promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 mesi fa

E' vero che i carri armati tedeschi di Hitler erano più avanzati rispetto a quelli americani?

Aggiornamento:

Prego John

4 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Non tanto. L'artiglieria pesante mobile tedesca (se non mi sbaglio, comandata dal Generale d'Armata Heinz Guederian) disponeva di Panzer PzKpfw III Ausf. G, H,J - PzKpfw VI Tiger I Ausf. E PzKpfw IV Panther Ausf. D, F2. composto da un cannone di 8,45 mt un peso di 57 tonnellate e una velocità su strada di 32 km/h.

    Gli americani erano dotati di avanzatissimi modelli M4 Sherman più leggeri (30 tonnellate) veloci 48 km orari anche su strade dissestate o fangose grazie ai cingoli a ruote semoventi, un'autonomia senza carburante di 193 km, un cannone da 75mm M3 L/40 solitamente con scorta proiettili di 40 pezzi, una mitragliatrice di torretta Browning da 300 munizioni e 50 colpi al minuto e una corazzatura da 63 mm.

    Non solo: la produzione bellica americana, dal 1941 al 1944 produsse il triplo di esemplari rispetto alla fabbricazione tedesca dal 1938 al 1945 (soprattutto grazie al fatto che moltissime industrie belliche furono rase al suolo dai bombardamenti inglesi tra il 1940 e il 1941).

    Fonte/i: Storia della Seconda Guerra Mondiale (Istituto Geografico) Edizione DeAgostini (1980)
  • Bruno
    Lv 7
    2 mesi fa

    erano piu corazzati.....gli altri piu maneggevoli....piu uno è corazzato piu è pesante e piu consuma benzina

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Oggi sono tutti inutili di fronte ai sistemi missilistici 

    • I missili ipersonici russi sono in grado di polverizzare qualsiasi carro armato senza esser intercettati.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    I carri armati tedeschi della Seconda Guerra Mondiale furono i migliori mezzi corazzati prodotti durante il conflitto, a eccezione del sovietico T-34/85. Ovviamente non mi riferisco ai Panzer PzKpfw III o IV, dalla corazzatura leggera e con cannoni dal calibro di 37 o 75 mm, ma ai leggendari Panzer PzKpfw V e VI (i Panther e i Tiger I), con piastre corazzate spesse fino a 110 mm e cannoni da 88 mm. Il grosso problema dei carri armati germanici consisteva nel fatto che, fino al 1942, i Tedeschi non disponevano di un carro pesante e anche i loro carri medi erano nettamente inferiori ai mezzi di cui disponevano i Sovietici o i Britannici: riuscivano a compensare questo handicap con la loro superiore dottrina d'impiego, che comprendeva una collaborazione interarmi fra aviazione, artiglieria e fanteria motorizzata grazie a un flusso incessante di comunicazioni radio. Inoltre, la produzione bellica tedesca era qualitativamente superiore, ma quantitativamente esigua se confrontata con quella statunitense, sovietica o persino britannica. Ciò dipese, come ha correttamente scritto Il Cavaliere John, dai bombardamenti a tappeto angloamericani sulle città industriali del Terzo Reich condotti a partire dal 1942, ma anche e soprattutto da una pessima gestione dell'apparato industriale tedesco cui Albert Speer riuscì a porre rimedio solo in parte negli ultimi anni di guerra, razionalizzando le risorse e standardizzando gli armamenti. I carri armati americani Sherman e Grant erano mezzi discreti, leggeri e veloci, ma non erano in grado di impegnare dalla lunga distanza le loro controparti tedesche, che potevano sparare e distruggere uno Sherman da oltre un km (mentre lo Sherman doveva sparare da 200 m per essere sicuro di distruggere un Tiger o un Panther). I Tiger e i Panther erano semmai penalizzati dal loro peso eccessivo, affetti da svariati problemi meccanici, specialmente alla trasmissione, dalla mancanza di pezzi di ricambio e dagli enormi consumi di benzina. L'offensiva tedesca nelle Ardenne (dicembre 1944 - gennaio 1945) fallì proprio per la carenza di carburante e l'impossibilità di rifornire adeguatamente le punte avanzanti delle Panzer-Divisionen della Wehrmacht. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.