promotion image of download ymail app
Promoted
Amerika ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 2 mesi fa

problema di fisica e trigonometria, mi aiutate?

tre forse applicate a un medesimo punto libero si fanno equilibrio. Sapendo che le prime due sono tra loro perpendicolari e che le loro intensità sono 2 N e 5 N, determina l'intensità della terza e gli angoli che questa forma con le prime due.

la terza forza l'ho trovata ma non capisco come calcolare gli angoli.

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    vorrei risponderti ma essendo tu, ed anche io, quel Planezio Pietro la cui madre diffonde il CoronaVirus, avendo fatto parte della cordata Alitalia che ha devastato il nostro trasporto aereo ed avendo pesanti responsabilità nel crollo della diga del Vajont siamo costretti a rivlgerci ad una autorità più elevata per avere soddisfazione delle tue (nostre) perplessità che non in questa categoria. Sposta la domanda in "religioni di maggior diffusione sul pianeta" e sarò lieto di risponderti con il nickname Mazdayasna e un avatar dove si vede Zoroastro benedire un motore di tipo Wankel. Omaggi.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Anche oggi, 28 Febbraio 2020, ore 15:07, diamo apertura al    quotidiano "sceneggiata calabrese del pregiudicato Planezio Pietro's @sesquiossidodip SHOW" (le sceneggiate napocalabresi di un calabrese analfabeta istruito come le capre della Sila).

    Si ricorda che lo SHOW è anche in diretta presso l'aula 1 della UNITRE di Ge Sampierdaerena,  facoltà Astronomia (della capra Planezio Pietro),  dove il ciarlatano diffamaore seriale esercita abusivamente la professione di docente universitario, ruolo che impone Laurea in una materia scientifica e/o di Astronomia (non possibile con la quinta elementare dal medesimo conseguita).

    Questa domanda (del fake @sesquiossidodip+ @Amerika + mg + Yaya+ anonimi vari alias Planezio Pietro, feccia calabrese con decine di condanne nell'arco di 60 anni, molte rimosse dalla DIGOS-SISDE-SISMI (per immacolarlo...verso i querelanti), altre concordate con patteggiamenti e pertanto non elencate nel suo casellario giudiziale, ergo malavitoso di Gioia Tauro, amico di Adriano Pezzano/Piromalli/Enrico Casamonica (noti criminali calabresi e romani) ignoranti, entrambi, proprio come tipico dei calabresi/siciliani).

    Le risposte dei multiaccount di Planezio (2 anonimo, sesquiossidodip, Yaya, mg, oubaas, etc...) SONO INVENTATE  CON ERRORI VOLONTARI (sia nel quesito che nelle risposte).

    Il testo del galeotto (generalizzato sopra) scrive di due sole forze (una di 2 N, la seconda di 5 N) perpendicolari tra loro (quindi, secondo il problema inventato, con ampiezza angolare di 90° e di una terza forza da calcolarsi (in realtà la risultante, le forze sono solo due) che il fake scrive di avere "trovato" ma di ignorarne l'ampiezza angolare.

    Quindi, appurato che il problema sia inventato, le risposte tutte uguali (gestite dallo stesso calabrese)  e tutte errate... si espone il corretto (e dimostrato) procedimento risolutivo del calcolo della forza R risultante tra le due applicate su un unico piano di asse X.

    Assunto che F1 = 2N e F2 5N siano due vettori a e b di componente 2 e 5, l'angolo esistente tra le due componenti si calcola con un'equazione goniometrica (che non richiede le boiate KMETRICHE scritte con elucubrazioni immaginarie che solo tale capra sa produrre con i suoi multiaccount tutti i  gestiti dal Gioia Taurino con varie condanne in definitivo di cui una di 5 anni e mezzo...  

    La soluzione non richiede,nemmeno, il teorema di Carnot... oltremodo lo scemo ha usato quello di Pitagora... ma sappiamo che Planezio è una capra con quinta elementare come laurea in astronomia...).

    2N = 5N cos θ

    cos θ = 2N/5N = cos θ 0,4 = 0,999 = 57° circa.

    Abbiamo anche scoperto che F1 e F2 non sono ortogonali ma tra le due vi è un'ampiezza angolare di 57° circa (a dispetto delle boiate scritte da Planezio = Amerika)

    Planezio, nella versione @mg avrebbe persino scritto di coordinate geografiche-terrestri e punti cardinali... la cocaina che brutto effetto che fa... (ed anche gli 85 anni lo rendono prossimo al conferirento in tempio crematorio e le ceneri gettate nel gabinetto chimico del cimitero...)

    Il metodo di cui sopra puo' essere ripetuto con il procedimento alternativo

     data l'equazione a*b = cos θ a*b

    assumendo a = 2 N, b = 5 N

     cos θ = (ab)/sqrt(a^2*b^2) = 1 = 57° circa

    La risultante R dell'applicazione di due forze NON IN EQUILIBRIO lungo un piano X non è obbligatoria nel calcolo dell'angolo tra i due vettori.

    Le forze sono due e non tre. Le elucubrazioni da malato mentale di Yaya alias calabrese Planezio Pietro sono SBAGLIATE !!!

    La capra non ha indicato i valori d'ampiezza angolare delle forze rispetto al piano d'applicazione. Il problema inventato è di una complessità inaudita (come sempre con le atività fraudolente di Planezio) e siamo costretti, per arbitrio, ad inventarci l'angolo di direzione delle F1 F2 rispetto al piano X.

