Marco ha chiesto in Auto e trasportiAerei · 8 mesi fa

Lavorare come pilota di aerei: lanciarsi o meglio lasciar stare ?

Ciao a tutti, sono un ragazzo che frequenta il secondo anno ad Ingegneria, anche se il mio sogno fin da bambino è stato quello di diventare un pilota.

Quello che mi ha fermato dopo le scuole superiori nell'iscrivermi ad una scuola di volo sono stati le enormi quantità di soldi che mi sono stati chiesti, che io in questo momento non ho. Ho visto però che comunque esistono forme di finanziamento sia fatte da banche o addirittura dalle scuole di volo.

Io mi stavo chiedendo, se ora come ora è un investimento che vale veramente la pena di fare, oppure è meglio lasciar stare e magari prendermi una licenza PPL e volare solo per divertimento. Girando per un pò di scuole di volo, mi sono sentito dire sempre che i soldi sono solo un piccolo investimento nella propria formazione e che verranno recuperati appena entrati in una compagnia aerea. Certo, io non ho nulla da dire su questa cosa, ma io mi chiedo come possa un ragazzo di 20 anni avere tutti quei soldi. Si, è vero potrei chiedere aiuto ai miei familiari, ma comunque non riuscirò mai ad arrivare a cifre che vanno dai 70.000 ai 100.000 euro.

Quindi, arrivando alla domanda vera e propria, io volevo chiedere a voi, magari rivolgendomi a piloti o almeno persone che sono all'interno del mondo dell'aviazione, se finita l'università sia una cosa sensata lavorare (magari un lavoro part-time che mi permetta anche di studiare) e iniziare un finanziamento che mi porterò avanti per un pò di anni oppure lasciare direttamente stare.

Grazie

8 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa

    te lo dico io che ho appena finito la scuola, sono diventato pilota a novembre e a causa del virus non ho potuto trovare lavoro. ora mi trovo in una situazione in cui ho poche ore e nessuna compagnia mi prenderebbe mai, la mia idea adesso è quella di diventare istruttore in modo da avere una certificazione in piu sulla licenza e poi farmi altre ore di volo per arrivare almeno a 200.

    in questo caso vista la situazione e anche il dispendio di denaro richiesto di questi tempi perche purtroppo le compagnie cercheranno solo chi ha esperienza e per esperienza intendo ore di volo. quindi io ti direi di non fare nulla per adesso, magari riprovare quando la crisi corona virus sarà terminata, perche ora sono davvero tempi bui. un saluto

  • 8 mesi fa

    Io te lo sconsiglio, che vita è? E' un lavoro ripetitivo, affascinante solo per chi guarda da fuori, comunque se uno lo fa è anche per passione, per stare in un contesto, in questo caso, non si guarda la fatica, il compenso e quant'altro lo si fa e basta :-)

    Attachment image
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Un pilota di aerei oggi è ridotto alla stregua di un autista di autobus urbani se non peggio. Ritmi di lavoro stressanti, capita di dormire 4 ore e dover subito ripartire, stipendio misero, rischi ad ogni volta che si mette piede su velivoli con manutenzione sempre più approssimativa e con un livello di istruzione dei piloti sullo specifico modello di aereo sempre più affrettata e lacunosa, essere costretti a volare anche con condizioni meteo proibitive, rischio licenziamento per fallimento della compagnia, ecc. Capisco che per un giovane possa ancora rappresentare un mito, ma quello del pilota poteva essere un lavoro interessante anni fa - oggi non lo è più.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Nick
    Lv 7
    8 mesi fa

    se lo fai come militare, pagano loro

  • Anonimo
    8 mesi fa

    L'unico consiglio che mi sento di darti è quello di provarci buona fortuna ciao.

  • 8 mesi fa

    L'unico consiglio che mi sento di darti è quello di provarci buona fortuna ciao.

  • 8 mesi fa

    ci sono ottime novità per te. Da qualche anno infatti una volta acquisito in un aeroclub il brevetto di secondo grado, costa ma non è esagerato, ci si può iscrivere ai corsi a pagamento di Ryanair o altri vettori dove, con una cifra attorno ai 70 mila euro si può diventare secondo e poi comandanti sul B 737 800. Fino a qualche anno fa c' era una lunga e costosissima trafila, corsi negli USA e quant' altro. Considerando che a 21 anni potresti già diventare secondo, mi pare anche un costo ragionevole.

    Una cosa FONDAMENTALE la conoscenza di ottimo livello dell' inglese perchè la fonia è tutta in inglese.

    In bocca al.... gufo !!!

    https://www.supereva.it/20-anni-diventa-pilota-per...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.