promotion image of download ymail app
Promoted
Jak ha chiesto in Matematica e scienzeMedicina · 2 mesi fa

secondo voi nella zona di Milano, quando si tornerà alla normalità con uffici, fabbriche, scuole, università e locali, negozi aperti?

3 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    La normalizzazione è un concetto complicato. Quando passa uno tzunami non si torna come prima, alcune cose cambiano. Così come in questa situazione ci siamo finiti gradualmente, gradualmente torneremo ad una "normalità". Una "Normalità" diversa da prima: alcuni esercizi commerciali non riapriranno, ci sarà una grande crisi, si faticherà a riaprire a pieno regime, il virus circolerà ancora per mesi, almeno fino all'anno prossimo, solo molto di meno, per cui le fabbriche riapriranno ma ci si andrà con la mascherina, le scuole riapriranno a settembre, come le università, ma i banchi verranno distanziati, etc... Le attività produttive potranno riaprire, ma domandati: avranno clienti? Cioè il mondo ripartirà, certo, ma innanzitutto dopo di noi, che siamo stati i primi, e poi i clienti internazionali? I turisti? Chi vorrà più venire in Italia, sempre ammesso che abbiano i soldi per viaggiare? Perché la crisi toccherà tutto il mondo. All'inizio si viaggerà solo per lavoro, poi poco a poco riprenderà un minimo di flusso turistico. Riapriranno i bar, certo, magari all'inizio con precauzioni, poi riapriranno i ristoranti, i negozi non alimentari, ma chi comprerà? Una prima parvenza di normalità (ma evitando contatti fisici tipo abbracci) si avrà già in estate, ma sarà una estate durissima. Prima di allora si avrà piano piano la riapertura di tutte le attività, dagli uffici pubblici a quelli privati, dai cantieri alle fabbriche, ma a regime ridotto e con gravi problemi economici. I rapporti umani cambieranno, così come cambiarono i costumi sessuali negli anni 80 quando comparve l'aids. Se qualcuno tossirà tutti gli staranno lontani. questo perché il virus non è stato sconfitto, lo abbiamo solo evitato nascondendoci, ma tornerà, così come sta tornando in Cina, perché qualcuno lo porterà, magari, dall'africa o dal sud america. E l'anno prossimo, a novembre, ricomparirà. Saremo solo tutti più attenti, anche se i soliti idioti andranno a fare aperitivi o balleranno in mezzo a migliaia di sconosciuti in piena epidemia, come è avvenuto di recente. Solo che magari avremo migliori farmaci antivirali e magari un vaccino.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Fra un mese, penso.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Nick
    Lv 7
    2 mesi fa

    normalità un annetto forse, ma una ripresa spero entro un paio di mesi...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.