promotion image of download ymail app
Promoted

È la prima volta in vita mia in cui penso ad un domani completamente diverso dalla vita fatta finora, e se fosse meglio così ?

13 risposte

Classificazione
  • wanial
    Lv 7
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    buongiorno, trovarsi di fronte a qualcosa di diverso dalla nostra routine, fa lavorare il cervello e fa prendere coscienza che la vita é comunque il bene piu' caro e importante, tutto il resto sono optionals di cui molto spesso ne potremmo fare a meno e che la serenitá vale piu' di quello che abbiamo cercato e che dava per poco soddisfazione di averlo ottenuto...sono altre le cose che ci rendono maturi consapevoli e finalmente appagati , consapevoli di essere fortunati nell'aver capito il valore di quello che abbiamo attorno, affetti veri, salute le cose piu'importanti della nostra vita che abbiamo, anche se tardi ..non per tutti, ma per tutti arriva quel momento che ci fa fermare e ragionare, dandoci una voglia enorme e positiva di continuare su una strada piu' dritta fatta di affetti , di un lavoro che ci permette di vivere  e salute,.... specie in questo periodo nero fermiamoci a ragionare e supereremo  anche questo...un augurio di cuore a tutti

  • 2 mesi fa

    Niente sarà più come prima.

    In tutto il mondo è vietato uscire di casa, andare a scuola, andare in chiesa, al cinema, a teatro, ai parchi, allo stadio, a trovare amici e parenti. Anche due fidanzati che vivono in due quartieri diversi non possono incontrarsi. Alla fine  hanno proibito anche l’amore. Una cosa del genere non era mai successa prima, nemmeno nel corso delle spaventose guerre del secolo scorso. Il Corona virus ci insegna una cosa molto semplice, la stessa cosa che ci avrebbe dovuto già insegnare tanti anni fa, Cernobyl se non eravamo distratti: che i confini non esistono, perché facciamo parte tutti di una stessa Umanità. Non esistono più italiani, svizzeri, tedeschi, francesi, Inglesi, americani, russi, cinesi, australiani, indiani, brasiliani,  nord africani ecc. ecc. perché facciamo parte di una stessa umanità, siamo tutti fratelli, le stesse cose che aveva detto duemila anni or sono Gesù Cristo e messo in croce proprio per questo. Oggi dovremmo avere il coraggio di incominciare dall’anno zero e intendere gli acronimi a.C. e d.C. – avanti e dopo Cristo – diventino Avanti Corona Virus e Dopo Corona Virus.

    • Crocebianca
      Lv 5
      2 mesi faSegnala

      Eccellente risposta pollice su

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ora più che mai vengono alla luce certi "nodi al pettine",  rendiamoci conto (se ancora non lo abbiamo fatto)  che siamo nati e cresciuti in un periodo storico "viziato",  nel quale menefreghismo, egoismo, avidità e apatia hanno compromesso inesorabilmente la società ... e questo è innegabile.  Adesso, di fronte a una situazione drammatica senza precedenti, io sostengo fermamente che sia davvero il caso di fermarsi e riflettere.  Chiediamoci, se non altro, almeno questo:  Cosa è davvero fondamentale?

    Cosa è indubbiamente importante e giusto nella nostra vita?

    Ebbene, io penso che sia davvero ora di finirla con le str0nzate, con le menate inutili.

    Cominciamo subito, a livello di coscienza e all'insegna del bene collettivo, a "lavorare" per costruirci un futuro e un'esistenza dignitosi,  ognuno nel proprio piccolo,  ma come dice il celebre detto:  Unus pro omnibus, omnes pro uno.

    (uno per tutti e tutti per uno).

                                          

    • Crocebianca
      Lv 5
      2 mesi faSegnala

      Ottima risposta pollice su

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Sappiamo solo che dovremo cambiare qualcosa ma ancora non è chiaro cosa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Secondo me molti prenderanno coscenza di se e di cosa è fondamentale e prioritario, utile e meno utile.

    Questo vale per i rapporti umani e per le cose materiali, penso che d'ora in poi le famiglie terranno una scorta di beni non deteriorabili per essere pronti per altre emergenze.

    Penso che useremo meglio il tempo che abbiamo a disposizione per rafforzare i rapporti famigliari e prenderci cura sia della nostra salute che di quella di chi è più vulnerabile. 

    Qualcuno deciderà di fare cose che ha sempre rimandato pensando che tanto potrà farle domani, poi domani l'altro poi non le ha fatte mai.

    Insomma credo e spero che saremo persone migliori se sapremo far fruttare questa eperienza che ci sta mettendo alla prova.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    in effetti è così per tutti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • non so che vita ti immagini tu ma molti hanno meno di 20 anni e immagino preferiscano non morire vergini o dover organizzare il loro primo incontro con persone conosciute su un sito internet in cui oltre alle foto e alla loro bio ci sia anche una spunta alla voce "covid19 negative".

    basta con le lodi alla quarantena come momento di arricchimento interiore. non ci si arricchisce guardandosi dentro, ci si arricchisce a contatto con gli altri. questa non è una vita. è un'anticamera di morte

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Fish
    Lv 7
    2 mesi fa

    Io no, considerato che a parte non andare a lavorare faccio grossomodo quello che facevo prima. Però sono anche del parere che appena finirà l'emergenza, così la chiamano, tutto tornerà esattamente come prima. Basteranno due aperitivi perché l'egoismo adesso incatenato ritrovi vigore e ogni sua ragione di esistere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    forse è meglio

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    siamo all'alba di una nuova era 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.