Mi servirebbe una mano per costruire un inverter 12v-220v.?

Praticamente ho smontato un vecchio atx da 600w, quindi di materiali ne ho, tra cavi, transistor, trasformatori, resistenze, diodi, ecc. il problema è che mi servirebbe uno schema del circuito da seguire per crearlo. Il trasformatore che ho è formato da 6 pin da un lato, e 2 dall'altro, e un cavo che esce dall'alto che però penso sia la messa a terra, purtroppo non mi fa allegare la foto, se riesco la metto come commento. Ah comunque di elettronica me ne intendo abbastanza, per questo volevo cimentarmi in questo piccolo lavoretto. Grazie per l'aiuto.

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 mesi fa
    Risposta preferita

    Se sai come costruire un multivibratore astabile, devi anche sapere che, per avere una certa utilità, avrai a che fare con correnti di collettore dell'ordine di una decina di ampere. Queste correnti dovranno circolare nel primario del trasformatore con la frequenza di all'incirca 50 Hz. Dovrai anche utilizzare due robusti diodi per scaricare la tensione "inversa" dovuta ai "guizzi di tensione" (gli impulsi transitori). Usa la formula della costante elettrica (tau=RT) per i condensatori e la resistenza degli avvolgimenti collegati alle basi dei Transistors per ottenere la giusta frequenza. Caspita se mi piace l'idea; collaborerei con piacere e potrei apportare tutta la mia conoscenza in elettronica. Non ho mai pensato di costruirne uno per mancanza di tempo e dei componenti necessari. Per i transistor, dovresti usare almeno dei 2N3055, abbastanza robusti da sopportare i 10-15 ampere di collettore, con dei buoni radiatori. I diodi devono essere "dumping". Il trasformatore che hai postato, non mi pare adatto, ce ne vorrebbe uno preso da un forno a microonde e sostituire il secondario con due avvolgimenti in controfase, con presa centrale e resistenza minima (si parla di sezione di almeno 12 mm^2, praticamente un cavo...), in modo da avere un secondario ad almeno 100 W per godere l'illuminazione di una lampadina da 60W-230V!

    L'uso di un buon trasformatore, inoltre, garantisce che l'onda in uscita sia abbastanza sinusoidale da consentire di utilizzarla anche con apparecchi elettrici di bassa potenza. Auguri e buon lavoro.

  • 9 mesi fa

    costruire un inverter e tutt'altro che cosa facile, a parte che ci son molte tecniche, ma credimi è uan cosa molto difficile e delicata. Di solito li fanno degli ingnegneri specializzati in elettronica di potenza e ci sarà un bel perchè!!

  • 9 mesi fa

    Questo è il trasformatore, mi ero scordato di dirvi che da un lato ci sono 2 pin sani ed uno tagliato, per questo non so se veniva utilizzato quel pin dall'atx o no

    Attachment image
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.