promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo

Perchè cè troppa disoccupazione? Secondo voi è colpa dei laureati? ?

10 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    La disoccupazione è una somma di più fattori concorrenti.

    - Il fatto di andare in pensione ad età molto avanzata non favorisce il “ricambio generazionale” e questo in ogni ambito sia specialistico che no.

    Oltre a questo concorrono anche:

    - La precarietà dei posti di lavoro, dovuta alla continua crisi economica italiana, che favoriscono i contratti a tempo determinato rispetto a quelli a tempo indeterminato

    - Il fatto che non ci sia una esplicita previsione costituzionale per quanto riguarda il salario minimo (questo è determinato dai contratti collettivi ma questi in realtà possono anche essere svantaggiosi. Ció comporta che qualcuno preferisca aspettare più tempo prima di farsi assumere per essere secondo lui “sottopagato”.

    - Non credo che i laureati siano il problema, perché semplicemente dedicano più tempo per specializzarsi invece che immettersi immediatamente nel circuito di lavoro. Tuttavia, è anche vero che con troppa specializzazione rischi il lavoro di non trovarlo mai

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Semmai sarà il contrario! Il  lavoro c'è ma non si trova perchè le aziende sono tutte specializzate e i laureti per lavorarci son troppo pochi mentre c'è pieno d i gente che non ha voglia di studiare e quelli che manco arrivano al diploma oppure fanno dei corsi che escono che non sanno niente perchè si sono diplomati tirando a campare e non sanno fare niente di niente e vogliono subito lo stipendione invece di fare la gavetta e imparare.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    perchè non c'è lavoro molto semplicemente, un sacco di aziende e fabbriche e negozi chiudono 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perché ti sfruttano e basta al giorno d'oggi. Con la promessa di un contratto stabile ti tengono al guinzaglio come cane per il tempo che fai comodo...per poi lasciarti a casa quando sei un costo da tagliare. 

    Il tutto per stipendiare quelli che erano i tuoi colleghi: pigri lamentoni che non fanno un "meritato" cazzò tutto il giorno e prendono due volte lo stipendio che ti veniva dato. E, dimenticavo, bisogna anche ringraziarli.

    Appena passa il coronavirus, io me ne vado da questo paese di merdà. 

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Io sono della Lombardia. Se pensi che al nord cè tanta possibilita ti sbagli. Per avere successo qui devi avere davvero tanta ma tanta fortuna, oppure sei raccomandato e puoi fare qualsiasi cosa. Ma anche se sono del nord punto lo stesso a spostarmi all'estero.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Secondo me è colpa della mentalità italiana in generale e di chi preferisce restare ignorante. Puoi specializzarti anche con corsi professionali di alto livello, non parlo degli FSE che durano qualche mesetto e ti fanno fare poche centinaia di ore di stage, parlo di corsi ITS di quinto livello, sono un gradino sotto alla laurea triennale, devi sostenere esami per entrare a farne parte ma ti consentono di lavorare e studiare. L'imprenditore medio considera che se hai 25 anni sei da buttare, non puoi cambiare lavoro e migliorare il tuo curriculum, il ché è una grande vigliaccheria. 

    Ci sono persone che cambiano vita all'età di quarant'anni, ma non hanno certo la mentalità italiana per cui si premiano gli arrivisti, che ottengono tutto subito per raccomandazione oppure quelli che hanno avuto l'intelligenza per qualificarsi bene e nei tempi giusti, in un settore in cui il lavoro non mancherà mai.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • DNA
    Lv 7
    2 mesi fa

    Secondo me è colpa del governo che manda in pensione ad un età troppo anziana! Se un uomo deve lavorare fino a 67 anni come farebbe un giovane ad entrare nel mondo del lavoro? Allora il mio disegno di legge è di mandare in pensione a 50 anni così potrà subito entrare nel mondo del lavoro il giovane di 30! Sono 20 anni di contributi cosa kazzo vuoi di più governo di mérda? E no poi a loro non gli bastano i soldi dei contributi, che si devono fregare € 30.000 al mese! Sai che l'italia è lo Stato UE dove i i membri del Parlamento sono i più pagati? Negli altri stati lo stipendio di un parlamentare è di  € 6.000! E loro non pagano un kazzo, acqua, corrente, assicurazioni, visite mediche, che se ne fanno di 30.000.000 € al mese?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Secondo me non c'è tutta questa disoccupazione in Italia , e poi non capisco perchè dai la colpa ai laureati. Piuttosto c'è troppa precarietà e troppo lavoro a nero in questo paese.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ZZ
    Lv 7
    2 mesi fa

    In questo periodo è colpa del Coronavirus

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Non c'è troppa disoccupazione. E' il contrario.

    C'è troppa gente che lavora.  Questo ha fatto sì che il lavoro si svalutasse progressivamente.

    Quando non ci sarà realmente nessuno più che svolge il lavoro, l'offerta si farà allettante.

    • Vladimir
      Lv 6
      2 mesi faSegnala

      Esattamente come la penso io!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    2 mesi fa

    C'è tantissima gente che non ha voglia di fare niente e non accetta alcun lavoro

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.