Crispo
Lv 6
Crispo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 7 mesi fa

Riusciresti a non piangere la perdita di una somma di denaro importante ?

A motivo di truffa, ma con un evidente concorso della tua ingenuità. 

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 mesi fa
    Risposta preferita

    Li piangerei certo. E' normale per chiunque non càchi i soldi. Una volta (vari anni fa) avevo lasciato il portafogli 1 secondo.. proprio 1 secondo  appoggiandolo sopra la pompa della benzina mentre facevo rifornimento.

    Mi sono distratto 1 attimo poi ho pensato "il portafogli"?

    Ovviamente non c'era più me l'aveva sgrifignato lestamente qualcuno.  Dentro avevo 650€

    Feci denuncia che ovviamente non servì a niente se non a bloccarmi la patente e doverla poi risbloccare..  cosa inutile perchè a distanza di tempo mi ributtarono letteralmente il portafogli nella cassetta della posta (con tutti i documenti dentro). Le carte di credito le avevo bloccate subito quindi erano inutilizzabili. (e questo è uno dei motivi per cui io le uso tanto e non tengo più troppo contante)

    Ovviamente i 650€ se li sono tenuti.

    Fui triste per un po' però come mi dissero saggiamente anche i miei... "ti rifarai".. e infatti devo dire che a posteriori mi sono ampiamente rifatto. Acqua passata.

    Fra l'altro siccome sono uno che impara abbastanza dai suoi errori (almeno credo) una cosa da allora è cambiata: Io non uso più il portafogli nel modo classico cioè prendendolo in mano e con la libertà di posarlo in giro. Siccome sono piuttosto sbadato..

    Da quel giorno.. mi comprai subito dopo un bel portafogli di quelli "da cintura" di cuoio. Che si infilano insomma nella cintura. Da allora io il portafogli ce l'ho sempre collegato alla cintura.. cioè.. non posso (neanche volendo) a meno di togliermi la cinta dei pantaloni^^  prenderlo e posarlo da qualche parte col rischio di dimenticarmelo.  Rimane perennemente collegato alla cinta e i soldi o le carte li estraggo da lì senza spostarlo. Cosa peraltro anche più sicura perchè non è scippabile ad esempio strattonandolo o tirandolo all'improvviso togliendolo dalle mani o sfilandolo dalle tasche come un normale portafogli.

    Non è "toglibile" a meno di togliersi la cinta. E uso cinte in cuoio belle robuste quindi strattonarlo non lo strapperebbe. Trovo questo medoto anche più pratico e stiloso rispetto a mettere il classico portafogli in una tasca e quindi... niente.. da allora è una mia particolarità consolidata.

  • Fil
    Lv 7
    7 mesi fa

    Credo piangerei ... cavoli, noi liguri siamo sensibili  :)

  • Anonimo
    7 mesi fa

    Non li piangerei, ma mi inc*zzerei di brutto!

  • Blu.
    Lv 7
    7 mesi fa

    No,non ci riuscirei

    Ma più che piangere mi arrabbierei con me stessa

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    7 mesi fa

    A volte si scambia per ingenuità quella che invece è una esposizione prevista  in un qualsiasi rapporto fiduciario. Le persone devono cooperare, fidarsi è essenziale se non si vuole bloccare qualsiasi processo produttivo. In queste circostanze ci può scappare anche la truffa di qualche malintenzionato. Inutile starci a piangere su, semmai mi arrabbierei se mi danno dell'ingenuo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.