CONTINUI...

    PUOI COLLEGARE IL SUO + AL FILO ROSSO(+5v) ED IL SUO FILO-  AL BIANCO (-5v)  {purchè NESSUN ALTRO PUNTO DELL'ALIMENTATORE SIA  connesso con l'apparecchio!} !!!

    ANCORA ...

    LA TENSIONE TRA IL BIANCO E IL BLU è

    Vbi_bl = Vbi - Vbl = -5 -(-12) =12-5 = 7V

    tra il giallo e il blu

    Vgi_bl = Vgi - Vbl = 12-(-12) = +24V

    ............................................

    domenico4 ore fa

    Questo già lo sapevo{sicuro?   ... hai letto e compreso TUTTO?} io intendevo sapere l'utilizzo della tensione negativa in particolare negli integrati

    domenico4 ore fa

    Visto che alcuni integrati richiedono una tensione di alimentazione di -5v ad esempio

    se richiedono una tensione NEGATIVA... basta DARGLIELA  .. e ti ho spiegato come!!!

    Se poi sullo stesso circuito stampato ci sono anche integrati che vogliono una tensione positiva occorre un alimentatore con uscite di segno opposto rispetto ad una terza posta a massa {.... il convenzionale potenziale ZERO .... che pare tu abbia BEN COMPRESO!?}

    .... vedi in foto la piedinatura di un alimentatore atx per pc ....

    SE HAI COMPRESO QUANTO TI DICEVO NELLA RISPOSTA,

    ti sarebbe chiaro che

    I VALORI RIPORTATI SONO QUELLI CHE MISURA UN TESTER QUANDO SI PONE A MASSA IL SUO PUNTALE NERO E SI PONE SUL PIEDINO IN ESAME IL PUNTALE ROSSO!!!

    SE INVERTI I PUNTALI LEGGERAI VALORI OPPOSTI, MA, PER CHI HA CAPITO(!) è TUTTO ok!

    {per il corretto funzionamento dell'apparecchio in continua oltre al valore della tensione, che in genere deve essere uguale, occorre che la corrente nominale disponibile all'uscita dell'alimentatore sia MAGGIORE o uguale a quella richiesta dall'apparecchio}

    ................... risposta iniziale.

    la domanda mostra che hai una conoscenza del significato di tensione (

    elettrica) molto vago!

    ogni generatore di fem ha ai {che vuol dire tra i } suoi morsetti, sia a vuoto che a carico una tensione (=ddp).

    Diciamo ad esempio A il suo morsetto + e B quello - ....

    la ddp o tensione denotata con la "scrittura"

    Vab = Va -Vb = potenziale di A - potenziale di B

    indica un valore, in questo caso positivo,

    mentre Vba Vb -Va indica l' "opposto" ancora la tensione (o ddp) tra gli stessi punti , ma stavolta il valore è NEGATIVO.

    Quindi alla tua richiesta si risponde SEMPLICEMENTE:

    scambiando i morsetti ... {ora che c'è puoi vedere la foto!}

    {osserviamo subito che NON SEMPRE è possibile ... ad es. se in uno schemail morsetto negativo (o quello positivo) è connesso alla massa ovvero al RITORNO DI PIù CIRCUITI}

    ..................

    P.S.

    i potenziali sono SEMPRE (e dico sempre) differenze di potenziale!!!

    Anche quando diciamo ... il potenziale di A vale -5V (e scriviamo Va = -5V ) ...

    E' SOTTINTESO  che trattasi di tensione o ddp tra DUE punti che sono A e un punto di riferimento (ad es la massa) posto (MA SOLO CONVENZIONALMENTE) a potenziale ZERO!

    ... vogliamo solo dire che A si trova SOTTO il riferimento come il piano interrato (spesso livello -1 negli ascensori) sta sotto al pian terreno!

    ... significa solo che se ipoteticamente creassi un ponte conduttivo le cariche POSITIVE, se potessero muoversi, andrebbero dal riferimento verso il punto A

    Attachment image
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.