Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 3 sett fa

cane e coinquilina.... help?

Ciao a tutti, ringrazio in anticipo chiunque abbia voglia di leggere ed esprimere il proprio parere.

Non so cosa fare con il cucciolo.

Ho sempre amato gli animali, ho avuto un cavallo, ho prestato volontariato al canile per alcuni anni ed ho sempre voluto un cane. Quest’anno, per il mio compleanno, i miei amici me ne hanno regalato uno, un piccolo barboncino toy. Il cucciolo è fantastico: la razza mia piace moltissimo e lui di carattere è anche meglio di quanto mi aspettassi.

il problema è questo: io vivo in affitto con una coinquilina che non vuole animali. Ho controllato il contratto di affitto e lì non c’è alcun tipo di divieto quindi per quanto riguarda la proprietaria di casa nessun problema. Ho controllato anche il regolamento condominiale e le restrizioni che ci sono sul possesso di animali ed anche lì tutto okay. Però la mia coinquilina non è d’accordo. La sua famiglia ha un gatto ed avevamo anche parlato di prenderne uno insieme in futuro, non ha allergie al pelo dei cani (perché altrimenti lo avrei tolto subito) però preferisce non avere animali.

Per quieto vivere dovrei cercare al cucciolo un’altra famiglia e sono pronta a farlo se non ci sono alternative però io l’ho desiderato molto e mi ci sono già affezionata come penso che lui si sia affezionato a me e mi chiedevo se fosse possibile tenerlo comunque, magari evitando che entri nella stanza di lei e lasciando che vada negli spazi comuni solo se io sono presente.

11 risposte

Classificazione
  • nur
    Lv 6
    3 sett fa

    Per come la vedo io, non puoi obbligare una persona che vive con te ad avere un animale se non lo vuole, io lo chiamo vivere in modo civile e rispettoso, oltre ad avere buon senso. Questa è una cosa che teoricamente dovrebbe essere valida anche per le famiglie, io dico sempre e mai mi stancherò di dirlo: se all'interno della famiglia anche un solo membro non vuole un animale, non lo si prende. Questa cosa andrebbe estesa anche a chi convive con coinquilini per motivi di lavoro o studio. E gli animali NON SI REGALANO MAI. Io allevo e non vendo cuccioli ai genitori che mi chiamano e vogliono regalare il cane a natale o al compleanno dei figli o a zii che vogliono regalarlo alla nipote o ad amici che vogliono fare una sorpresa: il cane non è un oggetto da regalare ma un impegno enorme ed è assolutamente obbligatorio che TUTTI coloro che abitano nella casa in cui andrà a vivere, lo vogliano.

    Mi auguro che se deciderai di tenerlo non lo costringerai ad una vita da gatto, relegato in una stanza, magari costretto a sporcare sulle traverse, perchè un cane comporta uscite giornaliere, passeggiate e la possibilità di vivere in spazi che non siano quelli di una stanzetta 3mtX3 da studente.

    Tu ricordati che, a meno che lei non finisca per affezionarsi, ogni problema creato dal cane finirà per farvi discutere e rischia di renderti la vita complicata. Stai molto attenta che il cane non rovini oggetti, non abbia comportamenti che in qualche modo disturbino, non arrechi danni altrimenti a mio parere, è un suo diritto non volerlo.

    Sembra strano ma faccio parte di quell'esiguo numero di proprietari di cani (ne ho 4) che crede ancora nel diritto delle persone di non apprezzare, per qualsiasi motivo, la presenza di un cane soprattutto se si tratta di conviverci.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • nur
      Lv 6
      3 sett faSegnala

      ma i bisogni devono farli fuori indipendentemente dalla taglia e devono camminare un minimo ogni giorno.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 sett fa

    nn lo so         

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 sett fa

    Cerca un altro posto e tieniti il cane. Non ho dubbi su questo, non sarà comodo ma è la cosa giusta da fare. Peccato che non ti hanno preso un cagnolino al canile, salvandolo. Come può vivere il cane tra gente così come la tua inquilina, con il rischio di essere trattato in modo poco amorevole e rispettoso, solo perché è un cane?

    Veramente una mia amica aveva affittato una stanza ad una ragazza che aveva un cane, e siccome lei aveva già un gatto, era preoccupata che i due non andassero d'accordo, invece poi mi disse che erano cavolate quello che si dice, e che bastava abituarli; tutto andò liscio è stata una bellissima esperienza, lei prese i soldi dell'affitto e i due animali non crearono problemi di sorta, l'unica cosa non so dirti il gatto quanto era ancora piccolo. 

