Una palla è lanciata verso l'alto con una velocità maggiore della sua velocità limite,?

mantenendo una traiettoria rettilinea fino a ricadere di nuovo a terra da dove era stata lanciata.  La forza di resistenza viscosa dell'aria è maggiore: PERCHE' ?

GRAZIE IN ANTICIPO

2 risposte

Classificazione
  • exProf
    Lv 7
    9 mesi fa

    PERCHE' NO.

    La frase "La forza di resistenza viscosa dell'aria è maggiore", non essendo un'affermazione, non può essere né FALSA né VERA.

    E' come dire "La forza di resistenza viscosa dell'aria è verde": non essendo l'attributo pertinente al soggetto, manca ogni possibile valore di verità.

    L'aggettivo maggiore è di grado comparativo e per avere un significato gli serve un secondo termine di paragone: è per questo che si dice comparativo.

  • mg
    Lv 7
    9 mesi fa

    La resistenza dell'aria dipende da molti fattori. I più importanti sono: la forma, le dimensioni, la velocità del corpo in movimento, e la viscosità dell'aria.

    Se il corpo in movimento ha una forma irregolare, la resistenza dell'aria non può essere considerata come un'unica forza.

    Se il corpo in moto ha forma ogivale (cioè la sua superficie limite è una superficie rotonda) e se si muove traslando con velocità parallela all'asse di simmetria, allora la resistenza dell'aria è una forza parallela e discorde alla velocità del corpo. Per basse velocità (regime viscoso) la forza è direttamente proporzionale alla velocità del corpo, quindi si può scrivere:

    F = - b v

    dove il coefficiente b è indipendente dalla velocità e dipende

    dall'area investita, dalla viscosità dell'aria e dalla forma del corpo. Per l'aria il regime viscoso vale per v < 2 m/s.

    Per velocità più elevate ( 2<v<200 m/s) la resistenza segue la legge idraulica , ovvero la forza è proporzionale al quadrato della velocità.

    Per velocità ancora più elevata la legge della forza è ancora più complicata.

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

    La forza di attrito tende ad aumentare mano a mano che aumenta la velocità del corpo in caduta, fino a raggiungere l’intensità della forza-peso, per poi mantenersi costante. Da questo momento, poiché le forze sono uguali in modulo, ma hanno verso opposto, la loro risultante è nulla, e il corpo scende a velocità costante, che prende il nome di velocità limite.

    Anche in questo caso, il valore della velocità limite dipende da diversi fattori, fra cui anche la forma del corpo che è in caduta.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.