Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 7 mesi fa

Le analisi del DNA degli europei dimostrano che i confini politici e i processi di nazionalizzazione sono stati tutti sbagliati?

Non sempre c'è corrispondenza tra culture nazionalizzate e affinità genetica delle popolazioni. Ci sono situazione strane. Per esempio gli ungheresi parlano una lingua che è imparentata con il finlandese, eppure geneticamente hanno lo stesso sangue di cechi e slovacchi. Tra l'altro cechi e slovacchi si sono voluti dividere in due stati separati ma sono (oltre che linguisticamente) geneticamente più simili di quanto lo siano italiani del nord e del sud, i quali invece pur essendo diversi sono finiti nello stesso stato. 

La Germania, se dovessimo rispettare il criterio generico, dovrebbe essere spostata più verso il centro dell'Europa. Invece parte delle antiche tribù germaniche oggi parlano francese. A quanto pare croati e serbi, anche se parlano due lingue che però sono quasi uguali, geneticamente sono distinguibili, e i serbi sono più imparentati nel sangue con bulgari, rumeni e moldavi! 

La Svizzera, che di solito viene considerata multietnica, in realtà è piuttosto multiculturale. 

Norvegesi, svedesi, danesi e parte di quelli che oggi chiamiamo tedeschi sono geneticamente lo stesso popolo, ma hanno finito tutti per standardizzare ognuno il proprio dialetto e si sono trasformati in nazioni. 

Non tutti i russi sono slavi, infatti quelli del nord sono di sangue baltico. 

In Spagna, dove l'indipendentismo catalano è uno dei più forti d'Europa, in realtà sono più omogenei di noi, che abbiamo il sud imparentato con grechi e turchi, israeliani e in parte con gli arabi siriani! 

Aggiornamento:

@Lord Byron L'aplogruppo è celtico-italico-ligure, con un'unica etichetta (ulteriormente distinta da una sigla dopo un trattino). Celti e italici hanno similarità maggiori che non italici e greco-anatolici, presenti anche nel sud Italia. Gli italici di Lazio, Umbria e Toscana si sono trasferiti in Corsica, scendendo anche in Sardegna. I Sardi poi hanno maturata bassa variabilità genetica a causa dell'isolamento. Cosa vuoi saperne tu, che non sai mettere neppure una h al verbo avere. Ignorante! 

Attachment image

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 mesi fa
    Risposta preferita

    Bisognerebbe analizzare ogni singolo aplogruppo. Guardando su internet ho visto che ce n'è uno che mette assieme celti e italici. Non so per quale motivo siano riconducibili a un unico ceppo. Tra gli italici sono inclusi i latini, gli umbri, gli osci, i siculi. La cosa che mi ha un po' stupito è che i siciliani, ai quali avrei affibbiato l'italicità proprio in virtù della presenza dei siculi sull'isola, non risultano molto siculi, quindi di conseguenza sono anche poco italici. 

    L'Emilia-Romagna, con il nome più latino, è la regione più celtica d'Italia.  

    Affascinante. 

    Attachment image
  • Anonimo
    7 mesi fa

    Chi difende l'appartenenza a un gruppo, potrebbe non essere che un culturalizzato dalla minoranza al comando. 

    Lord byron, esprimiti. La mappa è stata realizzata con dati di genetisti. La situazione non è così netta, ci sono sfumature ovunque ma in linea di massima le maggioranze per ciascuna area sono individuate. Non è una novità che il nord Italia sia più vicino ai centroeuropei e che il sud Italia sia vicino ai greci, di cui sono per la maggior parte i discendenti. Non è una novità che la componente italica sia più forte in Corsica, Sardegna e Italia settentrionale e che scende sotto il 10% nell'estremo sud Italia, da cui paradossalmente proviene il nome "Italia". 

  • Anonimo
    7 mesi fa

    Ahahahahahah quello va all'università e non sa ancora le regole elementari di scrittura. Che fallito! 

    Lo becco sempre che fa queste figuracce. 

    Attachment image
  • 7 mesi fa

    E quello che ancor più straordinario udite, udite, udite,con il testo del DNA possono scoprire da quale aplogruppo si è originato il "Popolo Ebraico".Sorprendente,anche dalle religioni si può scoprire a quale dna apparteniamo.Chi si alza prima la mattina, è sufficiente una laurea anche in scecchinologia e possiamo scrivere su rete tutte le panzane che vogliamo.Simpatico quel GRECHI.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    7 mesi fa

    Lingue e religioni hanno spaccato i popoli. Le lingue spesso si sono imposte per voler di una piccola classe aristocratica o di intellettuali. 

  • Anonimo
    7 mesi fa

    Tanto fra poco l'Europa sarà prevalentemente nera, sarà il nuovo terzo mondo, l'Eurafrica.

  • 7 mesi fa

    Si, voglio vedere chi l'ha fatta quella mappa e come la fatta. Ma per carità.... ci sono talmente tante strònzate che non ho voglia nemmeno di commentarle

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.