Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureMitologia e folclore · 5 mesi fa

Avatar, non era quel termine che, proiettava tutti noi "templari" della cinematografia verso i rispettivi sogni di conquista interplanetaria?

lessicalmente parlando, mi riferisco ad uno dei primi filmoni in 3D distribuiti nelle sale cinematografiche. Etimologicamente, sussiste una imperdonabile deviazione: se un utente di sociologia, o qualsiasi altro vicolo cieco della conoscenza con questo termine intende l'immagine di se stesso in questa community: strumento visivo con il quale nasconde il proprio reale essere figurativo ovvero il più delle volte una persona estremamente sola, frustrata, satura di disturbi alimentari e della personalità. Se questo Avatar per come lo intende YA da tutto questo potere, non sarebbe forse il caso di cancellarci tutti in massa da questo sito web lasciando gli utenti dei vicoli ciechi culturali che pullulano nelle scienze sociali, soli. Per l'eternità, nel buio, nel freddo, e nella privazione affettiva più desolante e irreversibile. Non sarebbe un buon modo per dire basta, per davvero.. a tutto questo grande sbaglio?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    5 mesi fa
    Risposta preferita

    Zio Pierugo 🧓🧓🧓🧓

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.