promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureSocietà e culture - Altro · 2 mesi fa

Il monachesimo di benedetto da norcia?!?! Ma che ***** mi serve nella vita?

Aggiornamento:

secondo superiore

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    a nulla.________________

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Ciao car*, mi piacerebbe fare un discorso filosofico secondo il quale ciò che impari a scuola è essenziale nella vita, ti forma come persona e come cittadina, ti aiuta a scolpire il tuo carattere e cose varie. E sia chiaro, non dico neanche che tutto ciò non sia vero, ma lo è solo in parte. O meglio, ci sono alcuni argomenti veramente importanti, ma non perchè senza di questi non potresti sopravvivere, semplicemente perchè sono ritenuti tali da tutti e quindi rientrano tra gli argomenti di cultura generale, vedi la regola di San benedetto o ancora più importanti cose come la Divina Commedia, i promessi sposi, il risorgimento italiano, la scoperta dell'America, le grandi guerre e altri. Detto ciò, l'unica risposta è "non servono a niente" se non ti interessano, non ti arricchiscono, non ti danno gioia e non sono quello che vorresti fare nella vita. C'è un però: come ben saprei, devi studiare perchè è necessario farlo, perchè è obbligatorio e perchè tra qualche anno ti sorprenderai a ricordarti che cosa significa "Ora et labora" o da dove viene San Benedetto, e, incredibile a dirsi, ti farà piacere ricordare cose che non pensavi di sapere neanche appena studiato.

    Studiare è obbligatorio è vero e non ti dirò cose come si sceglie la scuola superiore in base a cosa ti piace studiare e se ti piace studiare o meno, quindi l'hai scelta tu, studia e non ti lamentare. questo perché la maggior parte delle volte scegliamo una scuola perché spinti da altri o perché crediamo ci piacciano materie mai fatte prime, o semplicemente cambiamo interessi nel tempo o, cosa ancora più frequente, andiamo al Classico e dobbiamo passare le nostre giornate a fare esercizi di scienze e analisi di arte o al Linguistico e ci danno da fare gli approfondimenti di storia sui monaci, allo Scientifico con i temi di filosofia, e cose così. 

    Detto questo, a scuola ci sei, volente o nolente, e almeno il minimo lo devi fare, anche se spesso ci impegniamo tanto e non veniamo neanche riconosciuti, perché c'è da dire anche questo. Studia argomenti che ti sembrano inutili come la regola di San Benedetto o i teoremi di matematica o lunghe liste di vocaboli di qualche materia, e non ti dico di farlo perché un giorno scoprirai che grazie a questi la tua vita è migliore, se non sarai tu a volerlo, no, non succederà. Fallo perché devi, e questo ripetitelo molte volte, purtroppo non abbiamo grande possibilità di scelta nel sistema scolastico Italiano, i programmi sono gli stessi da decenni, i metodi sono o del tutto antiquati o eccessivamente innovativi, c'è chi fa lezioni esclusivamente frontali e chi fa parlare solo gli studenti senza nessuna linea guida. La scuola italiana fa piuttosto schifo, senza bisogno di fare confronti, fa schifo di per sé, non saprei dire se sia meglio o peggio di altre, non avendole provate, ma schifo fa schifo. Però ci siamo dentro e almeno alla maturità ci dobbiamo arrivare. Studia per te, perché anche se non lo vedi, più argomenti ostici, perché difficili o perché ti fanno schifo, affronterai e in un modo o nell'altro supererai, più diventerai forte e sarà difficile per te abbatterti davanti a delle difficoltà. 

    Studia e basta, anche se è difficile, anche se non ne hai voglia. Trova una tua motivazione personale che si applichi a tutte le situazioni, la mia ad esempio è che non vedo l'ora di finire il liceo, voglio essere fuori da quello schifo di posto che mi ha rovinato la vita e quando uscirò da lì potrò finalmente pensare al mio futuro senza vedermi bloccata da ostacoli che vengono posti da qualcun'altro o da me stessa e che, oggettivamente, se non superassi non morirei nè io nè altri, ma sono necessarie perchè io esca da quell'inferno e prima o poi succederà, deve succedere per forza. qualcosa di bello prima o poi dovrà succedere.

    Buona regola di San Benedetto,ora et labora, buono studio, buona vita.

    P.S. Probabilmente anche all'università ci saranno cose di cui lamentarsi, però puoi benissimo non farla

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.