Problema condominio in cui abito...?

Buongiorno a tutti io ho un problema nel condominio in cui abito... io abito al terzo piano e siamo 12 famiglie e vorrei sapere se il mio vicino del piano di sotto che nella stagione invernale va via può spegnere i termosifoni del tutto cosi noi non riusciamo a scaldare l'alloggio.... e di conseguenza paghiamo il doppio di tutti gli altri nel riscaldamento.... lui può andar via e spegnere del tutto il riscaldamento o lo deve lasciare al minimo cosi noi riusciamo a scaldarci e spendere meno? grazie a tutti

7 risposte

Classificazione
  • 7 mesi fa

    Bella pretesa la tua: lui deve riscaldare i suoi ambienti così che tu possa spendere di meno! Da morire dal ridere! Diciamo che non lo puoi pretendere e nemmeno chiedere perché ti riderebbe in faccia, giustamente! E' un po' come dire che la tua vicina di pianerottolo non deve aprire le finestre perché altrimenti ti si fredda pure casa tua. Piuttosto se vuoi spendere di meno, pensa a coibentare pareti, pavimenti e soffitti. Ben pochi ci pensano, ma quando si fa una ristrutturazione, l'isolamento termico e acustico è importantissimo e conviene spendere quattro soldi in più che poi ti ritornano nel tempo.

  • 7 mesi fa

    I'inquilino sottostante, come tutti gli inquilini del condominio ha il diritto di poter accendere, o tenere spento il riscaldamento del suo appartamento quando vuole. Pur non consumando nulla è comunque tenuto a pagare una quota fissa del 30% delle spese generali adibite al riscaldamento del condominio, così dice la legge.

       

     1) I consumi volontari (quota variabile) che vengono misurati dai contabilizzatori presenti sui radiatori e dipendono dalla scelta del singolo utente di aprire o meno le valvole termostatiche

     2) I consumi involontari (quota fissa) che vengono calcolati e ripartiti con l'ausilio della “nuova tabella millesimale del riscaldamento”

  • Anonimo
    7 mesi fa

    lui può anche lasciarti tutte le finestre aperte se vuole...sembri uno che abita dove sto io e che rompe le balle a chi sta in garage con la basculante aperte xchè dice che gli fa gelare i pavimenti.

    nessuno gli ha detto di comprare casa al primo piano..

    questi sono i rischi di abitare nei condomini o avere in comune i muri con altri.

    poi vorrei vedere come fai a spendere il triplo...tutte teorie campate in aria.

    spenderai si qualcosina di più ma è una cosa minima perchè sotto di te non ci sono 5 gradi sotto zero ma come minimo 10 o 12  se non di più.

  • Anonimo
    7 mesi fa

    il vicino che abita sotto è libero di spegnere il riscaldamento quando e come vuole.

    se tu spendi di più non sono fatti suoi. o dovrebbe spendere lui al posto tuo senza usufruirne? 

    se tu spendi 4000 e un altro vicino 1000 non dipende da quello che spegne il riscaldamento ma da te e dalle tue abitudini, la differenza è troppa. 

    alla domanda ho già risposto: sì, lo può fare. non è obbligato a temere i termosifoni accesi. 

    gli infissi in pvc non sono un granchè.... 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 mesi fa

    Mi pare di capire che il riscaldamento è centralizzato. In questo caso è il regolamento condominiale che deve prevedere e regolare la situazione.

  • Embolo
    Lv 4
    6 mesi fa

       Interessante

  • si             

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.