    180° - 57° = 123° (per una delle due componenti) = alfa α1

    123° - 57° = 66° (per una delle due componenti) = alfa α2

    La forza R risultante si ottiene col seguente procedimento

    R = F1*cos θ + F2*cos θ/sen x (angolo direzione risultante R)

    x = arctan F1*senα1*senα2 + F2sen^2α2/F1senα1*cosα2 + F2senα2*cosα2 + F1sen(α2-α1)

    x = arctan 0,895 = 0,73 = 41,85° circa (angolo di direzione vettore R risultante)

    senx = 0,667

    R = 2N * 0,999 + 5 N*0,999/0,667 = 10,48 N (la capra ha invece calcolato una somma vettoriale identica al modulo F2 5 N, il che dimostra gli errori commessi con tutti i multiaccount).

    Come evidente i procedimenti adottati dal matto sono tutti sbagliati in tutti i multiaccount coi quali ha risposto.

    L'assenza di dati e il tipo di richiesta qualifica questo problema come di difficoltà estrema.

    Le fonti di risoluzione sono le seguenti

    http://web.tiscali.it/docentinervi/regolparal.htm

    https://www.youmath.it/forum/algebra-lineare/10374...

    https://www.chimica-online.it/test-fisica/svolgime...

    differiscono dal procedimento del  calabrese.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    alfa = (arctg(2/5)) = 21,8

    vettore equilibrante = rad(2^2 + 5^2) = rad(29)

    • Yaya
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      http://digilander.libero.it/ipsia_dg/link-LARGHIsti.txt

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • mg
    Lv 7
    2 mesi fa

    Somma delle due forze:

    F12 = radice(2^2 + 5^2) = radice(29) = 5,39 N

    Angolo fra F1 ed F2:

    mettiamo F1 = 2 N sull'asse  x verso Est;   F2 = 5 N sull'asse y verso Nord.

    tan(angolo) = 5/2 = 2,5;

    angolo = tan^-1(2,5) = 68,2°;  Direzione Est 68,2° Nord. 

    68,2° =  angolo con la F1;  

    90° - 68,2° = 21,8° angolo con la F2.

    La forza F3 che fa equilibrio sarà uguale a 5,39 N in direzione Ovest 68,2° Sud, nel quadrante opposto:

    F3 = 5,39 N; Ovest 68,2° Sud.

    Ciao  

    • Yaya
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      http://digilander.libero.it/ipsia_dg/link-LARGHIsti.txt

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Yaya
    Lv 7
    2 mesi fa

    CHIEDE LA TRACCIA:

     determina l'intensità della terza {da me indicata con a_ } e gli angoli {da me indicati con "α" e "β" } che questa forma con le prime due {da me indicate con a_ e b_ }.

    ......................

    Svolgimento.

    Dette , nell'ordine, a_ , b_ e c_  le tre forZe deve essere:

    a_ + b_ + c_ = 0_ ---> a_ + b_ = - c_ .

     Chiamato R_ = a_ + b_ sarà in modulo:

    R = c = sqrt(2² +5²) = sqrt(29)= 5.385...

    detti, inoltre , γ e δ gli angoli (complementari!) che R_ forma con a_ e b_

    a = Rcosγ e b = R cosδ da cui:

    γ = arcos(a/R) = arcos(2/sqrt(29)) = 68.2°

    https://www.wolframalpha.com/input/?i=arcos%282%2F...

    δ = arcos(b/R) = arcos(5/sqrt(29)) = 21.8° ---> {68.2 + 21.8 = 90°}

    https://www.wolframalpha.com/input/?i=arcos%285%2F...

    ora il cercato vettore c_ {terza forza} coincide con  -R_  che forma OVVIAMENTE 180° con R_  , suo OPPOSTO.

    Quindi GLI ANGOLI  RICHIESTI, "α" e "β", sono {vedi foto}:

    α = angolo tra a_ e c_ = 180°- γ =180° - 68.2° = 111,8° {se si orientano, come al solito, gli archi in senso ANTIORARIO vale -111,8°}

    β = angolo tra b_ e c_ =  180°- δ =180° -  21.8° = 158,2°

    ..............

    R_

    https://www.wolframalpha.com/input/?i=vector%7B2%2...

    dove, in "polar coordinates", trovi γ { = ϑ}

    -R = c_

    https://www.wolframalpha.com/input/?i=vector%7B-2%...

    dove, in "polar coordinates", trovi alfa  { =-ϑ }

    Attachment image
    • ...Mostra tutti i contatti
    • Yaya
      Lv 7
      2 mesi faSegnala

      .... certo che vedendo come  ...


      Amerika 


      sceglie la migliore 


      vien voglia di affaticarsi meno

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    La terza forza è evidentemente uguale e contraria alla somma delle prime due, domma che vale

    F = rad(2^2+5^2) =5,386 N.

    Ora, l'angolo di questa forza risultante è

    alfa = arctan(2/5) = 21,8°.

    PUoi anche fae

    alfa = arcsen(2/5,386) = arccos(5/5,386) = 21,8° ovviamente simmetrico alla risultante delel due prime forze

    P.S. 

    Be', ho tralasciato di scriverlo,  ma a seconda dell'asse di riferimento che usi, l'angolo è 21,8 oppure (90-21,8) = 68,2°

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.