Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 mesi fa

Perché molti sono convinti che Gesù abbia portato una nuova religione?

Leggendo la bibbia mi sono reso conto che Gesù non ha mai detto di aver portato una nuova religione, né ha mai usato la parola "cristiani". Il termine si trova solo in Atti 11,26 ma Gesù non ha usato questo termine né San Paolo.

Sembra invece che Gesù ha portato a compimento il culto d'Israele. Anche la frazione del pane non è stata inventata da lui ma era già presente in quella cultura. 

Non ha quindi istituito una nuova religione ma completato l'Alleanza quindi la religione non serve più.... la religione è resa superflua e bisogna seguire solo il suo insegnamento

18 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 mesi fa
    Risposta preferita

    Gesù non ha mai portato una nuova religione. Gesù era ebreo ed è rimasto ebreo. La Nuova Allenza è un'universalizzazione della prima. La Prima allenza fu con il popolo eletto, la Nuova è con ogni uomo ed è avvenuta nel suo stesso sangue. Non c'è una nuova religione a cui aderire, ma solo un'Alleanza e inverarla nella vita di tutti i giorni facendo della propria vita un sacrificio spirituale cioè un'offerta al Padre e ai fratelli

  • TdC
    Lv 6
    8 mesi fa

    Sei sicuro/a di aver letto tutta la Bibbia?

    «Ecco, verranno giorni – oracolo del Signore –, nei quali con la casa d’Israele e con la casa di Giuda concluderò un’alleanza nuova. Non sarà come l’alleanza che ho concluso con i loro padri, quando li presi per mano per farli uscire dalla terra d’Egitto, alleanza che essi hanno infranto, benché io fossi loro Signore. Oracolo del Signore. Questa sarà l’alleanza che concluderò con la casa d’Israele dopo quei giorni – oracolo del Signore –: porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore. Allora io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. Non dovranno più istruirsi l’un l’altro, dicendo: “Conoscete il Signore”, perché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande – oracolo del Signore –, poiché io perdonerò la loro iniquità e non ricorderò più il loro peccato» (Ger 31,31-34)

    «Per questo egli è mediatore di un’alleanza nuova, perché, essendo intervenuta la sua morte in riscatto delle trasgressioni commesse sotto la prima alleanza, coloro che sono stati chiamati ricevano l’eredità eterna che era stata promessa» (Eb 9,15)

    E cosa pensi che intenda Gesù con queste frase?

    Luca 5,36-39

    36 Diceva loro anche una parabola: «Nessuno strappa un pezzo da un vestito nuovo per attaccarlo a un vestito vecchio; altrimenti egli strappa il nuovo, e la toppa presa dal nuovo non si adatta al vecchio. 37 E nessuno mette vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spacca gli otri, si versa fuori e gli otri vanno perduti. 38 Il vino nuovo bisogna metterlo in otri nuovi. 39 Nessuno poi che beve il vino vecchio desidera il nuovo, perché dice: Il vecchio è buono!».

    Questo vuol dire che a quelli che piace la vecchia alleanza/religione non può piacere la nuova alleanza, ma vuol dire anche che si tratta di una scelta da rispettare.

    ------------------------------------------

    Ora se ti va leggi anche questo:

    "Erano tuoi e li hai dati a me ed essi hanno osservato la tua parola."

    anzi, leggi tutto:

    https://www.laparola.net/testo.php?versioni[]=C.E....

  • 8 mesi fa

    Gesù ha mostrato a tutti la VERA religione, che era stata storpiata dagli scribi e dai farisei. Dopo puoi chiamarla come vuoi, puoi anche chiamarla pinco pallino, non ha importanza. Dio non ha bisogno di essere rinchiuso dentro schemi religiosi

  • Anonimo
    8 mesi fa

    Calma, la frazione del pane è una cosa, credere che sia il corpo di Cristo è un'altra. Infatti i protestanti fanno la frazione , ma non credono sia il corpo di Cristo. Per l'altra domanda: sì, Gesù ha portato a compimento l'antica promessa di salvezza, il problema è che gli ebrei non l'hanno riconosciuto (gli tornava comodo non riconoscerlo) non hanno creduto a ciò che diceva e hanno cominciato ad uccidere i suoi seguaci fin da subito. Per questa persecuzione durata parecchio (ne parla S. Paolo che ne era all'inizio un promotore), i seguaci di Cristo si sono chiamati cristiani, per distinguersi dagli ebrei. Poi le persecuzioni sono andate avanti (S. Stefano-S. Giacomo minore) e quando sono cominciate quelle dei romani, dirsi 'cristiano' era pericoloso. Comunque, i martiri di quel tempo, sono inferiori, come numero, ai martiri dell'ultimo secolo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 mesi fa

