Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportCalcioCalcio Italiano · 1 mese fa

Inter già virtualmente scesa in terza posizione. E ad attenderla c'è un girone di ritorno in salita con tutti gli scontri diretti fuori casa?

Ma allora a cosa diamine è servito prendere Conte? Tanto valeva tenere Spalletti, se anche quest'anno l'obiettivo sono gli zero tituli, col contentino del piazzamento Champions.

7 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Migliore risposta

    No calmati,la lazio contro la roma non vince quindi non è terza e poi la lazio ha fatto tante vittorie di fila ma il calendario piu facile di cosi non poteva essere,sbagliera anche la lazio 6-7 partite nel girone di ritorno,come il leicester in inghilterra,ha gia sbagliato 2-3 delle ultime 5 partite

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Guarda che se non ci fosse la Juve l'Inter vincerebbe lo scudetto senza troppi problemi. Era così ai tempi di Ibra e poi di Eto'o e lo sarebbe pure ora con la rosa che ha. Conte oltre ad essere un bravo allenatore ha portato giocatori importanti, ma ha la sfortuna di avere davanti un club che in Italia domina da 9 anni.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    LA PEPPAZZA !!!! I conti esatti si fanno sempre alla fine ... la sempre onestissima INDA ha tutto il tempo di recuperare le proprie posizioni. Si piazzerà al secondo posto, subito dietro al neo-scudettato e immenso SUPER-NAPOLBARI. La Lazio si classificherà terza !!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Conte ha perso in campionato solo 1 partita su 20, Spalletti a quest'ora non so quante ne aveva perse. L'Inter inoltre va valutata anche nelle coppe dove è ancora in corsa e quindi i conti si fanno alla fine

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • seven
    Lv 7
    1 mese fa

    Cosi fosse almeno tre quarti delle big avrebbero stagioni fallimentari, in realtà non funziona cosi: l'inter ante conte non era una squadra all'altezza della champions e a giocarsi un campionato, adesso lo è, e questo solo al primo anno con forse nemmeno la metà degli acquisti che voleva il tecnico ex chelsea, la squadra modello di conte si vedrà solo dalla prossima stagione e solo allora si potranno fare bilanci effettivi, in questo momento l'inter è uscita da un girone di ferro della champions per trovarsi in europaleague, in campionato è seconda dietro una juve che (si sapeva già) ha capacità e mezzi tecnici ancora superiori a qualsiasi altra, tieni presente che fino all'anno scorso l'obiettivo dell'inter era il 4 posto per entrare di straforo in champions, adesso dice la sua nei primi posti, ed è stato così anche con il Napoli del periodo ancelotti, dunque il livello si è alzato, l'Inter è un'altra squadra di quella di spalletti

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Conte è un allenatore intelligente e deciso, un uomo di carattere, ma non è un taumaturgo. Fa bene al campionato che ci siano più squadre capaci di esprimere bel gioco.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Risposta rivolta all'anonimo dove mi trova d'accordo: ecco da lì quindi dovresti rivalutare quelle stagioni visto che l'Inter non aveva vere rivali accreditate alla pari o superiori come ora 

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.