    Purtroppo non è successo a me e non posso darti consigli diretti, ma tu prova a fare questa domanda: 

    Possono un cane e un gatto andare d'accordo, e se si come fare?

    Dovresti informarti, chiedi anche al gattile e ai volontari, ai veterinari esperti, spiegando la questione della stanza in affitto e come agiresti (portandolo fuori, etc. etc.).

    @nur la saputona: ma perché non possono essere tutti contenti, spiegami ...Si,insieme con il cane ... e pure il gatto!

    Se rompe qualcosa glielo ricompri! Sono soltanto cose.

    Si può essere educati e civili anche avendo il cane, come si dovrebbe essere altrettanto educati e civili essendo tolleranti nei confronti di chi ce l'ha. Sinceramente io tenterei di convincerla con l'idea che anche lei possa prendersi il gatto e vivere tutti felici e contenti:tra l'altro se hai fatto volontariato nei canili non sarai una sprovveduta e sai gestire il cane.

    Quello che veramente non capisco è la leggerezza con cui chi ha posto la domanda pensa di disfarsi del canino: ma scusa, semmai cerca un'altra stanza con una persona che non ti fa questi problemi, e poi lo terrai con te nel tuo appartamento, prima o poi, quando portai permettertelo.Non lo puoi abbandonare al primo ostacolo.

    Mah! Bho...Resto senza parole difronte a questo...

    :(

    ...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • KONAN
    Lv 4
    2 sett fa

    Chiaramente con il tuo cucciolo devi fare in modo che non entri nella sua stanza e che faccia i bisogni fuori da casa. Chiaramente non può entrare nella stanza della coinquilina anche perché è giusto rispettare gli altri tu provi a convincerla. Dal momento che non è il caso di lasciarlo a casa dei tuoi perché immagino che sei affezionata prendi in considerazione l'idea di cambiare casa 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 sett fa

    Avere un gatto non é come avere un cane.. sinceramente anche io approverei un gatto e non un cane!

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Max2 sett faSegnala

      Comunque no, non puoi dire di non volere animali in casa, però poi non ti dispiace prendere un gatto. È solo un comportamento da egoista e contraddittorio

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Karmen
    Lv 7
    3 sett fa

    Concordo totalmente con Nur.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 sett fa

    il contratto di locazione è intestato a te? a lei? o ad entrambe?

    non c'è modo di farla ragionare.. ma a rigor di legge, se nel contratto non è vietato e il proprietario è d'accordo, se il condominio non fa problemi

    lei ti può impedire la cosa solo se il contratto fosse a suo nome (esclusivamente) e lei avesse chiaramente esplicitato il divieto di tenere animali a chi sub-affittasse

    Quindi vedi bene cosa hai sottoscritto e con chi.

    Direi che, stando le cose come le racconti, potrebbe essere una buona soluzione quella di tenere il cucciolo solo nella tua stanza, limitando gli accessi alle zone comuni, sopratutto immagino no salire su sedie e divano ecc... per rispetto delle esigenze della tua coinquilina.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 sett fa

    Fai come hai scritto lasciandolo negli spazi comuni solo se tu sei presente.

    Vedrai che con il tempo la tua coinquilina non riuscirà a resistere all'esuberanza e alla tenerezza del cucciolo e anche lei comincerà a fargli le coccole.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    3 sett fa

    La tua coinquilina ha soltanto un odio nei confronti dei cani, sennò non si spiega come mai prima "preferisce non avere animali in casa", però poi non gli dispiace prendere un gatto in futuro. 

    Se alla fine il cane non te lo fa tenere, ed un giorno ricomincia a parlare del fatto di prendere un gatto, tu digli una cosa del tipo :-"ma non avevi detto di non volere animali in casa?" oppure "nah, ci ho ripensato ed è meglio senza animali, proprio come dicesti tu".

    Così che lei capisca come tu ti sei sentita quando ti ha vietato di tenere il cane. 

    Lo so, fare una cosa del genere potrebbe portare a dei litigi.

    Però, dovete essere alla "pari" perché da quel che ho capito, a te piacciono sia i gatti che i cani, però hai una preferenza su quest'ultimi; mentre a lei piacciono solo i gatti.

    In parole povere, se lei ti vieta di tenere il cane, tu le vieterai di prendere un gatto in modo "indiretto", poiché userai le sue affermazioni contro di lei (per esempio che preferisce non avere animali in casa)

    • anima
      Lv 6
      2 sett faSegnala

      anche io la penso come te.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 sett fa

    chi è il conduttore principale, a chi è intestato il contratto d'affitto? Se sei tu non c'è problema, ti tieni il cucciolo,

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.