Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaAmici · 1 mese fa

Cosa me ne faccio dell’amicizia di una persona che è gentile con me perché?

Io ho pianto perché le stavo antipatica?

Anni fa mi sono trasferita in una nuova città per lavoro e nessuno mi sopportava ovunque andassi e mi sono convinta che doveva essere colpa mia.

Così quando mi sono accorta che stavo antipatica anche alla mia collega ho pianto al lavoro e ho smesso di salutarla. 

Allora lei ha cambiato comportamento e ha cercato di essere mia amica. Ma io non volevo più.

Ora sono passati 5 anni e l’ho rivista in palestra. Ma io non capisco perché deve essere gentile con me se prima che io piangessi le stavo antipatica.

Se in origine non le piacevo per coerenza non dovrei piacerle nemmeno adesso.

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    solo gli stupidi non cambiano idea se l'idea iniziale si scopre sbagliata.

    col tuo pianto le avrai fatto vedere un altro aspetto di te che ignorava e si sarà resa conto che l'antipatia che provava era immotivata.

    parlando di coerenza, non lo sei stata neppure tu: se in origine volevi la sua amicizia per coerenza avresti dovuto accettarla quando ti è stata offerta.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.