Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 8 mesi fa

Per piacere mi servirebbe l’analisi di questa versione?

La volpe e il corvo 

Corvus olim in procerā arbore consederat ut caseum, quem de fenestrā subduxerat, otiose manducaret. Accesit ad arborem vulpes, cuius calliditas omnibus notă est: vidit corvum et fraudem excogitavit ut ei caseum raperet. Itaque his suavibus verbis avem temptavit: «Nullă (Nessun) avis-dixit-tibi similis est, corve, nulla avis venustatem tuam vincit. Haud dubie vox tuă par est pennarum tuarum pulchritudini!». Tum corvus vanus, laudibus vulpis inflatus (inorgoglito), rostrum stulte aperuit ut vocem ostenderet; sed caseum etiam amisit, quem vulpes celeriter arripuit devoravitque.

1 risposta

Classificazione
  • 8 mesi fa

    Alla fine la volpe è furba e il corvo è *******

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.