    E' proprio così come dici

  • 8 mesi fa

    chi ha problemi di coppie si può rivolgersi a un dottoremago che vi risolve il vostro caso contattati il DR omoogun per un aiuto di relazione Invialo tramite e-mail all'indirizzo;

      omooguntempleofanswer@gmail.com Puoi anche Whatsapp su +2348149416142. e condividi una meravigliosa testimonianza proprio come me. risponde in inglese racconta la tua storia ti risponde prova

  • Anonimo
    8 mesi fa

    Che importanza ha? Curiosità storico-culturale? Ci potrebbe stare. Ma se di una cosa siamo sicuri oggi, nel 21esimo secolo, è che qualsiasi forma di religione organizzata costituisca la vera origine del male, della sofferenza e di ogni forma di razzismo presente sul pianeta. Nulla togliere a quei pii tizi che nel corso della storia hanno cercato di comunicarci quale dovrebbe essere il credo di ogni uomo, il comportamento più giusto da seguire, le regole morali da rispettare, la differenza tra bene e male.. ma purtroppo gli insegnamenti sono stati corrotti, sfruttati, e abbiamo ben pensato di plasmare il tutto sotto forma di potere, controllo, cieca adorazione di 'signori' che non esistono... istituzioni religiose organizzate sul modello piramidale. 

    La verità è solo ed esclusivamente UNA, ma è troppo lontana e sbiadita per essere compresa dalla massa di pecoroni invigliacchiti che popolano e governano il nostro mondo.

    Amen.

  • 8 mesi fa

    I primi cristiani erano semplicemente ebrei che hanno accettato/riconosciuto Cristo come Messia, ma molti lo hanno respinto e non hanno creduto che lui venne a "portare a compimento" anche le profezie che lo riguardavano, affermò inoltre che tutta la legge si adempie "semplicemente" amando Dio e il prossimo, ci ha insegnato a camminare "secondo lo Spirito e non secondo la carne" ecc.  

    Poi c'è un capitolo interessante in Romani dove Paolo spiega il perchè Dio per un attimo ha "accantonato" gli ebrei, e cioè per portare la salvezza anche ad altri popoli, ma poi allo stesso tempo afferma che Dio non ha rigettato il popolo ebraico, perchè come dice Paolo in questo suo discorso avverà un tempo in cui  "tutto Israele sarà salvato", dove tutto potrebbe anche stare per "la maggior parte" degli ebrei che riconoscerà Cristo come Messia. Riporto alcune scritture del capitolo 11

    Romani 11

    1 Dico dunque: Dio ha forse ripudiato il suo popolo? No di certo! Perché anch'io sono israelita, della discendenza di Abraamo, della tribù di Beniamino. 

    7 Che dunque? Quello che Israele cerca, non lo ha ottenuto; mentre lo hanno ottenuto gli eletti; e gli altri sono stati induriti, 8 com'è scritto:

    «Dio ha dato loro uno spirito di torpore,

    occhi per non vedere

    e orecchie per non udire,

    fino a questo giorno».

    11 Ora io dico: sono forse inciampati perché cadessero? NO DI CERTO! Ma a causa della loro caduta la salvezza è giunta agli stranieri per provocare la loro gelosia. 12 Ora, se la loro caduta è una ricchezza per il mondo e la loro diminuzione è una ricchezza per gli stranieri, QUANTO PIU' LO SARA' LA LORO PIENA PARTECIPAZIONE!

     25 Infatti, fratelli, NON VOGLIO CHE IGNORIATE QUESTO MISTERO, AFFINCHE' NON SIATE PRESUNTUOSI: un indurimento si è prodotto in una parte d'Israele, finché non sia entrata la totalità degli stranieri; 26 e TUTTO ISRAELE SARA' SALVATO, così come è scritto:

    «Il liberatore verrà da Sion.

    27 Egli allontanerà da Giacobbe l'empietà;

    e questo sarà il mio patto con loro,

    quando toglierò via i loro peccati».

