Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 mesi fa

Scrivi un testo ben articolato in cui immagini una conclusione differente della guerra partendo da questo dato inventato (10 punti)?

Scrivi un testo ben articolato in cui immagini una conclusione differente della guerra partendo da questo dato inventato: 2 febbraio 1943, la città di Stalingrado cade in mano ai nazisti: Von Paulus vincitore. (ATTENZIONE: l'eventuale rielaborazione di eventi storici successivi deve avere una logica interna, deve seguire le fasi effettive della guerra modificandone, a scelta, il destino, non verranno accettati testi di fantasia slegati dal contesto (i nazisti che inventano nuove armi, alieni o altre cavolate), dovete dimostrare di aver studiato); tutto deve essere VEROSIMILE.

1 risposta

Classificazione
  • 9 mesi fa
    Risposta preferita

    2 febbraio 1943: grazie all'arrivo tempestivo delle divisioni corazzate dei generali Hoth, Hollidt e di von Manstein, la VI Armata tedesca di von Paulus arresta la controffensiva dell'Armata Rossa e s'impadronisce di Stalingrado. I nazisti sono troppo indeboliti dalla fame e dal gelo per sfruttare subito la vittoria e riforniscono con un ponte aereo la guarnigione sul Volga, approfittando della pausa nelle operazioni belliche dovuta al gelo. Il disgelo e l'estate rendono possibile una nuova offensiva tedesca, grazie anche alla costruzione di una nuova linea ferroviaria: le divisioni corazzate avanzano fino ad Astrakhan, per poi puntare su Baku e verso i pozzi petroliferi del Mar Caspio. I Sovietici resistono eroicamente, ma alla fine sono costretti a capitolare. Sul Mar Nero, i Tedeschi conquistano Tuapse e Batumi per poi convergere su Groznyj, Kutaisi e Tblisi, la capitale della Georgia. Di fronte a questa catastrofe, Stalin è sconvolto: ordina allo Stavka di elaborare piani per una nuova controffensiva, ma Zukov e gli altri marescialli gli rispondono che, senza il petrolio del Caucaso, ogni avanzata in forze è impossibile: gli stabilimenti industriali degli Urali e i T-34 hanno bisogno di carburante per funzionare. Allora Stalin ordina a Molotov di avviare trattative di pace con i Tedeschi avvalendosi della mediazione dell'ambasciatore bulgaro, e di ottenere un armistizio a qualsiasi costo. Hitler fa rispondere a Stalin che la guerra proseguirà a oltranza fino alla distruzione totale dell'Unione Sovietica e che non accetterà altro all'infuori della resa incondizionata. A quel punto, Saposnikov e Zukov organizzano un colpo di Stato, depongono e uccidono Stalin, e concludono la pace separata con la Germania nazista (settembre 1943). L'Unione Sovietica cessa di esistere: la nuova Repubblica Russa è una dittatura collegiale militare filonazista. Sono ceduti al Terzo Reich i Paesi Baltici, la Bielorussia, l'Ucraina, la Georgia, l'Armenia, l'Azerbaijan, ampie zone della Russia europea centrale e meridionale. Leningrado e Mosca sono occupate da guarnigioni tedesche. La capitale russa è spostata a Novosibirsk. La vittoria germanica sull'URSS permette a Hitler di spostare alcune fra le sue divisioni d'élite in Italia meridionale e in Francia settentrionale. L'avanzata degli Alleati angloamericani lungo la penisola si arresta e la guerra entra in una fase di stallo. La manodopera tedesca e slava liberatasi grazie alla cessazione delle ostilità sul fronte orientale viene impiegata nelle fabbriche del Terzo Reich per sfornare un numero esorbitante di caccia pesanti, bombardieri, pezzi di artiglieria contraerea da 88 mm e carri armati pesanti. Dinanzi al crollo dell'URSS, e posti davanti alla minaccia di un conflitto destinato a durare anni, con la difesa antiaerea del Reich pesantemente rafforzata, gli Alleati angloamericani, che ormai sanno di non poter effettuare in sicurezza lo sbarco in Normandia nell'estate del 1944, decidono di proseguire nel programma nucleare mentre avviano colloqui di pace con la Germania nazista tramite emissari svedesi...          

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.