Maghe111 ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 1 mese fa

Brutta situazione da inizio anno?

Soffro di dca e da dopo le feste natalizie non sono più riuscita a tornare alla normalità. La dismorfofobia è tornata forte, mi sono buttata in palestra ogni momento libero, non sono più riuscita a fare pasti veri. 2-300 kcal al giorno in media nell'ultima settimana. Ho paura del cibo, sono bloccata, non vorrei nemmeno comprarlo e cucinarlo ma per mio marito devo farlo, tutto l'impegno va li e non riesco anche a mangiare. Ho provato con un po' di riso e petto di pollo, o una sogliola con spinaci, ma dopo i pianti, e il panico dell'essere obbligata mi sento pienissima, gonfissima, letargica, lo stomaco fa malissimo e mi tira e mi viene da vomitare, come se non riuscissi a digerire, o avessi il rifiuto. È molto se finisco una barretta proteica al giorno, almeno con quelle il male è sopportabile, ho meno terrore ed è meglio che niente.

Solo che non posso andare avanti così, sto finendo le forze e già non riesco ad allenarmi più bene. Ho di nuovo sempre freddo, la circolazione è al tappeto. Sono solo 15 giorni che sta andando così ma lo capisco che non è sostenibile. Se mangio sto male, ma se non mangio diventerà peggio. Boh forse è meglio farmi ricoverare e farmi ricominciare dal sondino, almeno avrò i nutrimenti giusti. 

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Quanto mi dispiace... Ma se non ti alimenti a sufficienza, rischi di rimanerci secca. La scelta è tra mangiare e morire. Tu cosa preferisci? Regolati di conseguenza. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Chiedi urgentemente l’aiuto di uno psicologo specialista in disturbi dell’alimentazione. Da sola non puoi farcela. Non perdere altro tempo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Infatti sei gravemente malata (da ricovero con TSO)... Curati.  

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anya
    Lv 7
    1 mese fa

    Dovresti farti ricoverare in un centro per disturbi alimentari per farti seguire sia psicologicamente che nutrizionalmente,non sarà un sondino a guarirti,quello tampona solo la situazione in un momento di grave mal nutrizione ma non risolve il problema!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Non siamo noi le persone giuste che ti possono aiutare. Cerca uno specialista che ti possa fare tornare ad amare te stessa, ad accettare i piccoli difetti che tutte hanno (anche le modelle!) e ricominciare pian piano ad alimentarti correttamente. Il cibo è il carburante che ci fa andare avanti, che ci permette di correre e ridere e divertirci. Le persone più belle sono quelle che sorridono, non quelle senza cellulite! 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Ti consiglio di chiedere aiuto ad un centro che si occupa di disturbi alimentari. nel mentre, per tamponare la situazione, puoi iniziare a consumare più bevande come succhi di frutta, yoghurt da bere,frullati e anche quei beveroni proteici che contengono molti nutrienti utili. Per evitare dolori o disgusto puoi anche provare a mangiare cibo per bimbi ( per esempio la crema di riso) che si digerisce facilmente ed è leggera. Dovresti anche assumere vitamine( non fanno ingrassare ma permettono tutti i processi del corpo necessari alla vita). Potresti avere freddo per l'anemia, dovresti fare dei test e nel caso curarti.

    Ma la prima cosa è chiedere aiuto a dei professionisti che possono aiutarti. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 mese fa

    Senti, onestamente sono anni che ci parli di questi tuoi problemi

    A me dispiace un botto, dovresti definitivamente prendere in mano la situazione ma il punto è che solo tu puoi parlo, anche ricoverarsi serve a poco, quello lo fai in extremis e comunque non puoi stare ricoverata a vita, capisci? Non è una soluzione, la soluzione è prendere per le palle il tuo dca. Io non ho dismorfofobia ma ho la disforia di genere, per cui, in un certo senso, ti capisco, so cosa significa stare in un corpo che non senti tuo, non riconoscerti allo specchio, farti schifo etc. 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Paolo
    Lv 7
    1 mese fa

    CI SONO DEGLI OTTIMI NUTRIZIONISTI...........SAPREBBERO DIRTI COME TI DEVI REGOLARE NEL MANGIARE...........!!!!!!!!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 mese fa

    Ciao Maghe 111, già il renderti conto che non puoi continuare in questo modo ti pone nella condizione di ragionare nel senso che può portarti a risolvere il problema. Temo però, non da sola. Non avere remore a rivolgerti in primis al tuo medico di famiglia con sincerità senza nascondere o minimizzare nulla. Poi chiedi quale possa essere il percorso più idoneo da fare. Non so dove abiti, ma in tutte le città ci sono ospedali, cim,associazioni, insomma centri dove vengono curati tutti i tipi di disagio alimentare. In rete potrai trovarle facilmente. Non rimandare, il tempo è particolarmente prezioso in questi casi. Buone cose!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.