  • 8 mesi fa

    Perché non hanno aggiornato la loro fede e la loro conoscenza. Perché Gesù (preghiera e salvezza di Dio su di lui) predisse la venuta del profeta Maometto (preghiera e salvezza di Dio su di lui).

  • Anonimo
    8 mesi fa

    Mi piacerebbe sapere quale sarebbe la chiesa che veramente segue l’insegnamento di Cristo.

    Tenendo presente che 

    Alcune interpretazioni sono state fatte alla c.... di cane, che alcune chiese cristiane hanno profeti che cambiano versione ogni 3x2, (profeti che più mi sanno tanto da truffatori), altre che seguono solo ciò che gli fa comodo.

    Cristo si rivolgeva ad un solo popolo, agli ebrei, fu in seguito che qualcuno volle che il messaggio fosse rivolto a tutti, ma no è vero ciò.

  • 8 mesi fa

    Perchè sbagliano interpretando le scritture senza la necessaria ispirazione, 

    2 Petro 1:20-21

    Francamente anche nei dettagli della tua interessante domanda le premesse sono corrette, ma non lo sono alcune deduzioni, ne lo è la conclusione...

    - Mi spiego:

     Gli Ebrei a cui Gesù si rivolse, in particolare Giudei, vivevano la "Legge di Mosè" che era una legge parziale data in seconda istanza da Dio sul Sinai, in quanto gli Israeliti si erano dimostrati non pronti a ricevere le prime tavole che Mosè spezzò quando vide che si erano fatti, ed adoravano, un vitello d'oro.La legge di Mosè delle seconde tavole era quello che gli Israeliti, sarebbero stati in grado di vivere essendo duri di cervice nonostante i grandi segni che avevano avuti.Una delle ragioni della Missione di Gesù Cristo durata 3 anni e mezzo sulla terra era di completare quella legge, "compierla" come dice la scrittura e istituire un altro patto, che supera il precedente e rende L' Alleanza più aderente alle leggi del "Regno Celeste".  Quello che cambia con essa è l'applicazione di leggi superiori, l'introduzione di nuovi simboli del Patto tra Dio e gli esseri umani, tra i quali la fine degli olocausti e dei sacrifici che erano a simbolo del Sacrificio Espiatorio infinito ed eterno che sarebbe stato compiuto dal Salvatore nel Giardino del Getsemani e sulla croce. La religione non è ancora superflua, gli esseri umani hanno ancora bisogno di molta guida e mi sembra un fatto piuttosto evidente.Ancora oggi la presenza di UN Profeta di Dio sulla terra, come lo era Mosè e come lo è stato Gesù Cristo (oltre ad essere il Figlio del Padre Celeste ed il più simile a Lui) è indispensabile.

    .

    Gesù ha istituito la Sua Chiesa sulla terra, così come Paolo la descrive in Efesini 2:19-21 e Efesini 4:11-13 è nostra la responsabilità e l'impegno di cercare quale sia quella che corrisponde a questi requisiti, senza fossilizzarci sulla tradizione delle religioni e/o appoggiarci sulle filosofie umane, qualsiasi siano. 

    Tale Chiesa (o religione se preferisci) deve aver ricevuto l'autorità da Dio Padre e Gesù Cristo di restaurare, testimoniare, dichiarare, insegnare le vere dottrine, anche quelle andate perdute durante una lunga Apostasia dalla verità profetizzata nelle Scritture.

    Deve amministrare correttamente le Sacre Ordinanze di Salvezza, tra le quali il battesimo per immersione completa dopo la scelta consapevole di persone in grado di distinguere tra bene e male ed in grado di pentirsi delle proprie personali trasgressioni e non di quella di Adamo ed Eva, come insegnato nelle Scritture.

    Deve avere l'autorità ed il potere dei Sacerdozi di Dio, come descritti in Ebrei 1:5-6, i cui Sacerdoti, non retribuiti (gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date), come gli Apostoli, impongano le mani per confermare i battezzati "membri" della Chiesa o "santi" come erano chiamati da Paolo, e dare il Dono dello Spirito Santo. Atti 8:14-17

    Numerose sono le caratteristiche dalle quali si può distinguere tale aiuto fornito sulla terra per essere correttamente preparati a tornare a casa, ci è stato promesso che lo avremmo riconosciuto e se manchiamo di sapienza, e ti assicuro che manchiamo, chiediamola e ci darà donata, ma... Giacomo 1:5-8

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.