promotion image of download ymail app
Promoted

Posso lavorare su un terreno abbandonato da anni?

Possiedo un terreno di medie dimensioni, accanto la mia proprietà c’è un terreno incolto da anni che tra l’altro la vegetazione che ci cresce fa ombra alle mie colture. Questo terreno “abbandonato” e iscritto a una persona del 1830 in pratica nessuna ha mai fatto la successione. Io posso incominciare a coltivarci sopra e pulirlo??

9 risposte

Classificazione
  • Paolo
    Lv 7
    2 mesi fa

    SENTI IN COMUNE CHI DOPO QUASI 120 ANNI NE E' IL PROPRIETARIO. POI CHIDEI A LUI SE PUOI LAVORARE IL TERRENO IN QUESTIONE............!!!!!!!!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    certo che puoi. e anzi se lo coltivi per 20 anni senza che il proprietario si fa vivo, diventa tuo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Luca
    Lv 6
    2 mesi fa

    Giuridicamente è IMPOSSIBILE, per come è formato e per come funziona il sistema del catasto italiano, che una particella di terreno sia "di nessuno". Un proprietario ( o un insieme di proprietari) ci deve essere, foss'anche lo Stato. Tu dici che risulterebbe di proprietà di un tipo nato nel 1830 ..... cosa evidentemente IMPOSSIBILE in quanto una persona defunta non può essere proprietaria di nulla ......  comunque significa che hai fatto delle ricerche..... bene, seguita a farle : vai in conservatoria dei registri e cerca chi sono gli eredi di quel tizio ....qualcosa devi trovare per forza......  anche se nessuno ha fatto ( ma più semplicemente non è stata trascritta) la successione, quel terreno sarà passato di mano in mano ad una serie di eredi, che come giustamente dice Frank adesso potrebbero essere decine ..... quando ne avrai trovato qualcuno, mandagli una racc a/r in cui dici che devono togliere le piante che fanno ombra alle tue coltivazioni, e che non ricevendo risposta entro 10 gg lo farai tu addebitandogli le spese. E' probabile che nessuno ti risponda, a quel punto senti un avvocato come puoi muoverti. C'è anche il caso che SE RIESCI A DIMOSTRARE, con documenti alla mano, di "esserti occupato ...."  ( !!!!) di quel terreno per oltre 20 anni, tu possa far domanda al giudice per dichiararlo tuo per usucapione .......

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anna
    Lv 7
    2 mesi fa

    Sì, puoi, ma siccome non è tuo corri il rischio che all'improvviso si presenti il legittimo proprietario (quello che può dimostrare la diretta successione all'ultimo proprietario registrato) e si goda lui i frutti del tuo lavoro. 

    Intendo dire che il legittimo proprietario avrebbe diritto di tenersi lui le colture che ci trova quando viene a prenderne possesso. Se succede dopo qualche hanno che lo coltivi, quel che ne hai ricavato in passato resta tuo.Se passano 20 anni dal momento che tu inizi a coltivarlo e nessuno ne rivendica la proprietà il terreno diventa tuo per usucapione, quindi è importante che tu possa documentare quando esattamente cominci a usare quel terreno.

    Nelle aree di montagna i tempi dell'usucapione sono più brevi, bastano 15 anni di possesso per poter diventare proprietari di un terreno. Il motivo è che nelle zone montane succede più facilmente che dei terreni siano abbandonati.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    certo che puoi, finchè arriva qualcuno a chiederti di andare via dal quel terreno......direi che è molto difficile che succeda questa cosa, perchè dal 1830 i proprietari di quel terreno, di eredità in eredità, devono essere diventati decine e decine

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    si  dopo 20 anni dventa tuo 

     anzi o avresti dovuto fare prima !!!

    FAI IMMEDIATAMENTE DOMANDA DI USUCAPIONE DICENDO CHE SONO 20 ANNI CHE  LO HAI TUO MAGAZZINO O  DEPOSITO O CHE LO USI 

    NON DIREEEEEEEEEEEEEEEEEE CE LO STAI LAVORANDO 

    MA CHE LO USI PUNTO E BASTAAAAAAAAAAAAAAAAA  

    PORTA TUTTO DOMANI MATTINA AL COMUNE  

    IL COMUNE LO METTE ALL ALBO FUORI PER  15 GG 

    E SE NESSUNO RECLAMA DIVENTA TUOOOOOOOOO 

    centinaia  di ita andavano in brasile  a morivano li lasciando terreni e case qui 

    se tu occupi questi terreni per 20 anni 

    anche solo ocupando 

    tu fai richiesta ed il comune scriveva all esterno sugli atti 

    si fa fede che il signor tal dei tali cioe' tu  occupando il terredo particella  tal dei tali 

    per piu di 20 anni senza che nessuno gli abbia contestato nulla diventa di sua proprieta 

    inoltre questa legge e' stata  usatissima  per i  nazistialto adige persone perbene 

    cosa facevano ???  nottetempo facevano sparire un ebreo deportandolo od uccidendolo o consegnandolo alla polizia delle SS 

    occupavano il  terreno delel ebreo e casa  e dopo 20 anni chiedevano la proprieta 

     anche in spagna sotto franco questo era un bel metodo  per diventare ricchi 

     ci sono fosse comuni per circa 115000  uccisi dai  propri conpaesani uccisi solo epr rpendere il terrone ed intestarselo 

     vedi google ci sono delle leggi apposta 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    In fin dei conti se è abbandonato coltivalo, cosi inizi a prenderne possesso.

    il possesso polungato per un certo periodo di tempo porta all'acquisizione della propietà per usurcapione...

    Art. 1158 Usucapione dei beni immobili e dei diritti reali immobiliari

    La proprietà dei beni immobili e gli altri diritti reali di godimento sui beni medesimi si acquistano in virtù del possesso continuato per venti anni.

    se fai dei lavori te li dovrebbero ripagare cosi dice l'articolo

    Art. 1150 Riparazioni, miglioramenti e addizioni

    Il possessore, anche se di mala fede ha diritto al rimborso delle spese fatte per le riparazioni straordinarie.

    Ha anche diritto a indennità per i miglioramenti recati alla cosa, purché sussistano al tempo della restituzione.

    L’indennità si deve corrispondere nella misura dell’aumento di valore conseguito dalla cosa per effetto dei miglioramenti, se il possessore è di buona fede; se il possessore è di mala fede, nella minor somma tra l’importo della spesa e l’aumento di valore.

    Se il possessore è tenuto alla restituzione dei frutti, gli spetta anche il rimborso delle spese fatte per le riparazioni ordinarie, limitatamente al tempo per il quale la restituzione è dovuta.

    Per le addizioni fatte dal possessore sulla cosa si applica il disposto dell’art. 936. Tuttavia, se le addizioni costituiscono miglioramento e il possessore è di buona fede, e dovuta una indennità nella misura dell’aumento di valore conseguito dalla cosa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Si ma devono passare 20 anni per l'usucapione

  • Chiara
    Lv 7
    2 mesi fa

    appena lo avrai sistemato puoi stare sicuro che qualcuno verrà a reclamarlo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.