promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 mesi fa

Perché regioni piccole e poco popolate come la Cecenia riescon ad organizzare eserciti contro la gigante Russia e i catalani non ci riescono?

Su poco più di un milione di abitati, i ceceni hanno organizzato un esercito e hanno combattuto contro la Russia per ottenere l'indipendenza. 

I catalani non riescono a fare la stessa cosa contro l'esercito spagnolo che è enormemente meno potente di quello russo. 

Qualche anno fa i leghisti chiedevano l'indipendenza all'Italia, ma solo a voce, nemmeno loro sono stati capaci di organizzare un esercito contro l'esercito italiano, che è notoriamente piuttosto scarso. 

Se non sbaglio, altoatesini e siciliani hanno organizzato in passato eserciti per ottenere l'indipendenza ma, se oggi sono parte dell'Italia e con poco sforzo da parte dell'Italia, evidentemente non sono stati in grado di competere con lo scarso esercito italiano. 

OK, anche l'esercito ceceno ha la peggio su quello russo, ma loro hanno combattuto delle guerre! Una mosca contro l'elefante! È come se la liguria combattesse contro l'Italia!

Attachment image

7 risposte

Classificazione
  • Anna
    Lv 7
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Per riuscire a fare una cosa bisogna prima di tutto volerla fare. 

    I catalani desiderano maggiore autonomia dal governo di Madrid, ma non odiano gli altri spagnoli a tal punto da essere disposti ad ammazzarli. Lo stesso discorso si può fare per i fautori della secessione del Nord Italia.

    Non impugni un'arma se non sei disposto a usarla, allo stesso modo non metti insieme un esercito se non hai intenzione di fare guerra.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    In realtà non è come se la Liguria combattesse contro l'Italia, ma come se la Liguria combattesse contro un terzo dell'Europa. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 sett fa

    Quei maledetti ceceni li ho massacrati tutti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    I ceceni erano terroristi...facevano saltare interi palazzi nel Daghestan solo perchè chi c era dentro era ortodosso...Il governo spagnolo per quanto non lasci autonomia non ammazza catalani.Non si può fare una guerra solo per un ideale.È come se Garibaldi e mille di punto in bianco invadesse l'impero Austro-Ungarico sarebbe follia.Inoltre la Spagna circonda la Catalogna sia dal fronte terrestre sia dalle isole.I Catalani che armi anno,forse i baschi potevano creare problemi...mah

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Non si possono paragonare realtà diversissime e distanti fra loro. La Cecenia è una regione piccola, montagnosa, i cui abitanti a larga maggioranza musulmani sono sempre stati abituati a imbracciare le armi per tutelare la propria indipendenza contro i dominatori di turno, fossero essi Mongoli, Turchi Ottomani, Persiani o Russi. Gli stessi Russi riuscirono a venire a capo della tenace resistenza cecena dopo una lunga serie di guerre nel Caucaso, verso la seconda metà del XIX secolo, e soltanto perché nel frattempo gli eserciti zaristi si erano dotati di armi moderne (fucili a ripetizione, cannoni a retrocarica) e ricevevano rifornimenti grazie alle linee telegrafiche e ferroviarie. I Ceceni furono deportati in gran numero da Stalin in Asia centrale durante la Seconda Guerra Mondiale (1944), perché erano sospettati di intelligenza con il nemico e di collaborazionismo con i nazisti. I Russi (cristiani ortodossi) e i Ceceni (musulmani sunniti) non sono mai andati d'accordo. Appena hanno potuto, i Ceceni si sono ribellati al dominio russo per cercare di ottenere l'indipendenza (1994 - 1996; 1999 - 2009), ma hanno fallito a causa della sanguinosa repressione dell'esercito federale russo.

    Se fossero riusciti nel loro intento, probabilmente a quest'ora la Cecenia sarebbe uno Stato fantoccio sull'esempio del Kosovo, con un'economia fondata sul traffico di armi, di droga, sullo sfruttamento della prostituzione, e sul contrabbando di petrolio e gas naturale: e magari con la presenza di basi militari statunitensi sul suo territorio.

    Per quanto riguarda i Catalani, i Lombardi e i Veneti, un movimento indipendentista o secessionista che si rispetti ha bisogno di ingenti finanziamenti provenienti non solo dai propri aderenti, ma anche e soprattutto dai servizi segreti di potenze straniere, che siano disposte a riconoscere l'indipendenza delle nuove realtà statali (per evitare loro l'isolamento diplomatico sul piano internazionale), a inviare armi leggere e pesanti, ad addestrare terroristi e formazioni paramilitari, a fornire documenti falsi, a garantire rifugi sicuri all'estero. La Germania riunificata aveva tutto l'interesse a riconoscere l'indipendenza della Slovenia, della Croazia, della Repubblica Ceca e della Slovacchia nei primi anni Novanta del XX secolo, perciò procedette su quella via.     

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    La Repubblica Cecena fa tuttora parte della Federazione Russa. Gli indipendentisti ceceni la guerra appunto l'hanno persa... e che cosa hanno ottenuto? Morte e distruzione, questo dimostra non era quella la strada da percorrere.

    La Cecoslovacchia invece si è divisa pacificamente, mediante trattative diplomatiche, crendo la repubblica Ceca e la repubblica Slovacca. questo sistema sembra funzioni meglio. :-)

    Infatti i catalani si guardano bene dal prospettare opzioni militari, sanno che l'Europa non accetterebbe mai un atto di violenza contro uno stato democratico, anche battessero l'esercito spagnolo (e già questo non è probabile) poi si ritroverebbero uno stato non riconosciuto, isolato e soggetto a sanzioni perché considerato responsabile degli inevitabili morti.

    Per il resto a risposto bene Anna.

    Comunque mi hai fatto ricordare le Quattro giornate di Napoli dove il popolo sconfisse la Wehrmacht (e quello non mi sembrava un esercito scarso... :-) ).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Povertà, fame, rabbia, disponibilità di armi, non aver nulla altro da fare tutto il giorno quindi tanto tempo per organizzare una guerra

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.