Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 1 mese fa

Che cos’è il fabbisogno energetico?

1 risposta

Classificazione
  • Anya
    Lv 7
    1 mese fa
    Migliore risposta

    è la quantità di energia necessaria per la vita e la normale attività di un organismo, che deve essere introdotta sotto forma di alimenti. 

    Tale quantità viene espressa in chilocalorie (kcal), per cui è detta anche fabbisogno calorico e viene determinata conoscendo il metabolismo energetico totale. Il suo valore dipende soprattutto dall’attività muscolare del soggetto e non è ovviamente uguale nei vari momenti della giornata.

    In linea molto generale,questa attività muscolare, viene divisa in tre parti di 8 ore ciascuna. La prima parte di solito è trascorsa in riposo assoluto nel sonno, in condizioni in cui la produzione di calore è quasi uguale a quella del metabolismo basale...

    La seconda parte di 8 ore è dedicato a leggera attività lavorativa della vita di relazione.

     La terza parte, pure di 8 ore, si suppone che venga svolta attività lavorativa muscolare vera e propria.

     Alla spesa totale di calorie così calcolata va aggiunto un 10% in più per la cosiddetta azione dinamico-specifica degli alimenti.

    La dieta deve essere varia, cioè tutti i principi alimentari (protidi, lipidi, glucidi, vitamine, sali minerali) vi devono essere rappresentati, ma comunque tale che la somma delle calorie introdotte sia almeno pari al fabbisogno energetico, tenendo evidentemente conto che i differenti principi alimentari hanno diverso valore calorico.

    La principale fonte di calorie è rappresentata in molte diete dai carboidrati, che costituiscono in peso il 50% o più degli alimenti introdotti. Proporzionalmente al peso, il bambino ha un maggior fabbisogno energetico rispetto all’adulto, infatti , mentre un adulto deve assumere giornalmente con gli alimenti 40 kcal per ogni kg di peso corporeo, un bambino tra i 5 e i 10 anni ne deve assumere almeno il doppio ed un neonato pressoché il triplo. Questo si giustifica con un più elevato metabolismo basale del bambino e con le esigenze di crescita che gli sono proprie. In particolare le esigenze poste dall’accrescimento impongono che una buona parte del fabbisogno energetico del bambino venga soddisfatta con un’alimentazione ricca di proteine.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.